Passo dello Stelvio a pagamento, vignetta da 10 euro per le auto e 30 per i camion

Dieci euro per auto e moto. Trenta euro per i camion. Sono queste le tariffe fissate dalla provincia di Bolzano per salire sullo Stelvio. Il pedaggio è previsto per auto, moto e mezzi pesanti che transiteranno lungo il versante altoatesino della strada statale dello Stelvio (dal passo all’incrocio Tre Fontane). Il sistema scelto per il pagamento è quello della vignetta, simile a quello in vigore sulle autostrade austriache, che per lo Stelvio di chiamerà Green Pass. Niente caselli, quindi, ma una tariffa settimanale.  Continua a leggere

A Bolzano serve il parcheggio dell’amore, lo chiede un consigliere della Lega

Basta con i parcheggi improvvisati, stop alla ricerca di improbabili alcove tra strisce blu e passi carrabili. Almeno a Bolzano, dove, come ha affermato qualche giorno fa il consigliere comunale della Lega Nord, Claudio Degasperi, “serve un parcheggio dell’amore”. Un posto che unirebbe il dilettevole, è proprio il caso di dirlo, all’utile. Quello delle casse comunali. “Un ingresso a 5 euro l’ora potrebbe sollevare anche le tasche del Comune il quale dovrebbe farsi carico della realizzazione e della manutenzione dell’insolito ma utilissimo parcheggio dell’amore”, sostiene Degasperi.  Continua a leggere

A22, pubblicato il bando per la concessione Infuriati i presidenti di Trento e Bolzano

È stato pubblicato lunedì il bando di gara riguardante l’Autostrada A22 Brennero-Modena. Come comunica l’Anas il bando riguarda l’affidamento in concessione delle attività di costruzione relative alla realizzazione degli investimenti di adeguamento e di manutenzione straordinaria, di completamento della realizzazione degli interventi previsti nella vigente convenzione, della gestione e manutenzione della suddetta Autostrada nonché della realizzazione degli investimenti previsti dal D.L. 78/2010. L’importo complessivo degli investimenti previsti è pari a 3 miliardi di euro ed è comprensivo degli investimenti attualmente posti a carico del concessionario uscente, il cui completamento è previsto dopo il 30 aprile 2014.  Continua a leggere

Autotrasporto, niente bonus fiscali per i committenti “pericolosi”

Esclusione per un anno dai bonus fiscali. È questa la sanzione che il Fisco applicherà ai committenti degli autotrasportatori che violeranno le regole su sicurezza stradale e regolarità del mercato. Se i committenti non rispetteranno i parametri di sicurezza nell’affidare i servizi di trasporto scatteranno le sanzioni. Lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate, precisando anche che online sarà pubblicato l’elenco dei trasgressori. A dettare modi e tempi di pubblicazione delle misure per applicare la sanzione è il provvedimento firmato dal direttore dell’Agenzia, che è in linea con le indicazioni della manovra d’estate 2008, che punisce i trasgressori escludendoli fino a sei mesi dall’affidamento pubblico della fornitura di beni e servizi, e per un anno dai benefici fiscali, finanziari e previdenziali di ogni tipo previsti dalla legge. Continua a leggere

Ubriaco nell’auto parcheggiata, scatta il sequestro del mezzo

Si può essere multati per guida in stato di ebbrezza e ci si può far sequestrare l’auto anche se questa è ferma in un parcheggio? Abbastanza incredibilmente sì, almeno secondo una sentenza della Corte di Cassazione pubblicata dal “Sole 24 Ore”. I giudici hanno infatti riconosciuto lecita la sentenza del Tribunale di Bolzano contro un automobilista che “in evidente stato di ebbrezza” aveva messo le mani sul volante della sua Porsche ferma in un parcheggio. L’automobilista in realtà aveva anche acceso le luci e allacciato le cinture di sicurezza. Continua a leggere

“Meno Tir al Brennero”, Bolzano vuole la Borsa dei transiti alpini

Il consiglio provinciale di Bolzano ha approvato all’unanimità un testo unitario Svp-Verdi, che invita parlamento e governo a predisporre un piano strategico per trasferire, nelle regioni sensibili, il trasporto merci verso modalità più rispettose dell’ambiente. L’obiettivo è limitare il numero di Tir al Brennero. Il consiglio chiede, tra l’altro, di creare i presupposti affinché le regioni dell’Arge Alp, ovvero gli Stati aderenti alla convenzione delle Alpi, possano sviluppare il modello svizzero del sistema di scambio dei diritti di transito, la cosiddetta Bta (Borsa dei transiti alpini), in modo che sia applicabile su tutto l’arco alpino. Continua a leggere

Fs, arrivano i biglietti scontati e spariscono le vecchie classi

Prezzi dei biglietti flessibili, con sconti se si acquistano in anticipo e nelle fasce orarie di minore mobilità. Diventa definitiva l’offerta delle Ferrovie dello Stato dei cosiddetti “prezzi mini”, già acquistabili su tutti i canali di vendita Trenitalia, che si aggiungono a quelli “Base e Flessibile”. Una “vera e propria rivoluzione nel processo di acquisto dei biglietti ferroviari”, come l’ha definita l’amministratore delegato Mauro Moretti. Ma le novità non sono finite. Da settembre infatti spariranno le antiche suddivisioni in prima e seconda classe. Sui treni ci saranno infatti quattro livelli di servizio, tutti con connessione wi-fi: Base, Premium, Business ed Executive. Continua a leggere

La denuncia: treni al rallentatore per avere più soldi dalle Regioni

Chi va piano va sano e va lontano. E, forse, guadagna anche di più. È quello che sta succedendo, secondo la denuncia di Assoutenti e del deputato del Pd Ermete Realacci, ai treni regionali che negli ultimi anni, anziché migliorare le loro performance, hanno allungato i tempi di percorrenza per cercare di strappare alle Regioni, obbligate a pagare un contributo alle Ferrovie in base alla durata dei viaggi, il più alto costo possibile. Secondo l’associazione dei consumatori, sulla rete dei treni locali si registrano “artificiosi rallentamenti” legati proprio all’esistenza del cosiddetto contratto di servizio o contratto di catalogo con le Regioni, in base al quale più tempo ci vuole a percorrere una linea, più il prezzo pagato dall’amministrazione locale sale. Continua a leggere

Eccessiva la confisca dell’auto?
Giovanardi: “Un deterrente utile”

Decine di migliaia di vite umane valgono anche la confisca dell’auto. Con queste parole il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Carlo Giovanardi (nella foto), ha commentato una delibera della provincia di Bolzano che definisce eccessiva la confisca dell’auto a chi guida sotto l’effetto di alcol e droga. “La confisca”, spiega Giovanardi, “è prevista solo nei casi più gravi. Si possono anche ritoccare le norme, ma io credo che sapere che c’è il rischio della confisca dell’automobile faccia da deterrente”. Continua a leggere

Legambiente lancia l’allarme treni,
nel 2011 ne spariranno 154 su 600

Il 2011 sarà un anno di grande difficoltà per i pendolari italiani. È quanto emerge dal rapporto di Legambiente “Pendolaria 2010” con il quale l’associazione lancia “un forte grido d’allarme” per i numerosi “treni e le tratte a rischio soppressione a fronte di forti aumenti dei prezzi e un servizio peggiore nonostante la domanda in crescita”. Secondo lo studio, si prevede un taglio di 154 treni a lunga percorrenza (su 600), mentre per il servizio ferroviario pendolare mancano “800 milioni di euro rispetto al 2010 (45 per cento)”. Continua a leggere