Chi è il miglior camionista europeo under 35? Partito il concorso di Scania

Da pochi giorni sono aperte le iscrizioni per provare a laurearsi miglior giovane camionista europeo 2014 attraverso il sito web www.scania.it, nell’apposita sezione dedicata all’evento. Potranno iscriversi i giovani autisti nati dopo il 1° gennaio 1979. La manifestazione organizzata da Scania è parte integrante dello Scania Driver Competitions, che si svolge in 40 Paesi nel mondo e che prevede per l’edizione 2014 l’adesione di 87mila partecipanti, rendendola una delle maggiori manifestazioni al mondo di tale genere. Continua a leggere

Vita da cani per i camionisti: il “ristorante” è un tavolino al freddo nell’area di sosta

Per mangiare si può scegliere tra vista motore e vista guard-rail. La vita del camionista è questa. Ore e ore al volante, a macinare chilometri. Da soli, per giorni e giorni, con il pensiero alla famiglia a casa. Poche compagnie e il pasto consumato dove capita, senza tante pretese. Ai camionisti basta un tavolino e una sedia pieghevole, posizionati in mezzo ad altri camion. Le foto che  Doriano Bendotti, segretario provinciale di Bergamo di Fai Conftrasporto,  ha deciso di inviare   alla redazione di Stradafacendo parlano da sole. E raccontano la dura vita degli autotrasportatori. Continua a leggere

I camionisti Usa guideranno meno, settimana lavorativa ridotta a 70 ore

I camionisti Usa perdono il loro braccio di ferro con Obama sui tempi di guida e di riposo. Il nuovo Codice della strada statunitense impone infatti soste durante la giornata e riduce la settimana lavorativa, che passa così dalle 82 alle 70 ore. Il rischio, per chi infrange le regole, è di una multa fino a 11.000 dollari per i gruppi attivi nel settore dei trasporti e fino a 2.750 dollari per i singoli individui. La Federal Motor Carrier Safety Administration, l’agenzia parte del dipartimento dei Trasporti chiamata a fare rispettare le norme, da fine luglio dovrà controllare gli appositi registri che ogni camionista è chiamato a compilare. Continua a leggere

Gela, camionisti in agitazione contro la chiusura dell’impianto di polietilene

Quando un’industria chiude a volte si pensa solo ai suoi dipendenti e non all’indotto che viene coinvolto nella chiusura. E spesso nell’indotto si trovano anche gli autotrasportatori. A Gela, per esempio, gli autotrasportatori stanno cercando con ogni mezzo di impedire la dismissione dell’impianto di polietilene. Una trentina di Tir hanno sostato davanti le vie d’accesso alla Raffineria Eni di Gela perché temono di perdere il posto di lavoro. Ad aver dichiarato lo stato di agitazione sono 110 camionisti associati a quattro consorzi.  Continua a leggere

Autisti di Tir licenziati e riassunti, scoperta una maxi frode da tre milioni di euro

Sgravi fiscali per circa tre milioni di euro, ottenuti grazie all’assunzione di 230 autisti di Tir. Peccato che sotto ci fosse l’inganno. La polizia tributaria della Guardia di Finanza di Trieste ha infatti scovato una rete di aziende di trasporto fittizie in diverse regioni d’Italia, tutte riconducibili a una società di Trieste, che licenziava e riassumeva gli autisti di Tir, ottenendo illecitamente tre milioni di euro in sgravi contributivi. La maxi frode è stata scoperta al termine di accertamenti durati oltre un anno e coordinati dal sostituto procuratore della repubblica Lucia Baldovin. Continua a leggere

Camion, cronotachigrafi sempre più intelligenti: i controlli anche a distanza

Per i camionisti non rispettare i tempi di guida e di riposo sarà sempre più difficile. Perché in futuro i controlli potranno esser fatti anche a distanza, senza la necessità di fermare il camion. Tutto questo grazie alla nuova generazione di tachigrafi digitali, i dispositivi di sicurezza obbligatori per autocarri, autotreni e autoarticolati, che stanno diventando sempre più “intelligenti”. Come ha reso noto il Parlamento europeo, è stato raggiunto un accordo tra i negoziatori dell’Eurocamera e la presidenza irlandese dell’Unione europea per apportare modifiche ai tachigrafi digitali. Continua a leggere

Camionisti, occhio a dove comprate le gomme: rischiate una multa di 1.500 euro

Autotrasportatori fate attenzione a dove acquistate i vostri treni di gomme. È infatti mediamente di 1.500 euro il conto che il fisco può presentare a un camionista che compra incautamente un treno di gomme da un soggetto che ha evaso l’Iva. A calcolare la cifra è l’Associazione italiana ricostruttori di pneumatici (Airp), sulla base di un decreto del ministro delle Finanze del 31 ottobre 2012 secondo cui l’acquirente può essere chiamato dal fisco a versare l’importo dell’Iva sul valore normale di mercato degli pneumatici comprati. Il “valore normale di mercato” di un treno di pneumatici per un autocarro (14 pneumatici) è di circa 8.500 euro, e l’Iva su questa cifra è di circa 1.500 euro, spiega l’Airp.  Continua a leggere

Il conte Cardigan vuole fare il camionista, la crisi lo ha ridotto sul lastrico

David Michael James Brudenell-Bruce è al verde e vuole fare il camionista. Niente di male, pur con la crisi che colpisce anche il settore dell’autotrasporto. Il fatto è che David Michael James è il conte di Cardigan, ossia l’erede di una delle casate più antiche del Regno Unito, famosa soprattutto per il maglione di lana con i bottoni davanti inventato da uno stravagante evo del conte. “Fatemi lavorare, sono pronto a diventare un camionista” ha dichiarato il nobiluomo che oggi vive con il sussidio di disoccupazione, 71 sterline a settimana. Il conte ha 59 anni, è schiacciato dai debiti e da tempo è in lite con i custodi giudiziari delle proprietà di famiglia nel Wiltshire, sulla strada per Bath e il Galles.  Continua a leggere

Camionista preso a bastonate. Ora è gravissimo, arrestati i sei responsabili

Sei ordini di custodia cautelare sono stati emessi nei confronti dei presunti responsabili dell’aggressione a un camionista, avvenuta il 20 ottobre scorso a Frascati, in provincia di Roma. La vittima, presa a bastonate, ha riportato lesioni gravissime ed è tuttora ricoverata in ospedale in pericolo di vita. Il branco responsabile dell’aggressione era composto da sei persone, di cui tre minorenni. Secondo le ricostruzioni, verso le sei del mattino, i ragazzi decidono di far ritorno a casa dopo l’ennesimo bicchiere bevuto nell’ultimo locale in una serata ad alto tasso alcolico.  Continua a leggere

Colpi di sonno e apnee notturne, sono i camionisti quelli più a rischio

Sono addirittura due milioni gli italiani che rischiano un colpo di sonno mentre guidano. La stima arriva dalla Fondazione per la ricerca e la cura dei disturbi del sonno. Ma attenzione, solamente il cinque per cento di questi due milioni ne è consapevole. I più esposti ai colpi di sonno sono gli autotrasportatori, la categoria a maggiore rischio Osas, la sindrome delle apnee ostruttive del sonno.  Continua a leggere