Incidenti stradali, la strage dei più piccoli: in tre mesi sono morti 21 bambini

Troppi morti sulle strade. Troppi bambini tra le vittime. È questa la triste analisi dei dati sulle vittime della strada fatta da Giordano Biserni, presidente dell’Asaps (associazione sostenitori amici della polizia stradale). “I gravi incidenti che hanno coinvolto bambini nel primo fine settimana di ottobre, ripropongono l’asprezza di questo versante della sinistrosità stradale”, scrive il presidente Biserni. “Nei primi 9 mesi del 2011 il più crudele degli Osservatori dell’Asaps, quello che raccoglie i dati delle giovani vittime della strada nella fascia cha va da 0 a 13 anni, ha registrato 379 incidenti gravi nei quali hanno già perso la vita 52 bambini (13 quelli di origine straniera, cioè il 25%) e 425 sono rimasti feriti. Terribile il terzo trimestre (luglio – agosto – settembre) con addirittura 21 bambini morti sulle strade, sette in luglio, nove in agosto e cinque in settembre”. Continua a leggere

Bimbi morti in auto, perché non esiste un sensore sui seggiolini?

Due fatti di cronaca purtroppo molto simili nella dinamica hanno sconvolto la quotidianità di Perugia e Teramo. I fatti sono tristemente noti. Il padre che dimentica in auto il figlioletto o la figlioletta. L’auto che si trasforma in una trappola mortale a causa del caldo. I soccorsi vani. I piccoli che muoiono dopo una straziante agonia. L’apertura di inchieste, il rimorso che probabilmente sta distruggendo i genitori. Nei giorni scorsi qualcuno, sul blog del “Corriere della Sera” ha chiesto perché nessuno abbia mai pensato a un sensore che rilevi la presenza di qualcuno in auto quando il veicolo è parcheggio e senza le chiavi inserite. Continua a leggere

L’estate di Trenitalia: bimbi gratis, sconti e più treni ad alta velocità

Bambini gratis a luglio e agosto, tariffe low cost, offerta più ricca nelle giornate di traffico intenso e, soprattutto, più treni ad alta velocità. Sono queste alcune delle novità orario estivo di Trenitalia, in vigore dal prossimo 12 giugno, che è stato presentato dall’amministratore delegato di Fs Mauro Moretti e dall’ad di Trenitalia Vincenzo Soprano. Continua a leggere

L’incubo di chi viaggia in aereo? Avere un bebè a bordo

L’incubo peggiore per chi viaggia in aereo è avere un neonato (in braccio a mamma o papà) sul sedile di fianco. Il pianto del bebè, infatti, disturba più dello scarso spazio per le gambe quando il passeggero davanti reclina il sedile e dei colpi che invece può assestare nella schiena il passeggero dietro. È quanto risulta da un sondaggio di TripAdvisor condotto su un campione di oltre di 9.000 viaggiatori, di cui 3.000 italiani. Nell’indagine sono state analizzate anche le compagnie aeree. Continua a leggere

Illusione o realtà? In Colombia il cavalcavia fa il giro della morte

Tutti da bambini abbiamo giocato con le piste delle macchinine. Uno degli ostacoli più difficili veniva sempre rappresentato dal “giro della morte”, un loop che potevano percorrere senza perdere aderenza soltanto le automobiline più veloci. Le altre sarebbero irrimediabilmente uscite di pista. Ebbene, in Colombia in un cavalcavia dell’autostrada c’è un loop enorme per le auto. Questa almeno è l’impressione che hanno gli automobilisti che percorrono la highway. Continua a leggere

I test non mentono, con le gomme invernali aumenta la sicurezza

Quanto sono performanti gli pneumatici invernali? Quanto fanno guadagnare in termini di frenata, aderenza, comfort e precisione di guida rispetto a quelli estivi? Assogomma e Federpneus hanno organizzato, per la sesta stagione consecutiva, dei test dinamici per dimostrare l’importanza degli pneumatici invernali ai fini della sicurezza stradale. Così, a Cervinia sono scese in pista e su strada vetture di ogni tipo, gommate sia con pneumatici estivi, sia con pneumatici invernali, sia con catene. Diverse le prove effettuate, eccole nel dettaglio. Continua a leggere

Al via Stradapass 2011, nei disegni
degli studenti i cartelli e il 112

“Segnali amici, strada sicura”. È questo lo slogan di Stradapass 2011, la campagna educativa con la quale Prealux e Okay!, con l’adesione della Fai, invitano gli studenti delle scuole italiane a conoscere meglio il Codice della strada e a diffondere l’importanza del 112 come numero unico di emergenza. La modalità di partecipazione al concorso è molto semplice. Basta inviare un disegno alla redazione di Okay! entro il 31 maggio. Le prime trenta scuole saranno premiate da Fai Service. Continua a leggere

Bambini in pericolo in auto, solo quattro su dieci usano il seggiolino

Nuovo allarme sicurezza per i bambini che viaggiano in auto. A lanciarlo è l’Aci, che ha condotto una ricerca nelle principali città italiane dalla quale sono emersi numeri decisamente preoccupanti: solamente 4 bambini su 10 viaggiano su un seggiolino. Una percentuale decisamente bassa, che diminuisce di un ulteriore 50 per cento per i brevi spostamenti in città, dove invece si concentrano il 70 per cento degli incidenti stradali. Complessivamente sono oltre 20 i bambini deceduti in auto nel 2009 e più di 5.000 i feriti. Migliore il dato che riguarda gli adulti, con l’88 per cento degli italiani che usa le cinture di sicurezza. Continua a leggere

Guida sulla neve, ecco alcuni
consigli per evitare i pericoli

Sta nevicando e siete terrorizzati perché dovete mettervi al volante? Con l’asfalto scivoloso siete delle frane? Con alcuni utili consigli la vostra capacità di destreggiarvi sulla neve aumenterà di sicuro, partendo dal presupposto che gomme invernali, catene e prudenza sono le basi per costruire una guida sicura sull’asfalto imbiancato dai fiocchi. Il primo fattore da tenere in considerazione è che in auto o in camion non bisogna sollecitare il motore, i freni e lo sterzo come quando ci si trova sull’asfalto asciutto. La distanza di sicurezza va considerevolmente aumentata e vanno evitate le manovre improvvise. Continua a leggere