Il piano della Merkel: la Germania si muoverà con le auto elettriche

Due miliardi di euro, il doppio di quanto previsto fino ad ora, per le attività di ricerca e sviluppo delle auto elettriche. È questa la somma che ha deciso di stanziare il cancelliere tedesco, Angela Merkel, per permettere alla Germania di conquistare la leadership del mercato mondiale delle auto elettriche entro il 2020. L’obiettivo è quello di avere un milione di auto elettriche sulle strade del Paese entro il 2020 e altri cinque milioni entro il 2030. Continua a leggere

Germania, un francobollo e una moneta per i 125 anni dell’auto

Ben 125 anni fa l’ufficio brevetti del Reich di Berlino rilasciava alla Benz & Co. il brevetto n. 37435 per una “vettura con motore a scoppio”: di fatto quello era il certificato di nascita dell’automobile. “Brevettato nell’Impero Tedesco a partire dal 29 gennaio 1886”, ecco cosa recita l’atto. Quel giorno segnò l’inizio del trionfale cammino dell’automobile, destinata a rivoluzionare il mondo tanto quanto, allora, non era neanche immaginabile. Per celebrare il 125° compleanno dell’automobile il Ministero delle Finanze tedesco ha emesso un francobollo e ha coniato una moneta commemorativa. Continua a leggere

Treni, sarà più facile prenotare i biglietti per i viaggi in Europa

Sarà più facile prenotare un biglietto del treno per viaggiare tra i diversi Paesi europei: lo prevede un regolamento approvato la scorsa settimana dalla Commissione Ue che intende migliorare la pianificazione dei viaggi e l’emissione dei biglietti con una standardizzazione dei dati relativi ai prezzi e agli orari. Come ha spiegato la Commissione europea, le principali informazioni necessarie alla prenotazione e all’emissione dei biglietti saranno interoperabili e quindi potranno essere scambiate tra le imprese ferroviarie di tutta Europa e tra i venditori dei biglietti. Continua a leggere

Salerno-Reggio, Matteoli sicuro: “Nel 2013 pronti altri 174 km”

“Dei 440 chilometri della Salerno-Reggio Calabria circa duecento sono stati realizzati e aperti al pubblico mentre altri 174, cantierati o appaltati, saranno completati nel 2013 perché le risorse sono garantite. Mancano 60 chilometri nel tratto cosentino per i quali non sono francamente in grado di prendere impegni”. Lo ha detto a Catanzaro il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Altero Matteoli. “Vedo che su quello che dico in relazione alla Salerno-Reggio Calabria”, ha aggiunto Matteoli, “non mi si crede. Qui, tuttavia, non posso che riconfermare quella che è la situazione”. Continua a leggere

Panamera diesel, una Porsche economica almeno nei consumi

Chi ha la possibilità di acquistare una Porsche di solito non è uno che cerca un’auto economica. Anzi. Eppure è sul discorso della grande autonomia che punta la casa di Stoccarda nel presentare la Panamera Diesel, ultima versione della Gran Turismo con potente motore a gasolio (250 CV) ma capace di consumi da utilitaria: 6,3 l/100 km. Se poi si aggiunge il capiente serbatoio di 80 litri dell’auto, ecco l’incredibile autonomia di oltre 1.200 km. Uno insomma potrebbe teoricamente fare il pieno a Milano e giungere fino a Reggio Calabria (1.252 km). Continua a leggere

“Il tunnel del Brennero è la spina dorsale della logistica europea”

“Il tunnel del Brennero è una parte importantissima della spina dorsale del sistema logistico europeo”. Con queste parole, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli (nella foto), ha commentato l’avvio dei lavori per la realizzazione della galleria ferroviaria che sarà lunga 55 chilometri e costerà complessivamente oltre 8 miliardi di euro. Un tunnel fondamentale per i trasporti europei, ma anche per la tutela ambientale visto che, come ha ricordato Matteoli, sono oltre 1,6 milioni i mezzi pesanti che ogni anno passano per il Brennero. Camion che trasportano merci che in futuro potrebbero percorrere questa tratta sui treni. La galleria dovrebbe essere pronta entro il 2025. Continua a leggere

Tunnel del Brennero, lunedì il via ai lavori: sarà pronto nel 2025

Prenderanno ufficialmente il via lunedì, con una cerimonia che si svolgerà a Innsbruck, i lavori per il tunnel del Brennero che, una volta completato (nel 2025), sarà la galleria ferroviaria più lungo del mondo con i suoi 55 chilometri. Un’opera che permetterà di dimezzare (da sei a tre ore) il tempo di percorrenza dei treni merci e passeggeri tra Monaco di Baviera e Verona. Continua a leggere

Tunnel ferroviario del Brennero, c’è l’ok dell’Austria. Partono i lavori

Il governo austriaco ha approvato il piano dei lavori per il tunnel di base del Brennero (un tunnel ferroviario che collegherà Innsbruck a Fortezza, ovvero l’Austria all’Italia). Il vicepresidente della Commissione europea e Commissario ai Trasporti, Siim Kallas, e Pat Cox, ex presidente del parlamento europeo, che ha assunto il coordinamento per l’Ue del progetto prioritario 1 (Berlino-Palermo) hanno accolto la decisione del governo austriaco come un importante passo avanti verso l’obiettivo di un trasferimento modale dalla strada alla rotaia di gran parte delle merci che attraversano le Alpi. I lavori per il tunnel di base del Brennero inizieranno già quest’anno e proseguiranno fino al 2016. Continua a leggere

L’Aci sui cantieri, la sicurezza
per la circolazione è migliorata

Molti automobilisti e camionisti quando li incontrano per strada si innervosiscono. Per i disagi che provocano e, almeno fino a qualche tempo fa, per la pericolosità. Ma ora le cose sono cambiate. I cantieri stradali non presentano più le criticità del passato per la circolazione e le ripercussioni sul traffico sono piuttosto limitate. È quanto emerge dalla prima indagine sui cantieri stradali urbani realizzata dall’Aci e da altri 16 Automobile Club europei nell’ambito del programma EuroTest della Federazione Internazionale dell’Automobile. Continua a leggere

Smog e piogge acide, le città italiane tra le peggiori d’Europa

C’è un triste primato europeo per l’Italia. Nella classifica continentale delle 30 città più inquinate, 17 su 30 sono sullo Stivale. La classifica comprende le città con aria inquinata, piogge acide, alta concentrazione di ozono e polveri sottili. Secondo i dati Istat raccolti dal database Airbase dell’Agenzia europea per l’ambiente, e ripresi da Epicentro dell’Iss in occasione della Settimana europea della mobilità, nel 2008 la prima delle 30 città con il livello più basso di qualità dell’aria è stata la bulgara Plovdiv, seguita da Torino, Brescia, Milano e Sofia. Le più virtuose sono invece tutte concentrate nel Nord-Europa: Tallinn in Estonia, Stoccolma, Lund e Malmo in Svezia. Continua a leggere