Caro traghetti, la Sardegna ha perso 100mila passeggeri in 4 mesi

Oltre centomila passeggeri in meno in soli quattro mesi nei porti del Nord della Sardegna. È questo il primo, pesantissimo, bilancio del caro traghetti, che ha assestato un duro colpo all’intero sistema dei trasporti marittimi da e per il settentrione isolano. Un rincaro delle tariffe, in alcuni casi elevatissimo, che assommato alla lunghissima crisi economica, ai ponti festivi ridotti rispetto allo scorso anno, al taglio sulle rotte strategiche da e per l’isola ha avuto un effetto negativo sugli scali di Olbia, Golfo Aranci, Porto Torres. Continua a leggere

Treni, sarà più facile prenotare i biglietti per i viaggi in Europa

Sarà più facile prenotare un biglietto del treno per viaggiare tra i diversi Paesi europei: lo prevede un regolamento approvato la scorsa settimana dalla Commissione Ue che intende migliorare la pianificazione dei viaggi e l’emissione dei biglietti con una standardizzazione dei dati relativi ai prezzi e agli orari. Come ha spiegato la Commissione europea, le principali informazioni necessarie alla prenotazione e all’emissione dei biglietti saranno interoperabili e quindi potranno essere scambiate tra le imprese ferroviarie di tutta Europa e tra i venditori dei biglietti. Continua a leggere

Le rubano la carta d’identità,
Ryanair la lascia a terra

Ancora una volta Ryanair torna nell’occhio del ciclone. Dopo la provocazione di volere eliminare il secondo pilota e le toilette a pagamento, arriva puntuale un’altra polemica che coinvolge la compagnia aerea low cost irlandese. L’ennesimo scontro riguarda i documenti che Ryanair accetta per l’imbarco. Una diatriba che sembrava risolta dopo che la compagnia aveva accettato di imbarcare non solo i passeggeri in possesso di carta d’identità o passaporto, ma anche quelli con un regolare documento d’identità valido nella zona Ue/Eea. Polemica che si è riaccesa pesantemente in questi giorni, con il presidente dell’Enac, Vito Riggio, che si dice “indignato” per il comportamento di Ryanair che a Barcellona non ha permesso l’imbarco a una passeggera italiana alla quale era stata rubata la carta d’identità. Continua a leggere

Trasporto merci su rotaia, ora la Spagna prende il treno per l’Europa

Cambia in maniera drastica lo scenario del trasporto merci su rotaia in Europa. Soprattutto tra Francia e Spagna, che martedì 21 dicembre hanno salutato, per la prima volta nella storia, il viaggio tra i due Paesi di un treno merci. Operazione fino a pochi giorni fa impossibile a causa del diverso scartamento dei binari ferroviari. Il nuovo servizio mette in collegamento diretto il porto di Barcellona con la città francese di Lione, e si estenderà fino a Milano già entro il 2011. Continua a leggere

Sardegna sempre più isolata,
la Tirrenia ferma il Genova-Olbia

Non è proprio un bel momento per il sistema di trasporti del nord Sardegna. Dopo la rinuncia di Snav al collegamento Civitavecchia-Olbia (clicca qui per leggere l’articolo), anche Tirrenia assesta un duro colpo a chi usa i traghetti per spostarsi tra la Sardegna e il continente. La compagnia ha infatti deciso di interrompere, da venerdì 1 ottobre, il servizio su un’altra rotta indispensabile per l’economia sarda, la Genova-Olbia-Arbatax. Continua a leggere

L’Aci sui cantieri, la sicurezza
per la circolazione è migliorata

Molti automobilisti e camionisti quando li incontrano per strada si innervosiscono. Per i disagi che provocano e, almeno fino a qualche tempo fa, per la pericolosità. Ma ora le cose sono cambiate. I cantieri stradali non presentano più le criticità del passato per la circolazione e le ripercussioni sul traffico sono piuttosto limitate. È quanto emerge dalla prima indagine sui cantieri stradali urbani realizzata dall’Aci e da altri 16 Automobile Club europei nell’ambito del programma EuroTest della Federazione Internazionale dell’Automobile. Continua a leggere

Voli in ritardo, Fiumicino
è tra i peggiori scali europei

Fiumicino è uno dei peggiori aeroporti europei per ritardi dei voli in partenza. Solamente il piccolo scalo di Las Palmas, alle Canarie, ha fatto peggio. Il poco confortante dato arriva dal rapporto annuale sui ritardi di Eurocontrol, l’organizzazione europea per la sicurezza del traffico aereo che monitora i voli europei e quelli con l’Europa di grandi aeroporti intercontinentali. I risultati, riferiti al 2009, sono impietosi: lo scalo romano ha una media di 18,8 minuti di ritardo per ogni volo dell’anno e solamente per una manciata di secondi non ha superato anche Las Palmas, prima con 18,9 minuti di ritardo medio. Sulla decisamente poco brillante performance di Fiumicino pesano i difficili tre mesi estivi, caratterizzati dai disservizi delle società di handling, che hanno generato anche l’ormai famoso caos dei bagagli. Disservizi che già l’Enac aveva sanzionato con una serie di multe. Continua a leggere

Da Stoccolma a Barcellona,
in viaggio con l’energia solare

Un viaggio attraverso l’Europa, da Stoccolma fino a Barcellona, mossi solamente dall’energia solare. L’intero percorso sarà infatti affrontato a bordo di navi e di altri veicoli a energia solare, che si sposteranno lungo le vie d’acqua e di terra europee, da nord a sud, in un tragitto di 4mila chilometri lungo sei mesi: da maggio a ottobre 2010. Continua a leggere

Due ruote padrone delle città,
ma è allarme sicurezza

In città le due ruote ricoprono un ruolo da assolute protagoniste. Scooter e moto vengono utilizzate sempre più, solo a Roma circolano 324mila moto e 330mila motorini, tanto che anche la sicurezza stradale deve confrontarsi con nuove problematiche. Il tema è stato trattato dal rapporto “La sicurezza dei veicoli a due ruote” a Roma realizzato e presentato dalla Fondazione Filippo Caracciolo dell’Aci nell’ambito di un progetto di ricerca nato da una collaborazione con il Reale Automobile Club della Catalogna (che ha sviluppato la ricerca su Barcellona) e supportato dalla Fia Foundation. Continua a leggere

Il giro del mondo si può fare
anche con una bicicletta elettrica

Mentre il governo italiano sta per varare nuovi incentivi per chi acquista biciclette e motorini entro i 50 cc c’è chi ha deciso di fare il giro del mondo sulle due ruote a pedali, aiutato soltanto da un motorino elettrico. Ma iniziamo con gli incentivi. Per una bici sotto i 200 euro di costo si può godere di un contributo del 30 per cento. Il governo italiano ha deciso di stanziare 15 milioni di euro per il progetto, anche se due milioni serviranno per coprire il “rosso” dello scorso anno, quando si era verificato un autentico boom di richieste. Ha invece già comprato la sua bici e percorso migliaia di chilometri Guim Valls Teruel, giovane designer spagnolo impegnato in un tour che lo porterà a toccare i cinque continenti in sella alla sua bicicletta elettrica. Obiettivo: promuovere l’uso di energia pulita, contro la dipendenza dai combustibili fossili. Continua a leggere