I trasportatori protestano in Sicilia: “Senza Ecobonus le imprese chiudono”

La tanto attesa firma al decreto che rende effettivi i controlli sulla committenza in riferimento al rispetto dei costi minimi di sicurezza nel trasporto merci ha fatto sospendere le manifestazioni di protesta in tutta Italia tranne che in Sicilia, dove  i responsabili della sezione regionale della Fai, la Federazione autotrasportatori italiani, confermano ” la manifestazione dell’autotrasporto prevista per il 28 aprile in via Etna, a Catania, di fronte alla Prefettura. Nonostante la firma al decreto”, si legge in un comunicato, “sono ancora molte le questioni aperte. Prima tra tutte quella che riguarda l’Ecobonus, vitale per le imprese siciliane, invogliate, negli scorsi anni, a fare investimenti… Continua a leggere

I vetri sono troppo sporchi, chi li pulisce? Il treno parte con mezz’ora di ritardo

Il treno non parte perché i vetri sono troppo sporchi. È questa l’incredibile storia del diretto n. 12878 che martedì 13 marzo avrebbe dovuto partire da Catania alle 14 in direzione Messina. Peccato che il treno sia rimasto a lungo fermo sui binari e che abbia rischiato di essere cancellato. Il motivo? I vetri del locomotore erano troppo sporchi e non si trovava un addetto alla pulizia del lunotto. La denuncia arriva da Giosuè Malaponti, coordinatore del Comitato pendolari Messina-Catania-Siracusa. “Dopo varie proteste da parte dei pendolari”, spiega Malaponti, “circa un centinaio, e dopo che il sottoscritto ha prontamente informato la Direzione Regionale di Trenitalia di quanto stava accadendo alla stazione di Catania, finalmente alle 14,25 trovato il personale addetto alla pulizia, veniva ripulito il vetro del locomotore e così il treno diretto Catania-Messina, scampata la soppressione, partiva da Catania avendo accumulato circa 36 minuti di ritardo”. Continua a leggere

Catania, il terminal ferroviario è alla deriva. Fai Sicilia: “Fs discrimina il Sud”

Il terminal ferroviario di Catania è abbandonato a se stesso. Lo denuncia in un comunicato Fai Sicilia, spiegando che “chiunque può entrare e rubare le merci dai container, le enormi buche a ridosso dei binari fanno vacillare le gru che trasportano le casse mobili con grandi rischi per i lavoratori, per non parlare della sporcizia presente nei piazzali e dell’incuria dei binari”. Condizioni da incubo per quello che “era una volta uno tra i terminal ferroviari più importanti dell’intero Mezzogiorno”. Continua a leggere

Sciopero dei Tir, in Sicilia denunciate sei persone per sequestro di persona

Camionisti costretti con la forza a “partecipare” agli scioperi. Autisti letteralmente sequestrati, come aveva raccontato a Stradafacendo l’amministratore delegato di un’azienda di autotrasporto del Nord Italia (clicca qui). Non sono esagerazioni, visto che ora la polizia ha identificato e denunciato per sequestro di persona sei uomini. I fatti risalgono alla scorsa settimana nei momenti caldi dello sciopero in Sicilia. I sei denunciati hanno un’età compresa tra i 19 e i 40 anni, e quattro di loro hanno precedenti penali per furto, truffa, violenza contro la persona e associazione mafiosa. Secondo le ricostruzione il gruppo di sequestratori avrebbe bloccato un autotrasportatore di 37 anni in contrada Ponte Olivo, a 10 chilometri da Gela (in provincia di Caltanissetta), sulla strada per Catania. Continua a leggere

Sgominata una banda, realizzava cronotachigrafi dei Tir taroccati

Alteravano i cronotachigrafi dei camion per permettere ai mezzi pesanti di circolare su strade e autostrade senza rispettare i tempi di guida e di riposo. L’organizzazione è stata scoperta dalla polizia stradale di Vicenza, che ha arrestato quattro persone. Secondo quanto accertato dalla Polstrada l’organizzazione operava nell’hinterland milanese, con collegamenti in sette regioni italiane. Continua a leggere

Aerei, 2010 da record: negli scali italiani 140 milioni di passeggeri

Sono circa 140 milioni i passeggeri che sono transitati negli aeroporti italiani nel 2010, il 7 per cento in più rispetto all’anno precedente. È l’Enac – Ente nazionale per l’aviazione civile – a rendere noti i dati statistici. Il periodo estivo tra luglio e settembre dell’anno scorso ha fatto registrare i risultati parziali più alti, con il massimo rilevato nel mese di agosto (15,31 milioni di passeggeri). Diverso, invece, l’andamento nei mesi invernali, maggiormente interessati da un traffico soprattutto lavorativo piuttosto che turistico. Continua a leggere

Le bugie del Truck Day e le verità di cui ha bisogno l’autotrasporto

“Mentire spudoratamente a chi chiede sincerità e conosce la verità equivale alla cronaca di una fine annunciata”. Inizia così il resoconto che Ciro Russo, segretario provinciale di Fai Napoli ha inviato alla redazione di Stradafacendo per raccontare il Truck Day, la manifestazione di protesta organizzata da Assotir. “Alcuni rappresentati di categoria”, spiega Russo, “credono che solo l’apparire in alcune reti locali possa automaticamente legittimarli come la verità assoluta, e solo la pubblicazione di foto in primissimo piano li possa accreditare come i massimi esperti del settore e affascinanti uomini di mezza età, credono che i trasportatori siano attenti solo ai grandi proclami piuttosto che ai grandi risultati, ma fortunatamente questo non corrisponde al vero”. Nella sua lettera Ciro Russo parla dei numeri del Truck Day. Continua a leggere

Il metano conviene, per un viaggio di 1800 km si risparmiano 173 euro

Spostarsi con un’auto a metano conviene. Questo è certo. Ma quanto si risparmia, a conti fatti? In questi giorni in cui molti stanno programmando le vacanze pasquali, l’Osservatorio Metanauto ha fatto alcune simulazioni pensando a diversi itinerari: c’è chi torna ai luoghi d’origine e chi sfrutta il periodo per qualche giorno di vacanza. In ogni caso, indipendentemente dalla destinazione, il risparmio per chi utilizza un’auto a metano è evidente. Continua a leggere

Autotrasporto siciliano in crisi. Minardo: “Servono misure urgenti”

Riccardo Minardo, deputato del Movimento per le Autonomie, il partito politico fondato da Raffaele Lombardo (governatore della Sicilia) è intervenuto giovedì sulla delicata situazione che vive il settore dell’autotrasporto nell’isola. Minardo chiede “misure urgentissime per l’autotrasporto siciliano, che offrano alla categoria tutta una serie di prerogative indispensabili per lo svolgimento della propria attività ai fini della redditività”. I problemi siciliani sono quelli di gran parte d’Italia, con l’aggiunta di questioni tipiche isolane. Continua a leggere

“L’autotrasporto è allo stremo”, il 9 aprile la protesta di Assotir

“L’autotrasporto italiano è allo stremo. Alla crisi economica e allo strapotere della committenza si aggiungono ora gli aumenti a raffica di gasolio, autostrade ed assicurazioni, mentre si annunciano nuovi pesanti pedaggi sulla viabilità ordinaria”. Così Assotir ha lanciato l’allarme annunciando per il 9 aprile lo svolgimento di un’operazione di sensibilizzazione denominata ”Truck Day”. Quattro le città italiane coinvolte: Roma, Milano, Napoli e Catania.
 Continua a leggere