Pedaggi autostradali, rincari cancellati fino al 30 giugno. Ma non da tutte le concessionarie

Sei mesi senza aumenti dei pedaggi autostradali. È questa la decisione adottata dai vertici di 15 concessionarie su 26 e resa nota dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che ha evidenziato come lo stop, anche se solo temporaneo, ai rincari interessi l’88,75 per cento della rete autostradale su cui circola oltre il 90 per cento del traffico. Continua a leggere

Concessioni autostradali, Toninelli applaude la scelta di prorogarle invece di indire una gara

“Sconcertante,come al solito, il ministro Toninelli, che su Facebook esulta per la proroga delle (ricche) concessioni (scadute) dell’autostrada A22 Brennero Modena e della A4 Venezia Modena, eludendo l’obbligo europeo di indire gare al miglior offerente. E’ questa una scelta in totale continuità con la politica dei governi precedenti: altro che

governo del cambiamento”. Ad  affermarlo, puntando l’indìce contro quello che appare sempre più uno degli “anelli più deboli del governo guidato da grillini e leghisti, è Pierantonio Zanettin, deputato di Forza Italia. “Abbiamo ascoltato per anni il ritornello dell’uscita della pubblica amministrazione dai servizi e dal business, sull’abolizione dei poltronifici e sui drastici interventi per sciogliere tutte le commistioni nate dal mondo delle società partecipate dagli enti pubblici. In altri tempi si sarebbe detto: ‘contrordine compagni!'” 

Concessioni autostradali, per i rinnovi saranno necessari gli investimenti

“I rinnovi delle concessioni autostradali saranno fatti solo a condizione che ci siano investimenti tecnologici”. Lo ha detto il ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Graziano Delrio, rispondendo ai giornalisti a margine di un convengo sulla mobilità del futuro. Continua a leggere

Aperta la Variante di Valico: è costata 4,1 miliardi, tempi ridotti di 15 minuti

La Variante di Valico tra Bologna e Firenze è realtà. Mercoledì mattina, infatti, quella che Autostrade per l’Italia definisce “una delle più importanti infrastrutture realizzate in Europa negli ultimi 20 anni, paragonabile per volumi di scavo e complessità di realizzazione al Tunnel della Manica e al Traforo del Gottardo”, è stata aperta al traffico. La nuova opera permetterà di risparmiare almeno 15 minuti di tempo e circa 100 milioni di litri di carburante l’anno. Continua a leggere

Iva al 22 per cento, pedaggi immediatamente più cari sulle autostrade

Ottobre, mese di stangate. L’Iva schizzata al 22 per cento ha effetti immediati sul pedaggio dell’autostrada, in ottemperanza a quanto disposto da un decreto legge del luglio 2011. Così ai caselli, gli automobilisti e i camionisti troveranno prezzi più alti. “Alla tariffa unitaria chilometrica sull’intera rete autostradale gestita da Milano Serravalle-Milano Tangenziali spa”, si legge in una nota della società, “viene applicata l’Iva al 22 per cento. Tale adeguamento tariffario è determinato secondo quanto previsto dalla vigente Convenzione Unica”.   Continua a leggere

Sospeso lo sciopero dei benzinai, riaperte le aree di servizio in autostrada

È stato sospeso lo sciopero dei benzinai sulle autostrade. Da questa mattina, giovedì 18 luglio, infatti la situazione è tornata alla normalità con la riapertura delle aree di servizio. I sindacati dei benzinai hanno infatti deciso di sospendere l’agitazione indetta fino a venerdì mattina dopo l’intervento dell’Autorità garante degli scioperi che, convocate le compagnie petrolifere e strappato un impegno a riallacciare i rapporti con i gestori, ha chiesto anche alle organizzazioni un atto di buona volontà. Continua a leggere

Pagare l’autostrada con il bancomat: la nuova segnaletica sarà ancora più chiara

Quante volte vediamo interminabili code al casello dell’autostrada nelle porte dove si può pagare in contanti, mentre sono libere quelle per Viacard e Bancomat e ci chiediamo: “Ma oggi tutti hanno un bancomat, possibile che non lo usino?”. Il motivo è semplice: soprattutto gli stranieri faticano a comprendere la segnaletica delle nostre autostrade relative al pagamento. Ora Autostrade per l’Italia ha portato a termine un progetto di standardizzazione della segnaletica di indicazione delle modalità di pagamento su tutte le stazioni autostradali della propria rete, sia in entrata sia in uscita.
Continua a leggere

Traffico sulla A14, entro l’estate aperte le tre corsie tra Cattolica e Fano

Alla vigilia della stagione estiva è una notizia che farà felici i vacanzieri. Prima dell’esodo saranno aperte le tre corsie del tratto tra Cattolica e Fano sulla A14 Adriatica. Intanto, poche settimane fa, è stata aperta la galleria Novilara che, come spiega la società Autostrade, è stata realizzata con i più recenti sistemi in uso. Sotto il piano viabile è stato realizzato un cunicolo da utilizzare in caso di emergenza, che dispone di illuminazione propria ed è dotato di ventilazione che si attiva automaticamente all’apertura delle porte di evacuazione poste in due siti distinti a 300 metri uno dall’altro all’interno della galleria. Continua a leggere

Autostrade, possibile sciopero in Lombardia. Il pedaggio si paga comunque

Autostrade per l’Italia informa che oggi, venerdì 19 aprile, potrebbero verificarsi disagi ai caselli della Lombardia per uno sciopero proclamato dai sindacati locali. In ogni caso, saranno garantiti i servizi di assistenza e il funzionamento degli impianti automatici per il pagamento del pedaggio che, si ricorda, è dovuto per legge.  Continua a leggere

Sosta nelle aree di servizio, per gli automobilisti i prezzi sono troppo alti

È il prezzo l’aspetto che fa più arrabbiare quei consumatori che, viaggiando in autostrada, si fermano alle stazioni di servizio. È quanto si evince dalla ricerca realizzata dall’Unione nazionale consumatori con l’Istituto Piepoli sulla soddisfazione dei consumatori rispetto alla ristorazione autostradale. Nello specifico il 37 per cento degli intervistati dà un voto tra 1 e 5 (su un massimo di 10) alla convenienza dei prezzi, mentre il 46 per cento la valuta tra il 6 e il 7. Le offerte promozionali risollevano la valutazione per l’offerta economica, ma non nel Sud del Paese dove il voto che i consumatori danno alla varietà e alla convenienza delle offerte promozionali si attesta a 5,7 (la media nazionale è di 6,1). Continua a leggere