Addio vecchio biglietto di carta per tram, autobus e battelli in Lombardia?

Viaggiare sui mezzi pubblici in Lombardia pagando il viaggio con la Carta Regionale dei Servizi o attraverso il telefono cellulare. Oppure acquistare i biglietti attraverso i bancomat o su Internet. Sono queste alcune delle novità contenute nei criteri per la realizzazione della bigliettazione integrata dei mezzi pubblici approvati dalla Giunta Formigoni, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo e la cui sperimentazione partirà dal prossimo anno. Continua a leggere

Biglietti online poco chiari, multa per quattro compagnie aeree

“È scorretto non includere nel prezzo dei biglietti aerei la commissione per il pagamento con carta di credito, applicando tale costo aggiuntivo – spesso di importo rilevante – al termine del processo di prenotazione”. Per questo motivo l’Antitrust ha sanzionato le compagnie aeree Alitalia, Blu express, Germanwings e Air Italy relativamente ai biglietti aerei online. La multa complessiva è di 285mila euro. L’entità delle singole sanzioni variano in base alle dimensioni dell’operatore e all’ampiezza e gravità della pratica contestata: 80mila euro ad Alitalia, 75mila euro a Bluexpress, 55mila a Air Italy e 35mila a Germanwings. Alitalia e Germanwings sono state, inoltre, sanzionate per le condizioni tariffarie o le condizioni generali di trasporto redatte in lingua inglese con multe, rispettivamente di 25mila e 15mila euro. Continua a leggere

Treni, sarà più facile prenotare i biglietti per i viaggi in Europa

Sarà più facile prenotare un biglietto del treno per viaggiare tra i diversi Paesi europei: lo prevede un regolamento approvato la scorsa settimana dalla Commissione Ue che intende migliorare la pianificazione dei viaggi e l’emissione dei biglietti con una standardizzazione dei dati relativi ai prezzi e agli orari. Come ha spiegato la Commissione europea, le principali informazioni necessarie alla prenotazione e all’emissione dei biglietti saranno interoperabili e quindi potranno essere scambiate tra le imprese ferroviarie di tutta Europa e tra i venditori dei biglietti. Continua a leggere

Ferrovie, l’accusa del Codacons: “Tariffe aumentate in silenzio”

“In pochi se ne sono accorti ma le tariffe ferroviarie sembrano aver subito rincari a partire dallo scorso 1 aprile. Un incremento tariffario che sarebbe avvenuto nel più totale silenzio”. Lo denuncia il Codacons che ha presentato un esposto all’Antitrust e alla Procura della Repubblica di Roma chiedendo di aprire un’indagine, e ha annunciato un ricorso al Tar del Lazio. “Gli aumenti medi”, spiega il Codacons, “ammonterebbero al 7 per cento per Intercity, Espressi e Frecciabianca; inferiori i rincari dei treni Alta velocità (+2 per cento)”. Continua a leggere

Prezzi alle stelle per i traghetti, la Sardegna ricorre all’antitrust

La Regione Sardegna ha deciso di ricorrere all’antitrust contro le tariffe praticate dalle compagnie di navigazione per i collegamenti con la terra ferma. I prezzi per raggiungere l’isola dai porti principali come Genova, Livorno e Civitavecchia sono raddoppiati. Una situazione che ha spinto la Giunta regionale a ricorrere all’antitrust. “Vogliamo tutelare gli interessi dei sardi, dei visitatori e delle nostre imprese”, spiega il governatore Ugo Cappellacci. Continua a leggere

Ferrovie in Lombardia, sono in arrivo 19 treni e una nuova società

La presentazione di uno dei 19 nuovi treni dedicati al servizio ferroviario regionale per le linee non elettrificate della Lombardia, un’analisi dell’andamento del servizio e delle performance di Tln (Trenitalia Le Nord) e l’annuncio che il 1° maggio il fidanzamento tra le due società sfocerà in un matrimonio. Sono questi i temi emersi durante il sopralluogo che l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, accompagnato dall’ad di Tln Giuseppe Biesuz, ha compiuto all’officina di Tln a Novate Milanese. Continua a leggere

Fs, arrivano i biglietti scontati e spariscono le vecchie classi

Prezzi dei biglietti flessibili, con sconti se si acquistano in anticipo e nelle fasce orarie di minore mobilità. Diventa definitiva l’offerta delle Ferrovie dello Stato dei cosiddetti “prezzi mini”, già acquistabili su tutti i canali di vendita Trenitalia, che si aggiungono a quelli “Base e Flessibile”. Una “vera e propria rivoluzione nel processo di acquisto dei biglietti ferroviari”, come l’ha definita l’amministratore delegato Mauro Moretti. Ma le novità non sono finite. Da settembre infatti spariranno le antiche suddivisioni in prima e seconda classe. Sui treni ci saranno infatti quattro livelli di servizio, tutti con connessione wi-fi: Base, Premium, Business ed Executive. Continua a leggere

La Lombardia punta su Assago,
sarà il nuovo hub per Milano Sud

Sono state inaugurate domenica due nuove stazioni della linea 2 della metropolitana milanese: Assago Milanofiori Nord e Assago MilanoFiori Forum. Un passo concreto, secondo la Regione Lombardia, nella realizzazione di un vero e proprio hub per il sud di Milano. Dallo snodo sarà infatti possibile raggiungere il centro di Milano usando più mezzi del trasporto pubblico (autobus, treno e metropolitana). Continua a leggere

Entreranno in vigore dal 2013
i diritti per i passeggeri dei bus

Il Parlamento europeo ha approvato con 504 voti a favore, 63 contrari e 89 astenuti il nuovo regolamento che rafforza i diritti dei passeggeri che scelgono bus e pullman per viaggiare. “Un accordo molto importante per il trasporto e il turismo, che rispecchia un equilibrio strategico”, ha detto il relatore, l’italiano Antonio Cancian del Ppe (nella foto). “Rispetta le Pmi e facilita la vita delle persone invalide”. Il nuovo regolamento entrerà in vigore dalla primavera del 2013 e coprirà tutti i servizi regolari, sia nazionali sia transfrontalieri, per le distanze oltre i 250 chilometri. Continua a leggere

Blocco dei trasporti pubblici in Grecia, Paese fermo altri due giorni

Dopo il fermo degli autotrasportatori è il blocco dei trasporti pubblici a mettere in ginocchio la Grecia. “Le leggi le approva il Parlamento e non i sindacalisti”, ha dichiarato lunedì il ministro greco delle Infrastrutture, Dimitris Reppas. Un chiaro messaggio diretto ai sindacalisti dei mezzi di trasporto pubblico, che hanno deciso di proseguire le agitazioni con uno sciopero di 48 ore (martedì e mercoledì), mentre per venerdì hanno in programma un’astensione dal lavoro di cinque ore. Tutto questo nel momento in cui i prezzi dei biglietti di tutti i mezzi di trasporto pubblico sono aumentati del 40 per cento. Continua a leggere