L’olio usato per le patatine fritte diventa biocarburante per le automobili

Un salto al fast food per fare il pieno di carburante. Potrebbe essere un futuro possibile dato che negli Stati Uniti c’è chi ha pensato all’olio utilizzato per friggere le gustose patate per realizzare dell’ottimo biocarburante. La questione è importante anche perché gli oli esausti sono veleno per l’ambiente. E per friggere le patatine di tutti i ristoranti e i fast food del mondo servono milioni e milioni di litri d’olio.  Continua a leggere

Risparmiare sul carburante si può, ecco alcune semplici regole da seguire

È possibile risparmiare sul carburante? Alla domanda risponde affermativamente il portale comunicati.net con un articolo nel quale vengono elencati alcuni piccoli “trucchi” che permettono di risparmiare diverse centinaia di euro all’anno. Il risparmio parte dalla scelta dell’auto. In commercio ve ne sono alcune che consumano pochissimo, fino a tre litri ogni 100 chilometri. Per risparmiare non serve acquistare veicoli più piccoli, “ma piuttosto con una minore cilindrata, di 1.000 o 1.200 centimetri cubi. Allo stesso tempo”, spiega il portale, “dovrai tenere conto del tipo di carburante utilizzato dal veicolo, dal momento che le auto diesel hanno solitamente un prezzo più elevato rispetto ad altri modelli, anche se a lungo andare permettono un notevole risparmio, soprattutto in confronto alle auto a benzina”. Continua a leggere

Pieno sempre più conveniente in Svizzera, ora i benzinai del confine sono in crisi

Un aumento flessibile dello sconto sulla benzina, che sia in linea con l’andamento del prezzo in Svizzera, l’estensione dell’agevolazione anche al gasolio e una verifica settimanale e non più trimestrale dei prezzi del carburante alla pompa. Sono questi i termini essenziali della proposta, elaborata insieme all’assessore al Bilancio della Regione Lombardia e coordinatore nazionale degli assessori al Bilancio delle Regioni Romano Colozzi, attorno a cui il presidente della Regione Roberto Formigoni ha ragionato con la Presidenza del Consiglio. L’aumento delle accise in vigore dal mese scorso in Italia ha reso estremamente conveniente il pieno in territorio elvetico e rischia di vanificare lo sconto benzina (10 centesimi per i Comuni fra 10 e 20 chilometri dal confine e 18 centesimi per i Comuni che distano da 10 a 0 chilometri) applicato da un decennio da Regione Lombardia in quelle zone. Continua a leggere

La benzina è nei campi, dagli scarti dell’agricoltura arriva il carburante verde

La benzina sarebbe lì, nei campi italiani, quasi pronta per essere utilizzata. Da quanto emerso nel corso della giornata del bioetanolo, organizzata dal gruppo Mossi & Ghisolfi, in collaborazione con l’università di Firenze e Veronafiere nell’ambito del XIX simposio internazionale dello sviluppo del biofuel, sui campi italiani ci sono infatti 18 milioni di tonnellate all’anno di scarti della produzione agricola che potrebbero essere convertiti in bioetanolo di seconda generazione. Non è poco, visto che si parla di 4,5 milioni di tonnellate sul totale dei 10 milioni di benzina consumata annualmente nel Paese.  Continua a leggere

Benzina “naturale”? Il carburante del futuro potrebbe arrivare dall’urina

Dei ricercatori olandesi hanno scoperto che un batterio riesce a trasformare l’ammoniaca dell’urina in idrazina, il carburante per lo shuttle, ormai in pensione, ma anche per tutti i razzi impiegati per trasportare l’uomo o i satelliti nello spazio. Conosciuto come Anammox, il batterio anaerobico è stato in realtà scoperto agli inizi degli anni Novanta, ma solo ora gli scienziati dell’Università olandese Radboud di Nimega hanno capito il suo potenziale. La ricerca è stata pubblicata su Nature. L’urina insomma potrebbe diventare un prezioso carburante. E se pensate che la notizia sia bizzarra, sentite questa. Continua a leggere

Panamera diesel, una Porsche economica almeno nei consumi

Chi ha la possibilità di acquistare una Porsche di solito non è uno che cerca un’auto economica. Anzi. Eppure è sul discorso della grande autonomia che punta la casa di Stoccarda nel presentare la Panamera Diesel, ultima versione della Gran Turismo con potente motore a gasolio (250 CV) ma capace di consumi da utilitaria: 6,3 l/100 km. Se poi si aggiunge il capiente serbatoio di 80 litri dell’auto, ecco l’incredibile autonomia di oltre 1.200 km. Uno insomma potrebbe teoricamente fare il pieno a Milano e giungere fino a Reggio Calabria (1.252 km). Continua a leggere

Il metano conviene, per un viaggio di 1800 km si risparmiano 173 euro

Spostarsi con un’auto a metano conviene. Questo è certo. Ma quanto si risparmia, a conti fatti? In questi giorni in cui molti stanno programmando le vacanze pasquali, l’Osservatorio Metanauto ha fatto alcune simulazioni pensando a diversi itinerari: c’è chi torna ai luoghi d’origine e chi sfrutta il periodo per qualche giorno di vacanza. In ogni caso, indipendentemente dalla destinazione, il risparmio per chi utilizza un’auto a metano è evidente. Continua a leggere

L’Italia crede nell’auto elettrica, nel 2012 la legge sugli incentivi

Entro la fine dell’anno l’Italia potrebbe avere una legge che incentiva l’acquisto di auto elettriche. Un beneficio esteso anche alle altre vetture che contribuiscono a ridurre le emissioni inquinanti. È quanto emerge dall’audizione delle Commissioni Trasporti e Attività produttive che si è svolta martedì nella sede di Nissan Italia, la casa automobilistica nipponica che inizierà proprio a fine 2011 la commercializzazione della sua auto elettrica, la Leaf. Il provvedimento, ha spiegato il presidente della Commissione Trasporti, Mario Valducci (Pdl), potrebbe essere approvato alla Camera prima dell’estate, per poi passare al Senato. “Io sarei già molto soddisfatto se entro 12 mesi potesse diventare legge, anche perché se vedesse la luce tra fine anno e i primi mesi del 2012 sarebbe in linea con la prevista commercializzazione in Italia di diverse auto elettriche”, ha commentato Valducci. Continua a leggere

Autotrasporto siciliano in crisi. Minardo: “Servono misure urgenti”

Riccardo Minardo, deputato del Movimento per le Autonomie, il partito politico fondato da Raffaele Lombardo (governatore della Sicilia) è intervenuto giovedì sulla delicata situazione che vive il settore dell’autotrasporto nell’isola. Minardo chiede “misure urgentissime per l’autotrasporto siciliano, che offrano alla categoria tutta una serie di prerogative indispensabili per lo svolgimento della propria attività ai fini della redditività”. I problemi siciliani sono quelli di gran parte d’Italia, con l’aggiunta di questioni tipiche isolane. Continua a leggere