I camion e il degrado della E45, ora
c’è anche lo spettro del pedaggio

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=e2aERWHzzNk[/youtube]
Da qualche anno si parla con insistenza della trasformazione della superstrada E45, che collega Cesena a Perugia, Terni e Orte, in autostrada. Per gli autotrasportatori è una strada fondamentale, come spiega il presidente nazionale della Fiap (Federazione italiana Autotrasportatori professionali), Massimo Bagnoli, ma che è nel degrado completo.

I camionisti guidavano per 20 ore.
I committenti non sapevano nulla?

“Il caso degli autisti della Tir Spagna Transports di Cesena e della Ces Tir di Pesaro (controllata dalla Tir Spagna) che secondo gli investigatori sarebbero stati costretti, pena il licenziamento, a guidare fino a 20 ore di fila e a fare dei raggiri per sfuggire ai controlli, sostituendo per esempio i dischi del cronotachigrafo, è solo il primo capitolo di una lunga storia tutta da scrivere. E fra i protagonisti di questa storia non potranno non esserci i committenti”. Ad affermarlo è Paolo Uggè, presidente nazionale di Fai Conftrasporto che invita gli investigatori (che hanno già arrestato dieci persone con accuse che vanno dall’estorsione all’omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro) a proseguire in questa direzione. Continua a leggere

Camionisti costretti a turni massacranti, dieci arresti a Cesena

Erano costretti a guidare fino a 20 ore di fila e obbligati a fare dei raggiri per sfuggire ai controlli, sostituendo i dischi del cronotachigrafo e dichiarando falsi periodi di ferie. Altrimenti, per gli autisti della Tir Spagna Transports di Cesena e della Ces Tir di Pesaro (controllata dalla Tir Spagna) sarebbe scattato il licenziamento. Un vero e proprio inferno a cui hanno messo fine gli agenti della Polizia che hanno arrestato dieci persone (sei sono finite in cella mentre a quattro sono stati concessi gli arresti domiciliari), accusate di estorsione e omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro. Continua a leggere

I benefici della Orte-Mestre,
calerà il traffico anche sulla Romea

“La nuova autostrada Orte-Mestre inciderà in modo significativo sul riequilibrio dell’intero sistema trasportistico italiano, con benefici sia a livello nazionale sia locale”, ne è convinta l’Anas che presenta così sul suo portale la nuova opera. Un’infrastruttura che secondo l’Anas porterà vantaggi anche a chi percorre la pericolosissima statale Romea (nella foto), destinata a a diventare un’arteria per il traffico locale. Come spiega l’Anas, con la nuova autostrada, a livello nazionale verrà riequilibrata la distribuzione dei grandi flussi di traffico pari a circa il 60 per cento dell’intero traffico nazionale, che oggi insistono troppo pesantemente sull’itinerario A1 Orte-Bologna, A13 Bologna-Padova, e A4 Padova-Venezia.  Continua a leggere

Il nuovo libro dell’Aci, un secolo
a quattro ruote con “L’automobile”

L’automobile, la sua evoluzione, il cambiamento delle leggi e del Codice della strada. Tutto questo in un volume da 294 pagine realizzato dalla Fondazione Aci “Filippo Caracciolo” e presentato martedì 26 gennaio nella sede dell’Aci di Roma. Il libro, intitolato “L’automobile: un secolo di evoluzione legislativa, sociale, culturale”, contiene una prefazione del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, e racconta la storia del Paese attraverso uno dei principali simboli del Novecento. Il volume è diviso in due parti: “Un secolo di evoluzione legislativa” (l’era dell’automobile; i primi regolamenti della strada; il Codice del 1959 e del 1992) e “Un secolo di evoluzione sociale” (la mobilità dall’Unità d’Italia al 1919; dal fascismo al 1945; dalla crisi petrolifera ai giorni nostri). Il lavoro è poi completato dall’analisi sulle linee di sviluppo delle politiche di trasporto. Continua a leggere

Infrastrutture, firmata l’Intesa quadro con la Regione Toscana

Il Corridoio Tirrenico, il completamento della Grosseto-Fano, il raddoppio della Pontremolese. Sono solo alcune delle opere previste dall’Atto aggiuntivo all’Intesa Generale Quadro (strumento della Legge Obiettivo) firmata a Palazzo Chigi da governo e Regione Toscana. A siglare l’intesa il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, il ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, il ministro per gli Affari regionali, Raffaele Fitto, e il presidente delle regione Toscana, Claudio Martini. Continua a leggere

I camionisti si fermano
per ricordare la collega scomparsa

Giovedì 17 dicembre, alle 15.30, i camion di tutta Italia si fermeranno per cinque minuti. Non è una protesta, ma il ricordo di una collega che non c’è più. L’iniziativa è promossa dalla Filt Cgil per ricordare nel giorno del suo compleanno Michela Ciullo, camionista e delegata sindacale, deceduta in un incidente stradale sabato notte a Verghereto (Forlì Cesena) mentre era al lavoro alla guida del suo camion. Nell’occasione i suoi colleghi di tutta Italia faranno anche suonare per un minuto i clacson. Continua a leggere

I trasporti sono fondamentali
per ospitare l’Europeo di calcio

L’Italia si vuole candidare a ospitare il Campionato d’Europa di calcio del 2016, ma per ottenere l’organizzazione della manifestazione continentale la situazione dei trasporti pubblici e della viabilità avrà un peso determinante. Oggi si è completata, con le audizioni dei rappresentanti di Firenze, Roma e Cesena, la prima verifica della documentazione prodotta dalle amministrazioni comunali coinvolte nella candidatura italiana per l’Europeo 2016. Continua a leggere

Progetto Icaro, la sicurezza vista dai più giovani: premiati i vincitori

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=fYYBgHZ-5DM[/youtube]

Hanno inventato video, spot, disegni e slogan per educare alla legalità e, in particolare, al rispetto delle regole della strada. Non li hanno ideati esperti di comunicazione o professionisti del settore, ma gli studenti delle scuole primarie e secondarie. Con il progetto Icaro, infatti, la Polizia stradale ha voluto mettere la sicurezza stradale in mano agli studenti; così le campagne sociali le hanno fatte gli alunni e i vincitori di questa, che è la 9ª edizione, sono stati premiati ieri a Roma. Continua a leggere

Ciucci: “Le opere devono nascere
dal confronto con il territorio”

Alla Conferenza del traffico e della circolazione organizzata dall’Aci a Riva del Garda ha tenuto banco il problema legato alle infrastrutture, considerate un vero e proprio freno allo sviluppo del Paese. Sul tema è intervenuto anche il presidente dell’Anas, Pietro Ciucci (nella foto): “Non solo grandi opere. Occorre separare il traffico di lunga percorrenza dal traffico urbano-locale”, ha dichiarato nel suo intervento pubblicato anche sul sito dell’Anas. La società, si legge sul sito www.stradeanas.it, attualmente è impegnata in tutta Italia con lavori in corso o in fase di avvio per un investimento complessivo pari a oltre 43 miliardi di euro. Continua a leggere