Buoni per pagare la spesa, le visite mediche… Per le famiglie dei camionisti ce n’é un carico intero

Tantissimi benefit ordinati e consegnati a domicilio grazie a un semplice clik sul computer di casa, per acquistare carburante, per fare la spesa al supermercato o shopping nei negozi, ma anche per fare (o rifare) gli occhiali da vista o per tagliare sensibilmente il costo di una visita medica. E, ancora, per avere sconti su articoli tecnologici, profumi libri, cofanetti regalo, ingressi in terme, parchi divertimento, cinema, abbonamenti a riviste digitali… Tantissimi “buoni”, da utilizzare per pagare il conto senza mettere mano al portafogli o per saldarne solo una parte, di cui circa cinquemila lavoratori del settore autotrasporto e logistica della provincia di Bergamo (ma anche i loro familiari) possono usufruire semplicemente grazie al fatto Continua a leggere

Distributori di carburanti pronti ad affiancare gli autotrasportatori se sarà scontro con il Governo

Gli autotrasportatori potrebbero non essere i soli a decidere di andare allo “scontro” con il Governo qualora le loro richieste venissero ancora una volta ignorate: al loro fianco potrebbero ritrovarsi i gestori dei distributori di carburanti “pronti a una nuova mobilitazione con l’autotrasporto, dopo la protesta del 6 e 7 novembre”, come ha confermato in una nota Bruno Bearzi, presidente di Figisc, la federazione italiana gestori impianti stradali carburanti. “Dopo la nostra protesta ci saremmo aspettati ben altro tipo di risposta da parte della politica: purtroppo, a oggi, registriamo solo deboli segnali di attenzione da parte del Governo. Continua a leggere

Trenta Tir si trasformano in opere d’arte per aumentare la sicurezza stradale

I camion trasportano di tutto. Da qualche giorno, in bella evidenza, anche l’arte. Stanno infatti circolando sulle strade italiane i 30 truck con le opere d’arte in movimento di 30 giovani autori che hanno prestato la loro creatività alla 4ª campagna per la sicurezza stradale “TrasporTiAmo” promossa dal Comitato Centrale dell’Albo degli Autotrasportatori, con il patrocinio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Una campagna che vuole mettere l’accento sulla responsabilità al volante e ricordare a tutti l’importanza dell’autotrasporto e degli autotrasportatori. Oltre alle opere d’arte, sui camion sono presenti messaggi che fanno capire come proprio i camionisti siano particolarmente attenti alla sicurezza stradale. Messaggi come “Anche la strada ha bisogno dei suoi giganti buoni”, o come “Fidati di me, nessuno conosce meglio la strada”, o “Da quassù vedo prima i pericoli segui i miei movimenti”. Continua a leggere

Costi minimi, il Tar respinge la richiesta di sospensiva. Ecco le motivazioni

Il Tar del Lazio ha respinto la richiesta di sospensiva delle delibere adottate dall’Osservatorio sull’attività di autotrasporto nel periodo novembre 2011/giugno 2012, che era stata chiesta dalla Confindustria e dagli altri ricorrenti. Molto interessante la motivazione del Tar a sostegno di questa decisione: infatti, secondo l’organismo, “in una prospettiva di bilanciamento degli interessi in questione, il pregiudizio lamentato dai ricorrenti non è tale da giustificare l’adozione della richiesta misura cautelare, a fronte della dichiarata finalizzazione dei provvedimenti impugnati alla salvaguardia del prevalente interesse generale alla sicurezza nel settore dell’autotrasporto”. Continua a leggere

Costi minimi, l’Antitrust ricorre al Tar. La Fiap: “Siamo pronti allo scontro”

L’autorità garante della concorrenza ha depositato il 4 giugno scorso un ricorso al Tar del Lazio contro il Ministero dei Trasporti che, secondo l’Antitrust, non avrebbe ottemperato all’ordine dell’autorità di disapplicare le norme sui costi minimi. Una “bomba”, come la definisce la Fiap (Federazione Italiana Autotrasportatori Professionali), “lanciata a pochi giorni dalla seduta del Tar del Lazio in cui si dovrà decidere sui ricorsi di Confindustria & Co”. Continua a leggere

Code troppo lunghe al porto di Napoli, i trasportatori chiamano il Gabibbo

Al Porto di Napoli potrebbe arrivare anche il Gabibbo. Il personaggio di Striscia la Notizia è stato infatti chiamato in causa direttamente dagli autotrasportatori, esasperati dalle lunghe attese a cui sono costretti da anni. Ore e ore di coda ai terminal, che determinano un aggravio di costi e una perdita di competitività. Come spiega informazionimarittime.it, dopo anni di disagi, promesse mancate e silenzi da parte di tutti, Fai Napoli ha deciso di scrivere al Gabibbo e al corrispondente locale Luca Abete.  Continua a leggere

Autotrasporto, viaggi più luminosi con Scania: cambiano le luci dei camion

In linea con il continuo sviluppo dei propri prodotti sul fronte della sicurezza stradale e del miglioramento delle prestazioni dei camion, Scania ha avviato una revisione dell’illuminazione frontale. Gli operatori possono così usufruire di una più ampia gamma di opzioni. Scania aggiunge i fari H7 agli attuali H4 e agli Xenon opzionali. Le nuove unità hanno lenti di vetro chiaro e lo stile assomiglia a quello dei fari allo Xenon. I nuovi moduli di indicatori con le luci diurne, le luci laterali e gli indicatori integrati sono progettati per adeguarsi allo stile dei gruppi ottici rivisitati. Tutti utilizzano la tecnologia a led che ha un ciclo di vita significativamente più lungo rispetto alle lampadine tradizionali. Questo lascia anche spazio sia ai fendinebbia sia alle luci di profondità nel paraurti. Continua a leggere

Sistri, la Regione Piemonte chiede di bloccare il pagamento del contributo

Stop al contributo per il Sistri. Dopo le numerose richieste da parte di imprese e associazioni, lo stesso invito è stato espresso dalla Regione Piemonte. L’assessore Roberto Ravello (nella foto), coordinatore della commissione Ambiente ed Energia della Conferenza delle Regioni, ha proposto alle altre Regioni la presentazione di un’istanza al ministro dell’Ambiente affinché si preveda l’esenzione della corresponsione del canone Sistri, in scadenza il prossimo 30 aprile, per l’anno in corso.

