Da Pioltello il grido d’allarme dei terminal intermodali: “Ripristinare il traffico merci”

A due settimane dall’incidente ferroviario di Pioltello, che è costato la vita a tre donne, i “terminal intermodali posizionati sulla linea ferroviaria che collega Milano a Venezia risultano fortemente penalizzati con impossibilità per molti di essi di far entrare ed uscire i convogli dedicati alle merci”. Lo denunciano le associazioni di categoria Assologistica e Fercargo che “comprendendo le terribili conseguenze in termini di vite umane e dei continui disagi che colpiscono i pendolari, auspicano però che tutti i soggetti coinvolti lavorino con maggiore rapidità per evitare ulteriori ricadute economiche negative sulle aziende e gli operatori privati associati che così tanto hanno investito per il trasporto ferroviario delle merci in Italia”. Continua a leggere

La privatizzazione delle Fs rilancerà il trasporto ferroviario delle merci

L’avvio del processo di privatizzazione delle Ferrovie dello Stato Italiane potrebbe rappresentare l’inizio di una nuova fase per il rilancio del trasporto ferroviario in Italia. Lo affermano in una nota Anita, Assologistica, Conftrasporto e Fercargo che “in rappresentanza dell’offerta di servizi logistici in Italia” esprimono “pieno apprezzamento e sostegno alla scelta comunicata dal ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio, sulla privatizzazione del gruppo Fs”. Continua a leggere

Assologistica fa retromarcia: “Inutile la polemica sul possibile fermo dei tir”

“Una tragicomica messinscena in un momento critico per l’intero sistema”. Così Carlo Mearelli, presidente di Assologistica, aveva polemicamente commentato il possibile fermo nazionale dell’autotrasporto merci annunciato come ipotesi credibile dal presidente nazionale di Fai Conftrasporto, Paolo Uggè, alla fiera Truck Emotion di Monza. Ora, intervenendo nell’ambito del convegno Fiap su sicurezza e certificazione,  il vicepresidente di Assologistica, Damaso Zanardo, ha definito quelle polemiche, scatenate da una lettera della stessa Assologistica che sollecitava il ministro Lupi a non trattare con la categoria degli autotrasportatori su un eventuale fermo, “inutili”, affermando che invece occorre “affrontare tutti insieme le problematiche di questo settore e il superamento dei costi minimi attraverso meccanismi che premino qualità e sicurezza delle imprese”. Continua a leggere

“Assologistica invece di autobocciarsi per i danni causati sale in cattedra a dar lezioni”

“Anziché riflettere sulle croniche inefficienze a danno delle imprese di trasporto create dalle imprese che lui stesso rappresenta, al punto da trascinarle all’impossibilità di continuare a fare impresa, il presidente di Assologistica Carlo Mearelli si permette addirittura di dare lezioni in un momento critico per tutto l’autotrasporto italiano. Col solo risultato, purtroppo, di fare affermazioni scorrette oltre che inopportune, lanciando provocazioni che non servono a niente se non a causare confusione e possibili nuovi danni. Al signor Mearelli voglio anche ricordare che con le sue affermazioni non ha fatto altro che scopiazzare quanto affermato anni fa da da qualcuno molto più importante di lui, il ministro dei Trasporti in carica nel 2007, per commentare un fermo che a suo dire non sarebbe riuscito. Tutti ricordano come finì nel dicembre del 2007”. Continua a leggere

Trasporto container, da febbraio Anita aumenta le tariffe del 10%

Anita ha inviato una comunicazione alle associazioni Assologistica, Confetra, Confitarma, Federagenti e Fedespedi annunciando che, a partire dal prossimo 1° febbraio, le imprese aderenti che operano nel settore del trasporto container applicheranno un aumento del 10 per cento sulle tariffe dei servizi attualmente praticate. È da tempo – riferisce Anita – che queste imprese assorbono aumenti generalizzati su importanti voci di costo come il gasolio e i pedaggi autostradali, determinati da fornitori che operano in regime assimilabile al monopolio. Continua a leggere

Contratto, parlano i sindacati:
Impossibile firmare, si sciopera

È un accordo a metà quello raggiunto oggi tra le organizzazioni sindacali e i rappresentanti delle imprese relativamente al contratto collettivo di logistica, trasporto merci e spedizioni. L’accordo è infatti stato firmato da Confetra, Fedit, Fedespedi, Assologistica e Centrali Cooperative, mentre non è stato trovato tra i sindacati e le associazioni datoriali dell’autotrasporto: Conftrasporto, Anita, Fita Cna e Confartigianato. “Confermando quanto già avanzato nel corso delle trattative tenutesi a novembre”, scrivono in una nota Filt Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti, “dopo innumerevoli ristrette limitate all’autotrasporto, hanno avanzato una proposta talmente lontana dalle nostre richieste che non ci ha lasciato margine di trattativa”. Continua a leggere

L’accordo sull’autostrasporto
è stato consegnato al Senato

Gli emendamenti che raccolgono i risultati del tavolo a tre dell’autotrasporto, che non solo ha evitato il blocco dei tir ma che ha ottenuto l’impegno da parte dell’autotrasporto alla pace sociale sino al 31.12.2011, sono stati presentati al Senato dove è in discussione la conversione del decreto legge n°78 (manovra economica). Lo ha confermato il sottosegretario ai Trasporti Bartolomeo Giachino, sottolineando come ” l’importante traguardo raggiunto  incentivi anche per il settore dei trasporti gli accordi di settore (chimico, containers…), una specie di contrattazione decentrata in settori dove le condizioni del trasporto sono omogenee”.   Continua a leggere

Porti, interporti e logistica:
domani un convegno in Puglia

“Porti, Interporti, Distriparks: il ruolo delle infrastrutture strategiche per la Puglia, nuovo gateway logistico del mediterraneo”. È questo il titolo di un convegno in programma domani, 26 febbraio, dalle 9 alle 13 all’Interporto regionale della Puglia, a Bari. L’appuntamento rientra tra quelli promossi nelle diverse strutture interportuali italiane dalla Uir (Unione Interporti Riuniti) e dal Censis per la presentazione della ricerca “Il disegno dell’interportualità italiana”, con l’obiettivo di approfondire le relazioni tra le diverse infrastrutture trasportistiche della Puglia e individuare le azioni utili a rafforzare il ruolo della regione come nuovo gateway logistico. Continua a leggere

Sciopero nei porti, sotto Natale
non partiranno le merci

Sciopero di 24 ore in tutti i porti italiani venerdì 18 dicembre e conseguenti disagi per chi deve muoversi o muovere merci a ridosso del Natale. La comunicazione dell’agitazione è stata data in una nota congiunta da Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti a livello nazionale. I sindacati confederali protestano contro alcune direttive previste nella riforma portuale in discussione proprio in questi giorni in Senato. Continua a leggere

Presente e futuro della logistica, mercoledì un convegno a Novara

“Dalla sinergia dei sistemi logistici nuovi impulsi per il traffico merci di oggi e di domani”: è questo il titolo del convegno organizzato da Assologistica e da Unione Interporti Riuniti in programma l’11 novembre, alle 10, nella sede del Centro Intermodale Merci (Cim) di Novara. L’incontro pubblico ha lo scopo di sensibilizzare il mondo politico affinché favorisca provvedimenti che scongiurino la polverizzazione delle imprese di trasporto e di logistica, supporti le infrastrutture chiave del sistema logistico nazionale e definisca e finanzi una chiara politica di incentivazione alla diversificazione modale del trasporto. Continua a leggere