“Arrestate i benzinai che aumenteranno i prezzi prima dello sciopero”

Lo sciopero di 15 giorni proclamato dai benzinai ha fatto suonare l’allarme delle associazioni dei consumatori, che temono una maxi-speculazione a danno dei cittadini. Casper, il Comitato contro le speculazioni e per il risparmio, formato da Adoc, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori, spiega in un comunicato che “già in occasione delle precedenti serrate dei distributori si sono verificati rialzi ingiustificati dei listini nelle ore che hanno preceduto gli scioperi, e in alcuni casi la benzina è stata venduta a prezzi stratosferici”. Continua a leggere

Benzina troppo cara, il ministro Romani denuncia “ritardi inaccettabili nei ribassi”

Per una volta sono tutti d’accordo, o quasi: la benzina è troppo cara e il prezzo deve diminuire immediatamente. Lo urlano a gran voce le associazioni dei consumatori, come il Codacons che stima in 100 milioni la stangata di Ferragosto per il mancato adeguamento dei distributori al crollo delle quotazioni del petrolio. E al coro si unisce il ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani, che definisce “inaccettabile” il ritardo delle compagnie nell’aggiustare i prezzi al ribasso. Continua a leggere

Vuoi comprare un’auto nuova? Sbrigati, è in arrivo il salasso Ipt

Il mercato dell’auto, è noto, non sta vivendo un buon periodo. Dopo la boccata d’ossigeno arrivata con gli incentivi rottamazione, le vendite hanno iniziato a fare registrare drastici cali. Da più parti i costruttori chiedono aiuto al governo. Ma quello che molti non sanno è che presto arriverà un’altra mini-stangata su chi vuole comprare un’auto nuova. Chi, infatti, ha in programma un acquisto a breve sappia che l’Ipt, l’Imposta provinciale di trascrizione, una delle entrate fiscali delle amministrazioni provinciali, aumenterà in modo astronomico: in alcuni casi i rincari, denunciano le associazioni a tutela dei consumatori, potrebbero sfiorare il 700 per cento. Continua a leggere

“Tagliare le accise”: lo chiedono consumatori e distributori

Con il prezzo dei carburanti alle stelle (anche oggi i listini sono stati ritoccati verso l’alto) si alza a gran voce la richiesta al governo di tagliare le accise. “È indispensabile mettere mano alla leva fiscale per ridurre la pressione del prezzo dei carburanti”, hanno affermato Luca Squeri, presidente della Figisc, e Stefano Cantarelli, presidente dell’Anisa, le associazioni che raggruppano i gestori, rispettivamente, degli impianti di distribuzione della rete stradale e della rete autostradale, aderenti a Confcommercio. Continua a leggere

I benzinai minacciano lo sciopero,
i consumatori criticano il Governo

Il ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani, ha assicurato che incontrerà i gestori di Fegica e Faib che nei giorni scorsi si sono detti pronti allo sciopero contro le misure contenute nel provvedimento di riforma della rete carburanti. Romani, con un apposito decreto, aveva istituito la “Commissione per la valutazione delle dinamiche dei prezzi dei carburanti”, prevista nell’ambito delle iniziative del Tavolo permanente di confronto sul mercato petrolifero. Continua a leggere

Dai colpi di sonno alla neve, i 12 mesi per la sicurezza in autostrada

Autostrade per l’Italia lancia la campagna informativa “I 12 mesi della Sicurezza Stradale”, un’iniziativa di sensibilizzazione ed educazione, sviluppata in collaborazione con la Consulta per la Sicurezza e finalizzata a informare chi viaggia sulle autostrade riguardo le principali cause di incidentalità e mortalità. Ogni mese sarà dedicato a uno specifico tema sulla sicurezza stradale: gennaio al colpo di sonno; febbraio a velocità e distanze di sicurezza; marzo a cinture di sicurezza anteriori e posteriori; aprile ad alcol e droga; maggio al controllo dell’auto; giugno alla distrazione; luglio alle informazioni di viabilità; agosto alla corsia di emergenza e alle piazzole di sosta; settembre ai bimbi in auto; ottobre al maltempo e all’asfalto drenante; novembre al tutor; dicembre alla neve. Continua a leggere

Disagi sul Frecciargento, 150 euro di indennizzo per i passeggeri

Trenitalia ha deciso di rimborsare il biglietto e di concedere un indennizzo di 150 euro ai viaggiatori del Frecciargento 9416, Roma-Venezia, dello scorso 16 dicembre. Come precisa una nota di Fs, il treno “era rimasto a lungo fermo sulla linea direttissima, Roma-Firenze, a causa della rottura e la caduta dei cavi della linea elettrica che avevano interrotto l’alimentazione necessaria per far funzionare i motori di trazione e tutti i servizi accessori di bordo”. Continua a leggere

Ai viaggiatori bloccati dalla neve risarcimenti fino a 300 euro

Autostrade per l’Italia, insieme alle associazioni dei consumatori, ha stabilito l’importo del risarcimento agli automobilisti intrappolati anche per 24 ore al gelo sulla rete fiorentina durante la bufera di neve del 17 dicembre. Ogni automobilista o camionista riceverà fino a 300 euro. Il danno sarà pagato sulla base di un’autocertificazione e sarà riconosciuto a quanti sono rimasti bloccati nel tratto Valdarno-Firenze Sud, e varierà in base al tempo trascorso in autostrada. Continua a leggere

Ancora rialzi per i carburanti,
la benzina a 1,455 euro al litro

È senza sosta il rialzo del prezzo dei carburanti. Anche oggi, infatti, alcune compagnie hanno ritoccato verso l’alto i listini arrivando a un massimo, per la benzina, di 1,455 euro al litro che per i nostalgici della vecchia moneta significa 2.817 lire al litro. Già ieri la verde aveva superato la soglia di 1,45 euro al litro, raggiungendo valori che non si vedevano da settembre 2008. Continua a leggere

Milano ci ripensa, no all’obbligo
di catene o pneumatici da neve

Dietrofront di Milano sul fronte catene. La Provincia ha infatti rinviato a data da destinarsi l’obbligo di avere gomme invernali o catene a bordo sulle strade provinciali che sarebbe dovuto scattare lunedì 15 novembre. “Se, come hanno segnalato i rappresentanti delle associazioni di consumatori che ho incontrato a Palazzo Isimbardi, sono in atto delle speculazioni di mercato sui prezzi delle catene da neve e delle gomme invernali è necessario evitarle”, ha dichiarato il presidente della Provincia di Milano, Guido Podestà. Continua a leggere