Parte la settimana europea della mobilità sostenibile: premi per la città migliore

Dal 16 al 22 settembre dimenticate la vostra auto, ma pure le moto e gli autobus: è infatti in programma l’undicesima edizione dell’European Mobility Week, la settimana europea della mobilità sostenibile. Nata nel 2002, quest’anno la rassegna coinvolgerà ben 31 Paesi: tra questi spiccano il Canada, Taiwan e il Giappone, a dimostrazione che il tema della mobilità sostenibile non conosce frontiere. Nel Vecchio Continente saranno quasi 900 le iniziative itineranti, tra cui quelle italiane di Alcamo, Alghero, Ancona, Assago, Bergamo, Cassano d’Adda, Cremona, Martellago, Napoli, Pesaro, Rimini, Roma, Rovereto, Sestu e Viterbo, con il Ministero dell’Ambiente che sarà incaricato di coordinare queste e le altre iniziative che sono in programma. Continua a leggere

Motor Show di Bologna, da sabato il via con i riflettori puntati sulle auto più piccole

Il conto alla rovescia è terminato. Sabato 3 dicembre aprirà al pubblico l’attesissimo Motor Show di Bologna, l’unica rassegna motoristica in Italia ad avere il bollino internazionale dell’Oica. Quest’anno gli appassionati potranno ammirare (fino all’11 dicembre) 48 vetture esposte in anteprima, di cui otto mondiali, sei europee e 34 nazionali. Le grandi protagonisti dell’appuntamento bolognese saranno le auto piccole. A cominciare dalla Nuova Panda e dalla Volkswagen up! che segna l’ingresso del marchio tedesco nel segmento A.  Continua a leggere

Si sposano con una limousine abusiva. Multato l’autista, ma solo a fine cerimonia

Questo matrimonio s’ha da fare. Anche con una limousine abusiva. Per questo la polizia municipale di Bologna ha aspettato che i neo marito e moglie arrivassero al ristorante prima di fermare l’autista. Dopo una segnalazione, i vigili gentili e discreti (erano in borghese) hanno atteso che la sposa venisse accompagnata da casa al Municipio, hanno aspettato che venissero fatte le foto in un parco e che il corteo arrivasse al ristorante.  Continua a leggere

Smart elettriche, il progetto e-mobility Italy raggiunge anche Bologna

Con 20 Smart electric drive che saranno consegnate a Bologna aumenta sempre più il numero di vetture coinvolte nel progetto e-mobility Italy. Dopo Roma, Pisa e Milano tocca infatti al capoluogo emiliano ricevere le auto ecologiche. In occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile è stata inaugurata la prima di trenta colonnine di ricarica pubblica Enel, cui seguiranno le consegne delle prime vetture a clienti e istituzioni bolognesi. Un nuovo traguardo, che offrirà a 20 bolognesi la possibilità di entrare a far parte della comunità di electric drivers del progetto e-mobility Italy.  Continua a leggere

Sgominata una banda, realizzava cronotachigrafi dei Tir taroccati

Alteravano i cronotachigrafi dei camion per permettere ai mezzi pesanti di circolare su strade e autostrade senza rispettare i tempi di guida e di riposo. L’organizzazione è stata scoperta dalla polizia stradale di Vicenza, che ha arrestato quattro persone. Secondo quanto accertato dalla Polstrada l’organizzazione operava nell’hinterland milanese, con collegamenti in sette regioni italiane. Continua a leggere

Il Salone dell’auto non cambia casa Motor Show a Bologna fino al 2021

Il Motor Show resta a Bologna. Lo storico appuntamento che ogni anno richiama nella città emiliana gli appassionati dei motori non cambia sede almeno per i prossimi dieci anni. Lunedì mattina, Gl Events e BolognaFiere hanno infatti siglato un accordo che conferma l’organizzazione del Salone internazionale dell’automobile nel quartiere fieristico bolognese fino al 2021. Con l’intesa, hanno spiegato il presidente Franck Glaizal e l’ad di Gl Events Giada Michetti, assieme al presidente di BolognaFiere Roversi Monaco e il consigliere delegato Duccio Campagnoli “BolognaFiere Spa e Gl Events Italia rinnovano con reciproca soddisfazione una collaborazione per mantenere e sviluppare a Bologna il più importante evento italiano dedicato all’automobile”. Continua a leggere

Boom di immatricolazioni per i camion: in Europa +65 per cento

Se il mercato dell’auto continua a leccarsi le ferite, quello dei veicoli industriali brinda a un incredibile successo. Secondo l’Acea, l’associazione europea dei costruttori di autoveicoli, nel primo trimestre del 2011 nell’Unione europea sono stati immatricolati 57.828 veicoli industriali pesanti (camion con portata di 16 tonnellate e oltre), il 65 per cento in più rispetto allo stesso periodo del 2010, quando le immatricolazioni furono 35.055. Secondo le analisi, la ripresa è in atto in tutti i Paesi dell’Ue, con la sola esclusione della Grecia. Anche l’Italia ha registrato valori positivi, visto che nel primo trimestre di quest’anno le immatricolazioni sono aumentate del 20,9 per cento. Continua a leggere

Manutenzione della rete stradale, arrivano 330 milioni dal Cipe

Il Cipe (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) ha assegnato 330 milioni di euro all’Anas e 240 milioni a Rfi (Rete ferroviarie italiane) per la manutenzione stradale e ferroviaria. Si tratta delle cosiddette risorse del Fondo infrastrutture. Grande attenzione è stata posta per favorire il collegamento con i porti. Fra gli altri interventi approvati, per la Regione Liguria diventa di fondamentale importanza l’assegnazione di 35 milioni di euro per il progetto definitivo del collegamento stradale di accesso al porto di Genova-Voltri. Continua a leggere

Panamera diesel, una Porsche economica almeno nei consumi

Chi ha la possibilità di acquistare una Porsche di solito non è uno che cerca un’auto economica. Anzi. Eppure è sul discorso della grande autonomia che punta la casa di Stoccarda nel presentare la Panamera Diesel, ultima versione della Gran Turismo con potente motore a gasolio (250 CV) ma capace di consumi da utilitaria: 6,3 l/100 km. Se poi si aggiunge il capiente serbatoio di 80 litri dell’auto, ecco l’incredibile autonomia di oltre 1.200 km. Uno insomma potrebbe teoricamente fare il pieno a Milano e giungere fino a Reggio Calabria (1.252 km). Continua a leggere

Venerdì lo sciopero generale della Cgil, trasporti fermi in tutta Italia

Disagi e traffico in tilt. È questo lo scenario che potrebbe caratterizzare le città italiane venerdì 6 maggio quando è in programma lo sciopero generale della Cgil. I trasporti resteranno fermi quattro ore. Piloti, assistenti di volo e personale di terra degli aeroporti scioperano dalle 10 alle 14. Lo stop dei treni sarà dalle 14 alle 18. Bus, metro, tram e ferrovie concesse si fermeranno secondo modalità stabilite localmente e nel rispetto delle fasce di garanzia. Continua a leggere