Continua a leggere

Agenzia delle Entrate: “Confermate le agevolazioni per gli autotrasportatori”

Sono state prorogate anche per il 2012 le agevolazioni per gli autotrasportatori. Come spiega l’Agenzia delle Entrate in una nota sono stati “confermati anche quest’anno gli importi previsti nel 2011”. Tra le agevolazioni, il recupero, fino a un massimo di 300 euro per ciascun veicolo, delle somme versate al Servizio sanitario nazionale sui premi di assicurazione per la responsabilità civile, per i danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore adibiti a trasporto merci di massa complessiva a pieno carico non inferiore a 11,5 tonnellate.  Continua a leggere

Il porto di Napoli si ferma: niente trasporti a chi non rispetta i costi di sicurezza

Basta viaggi per i committenti che non rispettano i costi minimi di sicurezza. Lo hanno deciso i trasportatori del porto di Napoli che da mercoledì 8 febbraio assicurano “il proprio servizio solo a coloro i quali si impegneranno a rispettare la legge attraverso la conclusione di contratti di trasporto regolari con la normativa sulla sicurezza”. La decisione è arrivata dopo che le associazioni che rappresentano la committenza hanno deciso di disertare un incontro organizzato per martedì proprio per discutere del tema dei costi per la sicurezza.  Continua a leggere

“Camionisti, mettetevi in viaggio oggi e domani”. Da venerdì torna il maltempo

Due giorni di tregua e poi il maltempo si abbatterà di nuovo sull’Italia. Per questo motivo Autostrade per l’Italia “consiglia a tutti gli autotrasportatori e in particolare quelli con carichi deperibili di sfruttare le giornate di oggi e domani per i loro trasferimenti poiché non si prevedono disagi alla circolazione salvo eventi locali e peraltro di modesta entità”. In un comunicato la società invita gli autotrasportatori a mettersi in viaggio tra mercoledì e giovedì anche perché venerdì e sabato la situazione meteo peggiorerà sensibilmente.  Continua a leggere

Fermo dei Tir, sequestro dei mezzi e multe da 10mila euro per chi blocca il transito

Sanzioni fino a 10mila euro e il sequestro dei mezzi. Sono questi i provvedimenti che potranno essere applicati a chi impedisce il transito dei veicoli. Lo ha deciso il prefetto di Napoli, Andrea De Martino, al termine della riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica indetta lunedì nella sede della Prefettura per esaminare le problematiche legate ai blocchi stradali posti degli autotrasportatori. Continua a leggere

Fermo nazionale dei Tir, domenica assemblea degli autotrasportatori a Genova

I temi sul tavolo sono davvero tanti. Le problematiche anche. E sono quelle che hanno portato alla proclamazione del fermo nazionale dei servizi di autotrasporto dal 23 al 27 gennaio. Per fare il punto della situazione le associazioni dell’autotrasporto della Liguria (Confartigianato Trasporti, Fai Conftrasporto, Fiap L/ Confapi, Trasportounito Fiap) hanno organizzato un’assemblea in programma domenica 15 gennaio a Genova. Si parlerà di costi della sicurezza, di tempi di pagamento, di corresponsabilità, della remunerazione dei tempi di attesa.  Continua a leggere

Fa il camionista di professione, in realtà è rimasto senza patente 25 anni fa

Professione? Camionista. Peccato che non avesse più la patente. Sì, ma non è che l’avesse smarrita o qualcosa di simile, la licenza di guida gli era stata revocata addirittura nel 1986. Incredibile, ma assolutamente vera, la storia diffusa dall’agenzia Ansa di un 59enne fermato alla guida di un mezzo pesante dagli agenti della Polizia Municipale delle Terre Verdiane di Fidenza (in provincia di Parma). L’uomo è stato denunciato per guida senza patente e possesso e uso di documenti falsi. Continua a leggere

“La Manovra è una spada di Damocle. Dobbiamo difendere gli autotrasportatori”

“Cari autotrasportatori, gentili colleghi, l’autotrasporto italiano sta vivendo un periodo molto difficile e sono tantissimi i problemi che le nostre aziende vivono tutti i giorni”. Inizia così la lettera che il presidente di Fai Sicilia e vicepresidente di Fai, Giovanni Agrillo, ha voluto scrivere a tutti i suoi colleghi. “La crisi economica in cui versa il nostro Paese sta incidendo fortemente e negativamente sul nostro presente e rischia di compromettere il nostro futuro”, spiega Agrillo. “Molti dei nostri colleghi sono stati costretti, negli ultimi anni, a spegnere i loro camion, molti altri combattono per la sopravvivenza schiacciati da una committenza senza scrupoli, che punta alla riduzione dei prezzi oltre il possibile, e uno Stato che ci chiede un notevole sacrificio per superare la crisi. Continua a leggere