Incidenti stradali, tagli per i risarcimenti dei danni permanenti. Scatta la protesta

Allarme dell’Associazione italiana familiari e vittime della strada per il rischio di un drastico taglio dei risarcimenti alle persone che, in seguito a un incidente, riportano danni permanenti. Il sodalizio ha promosso una campagna di sensibilizzazione per chiedere lo stop del decreto che dovrebbe modificare gli importi dei risarcimenti. “I risarcimenti per i danni più gravi, vale a dire quelli ricompresi nella fascia dal 10 al 100 per cento di invalidità, verranno abbattuti mediamente del 60 per cento”, attacca Giuseppa Cassaniti Mastrojeni, presidente dell’associazione. Continua a leggere

L’Aifvs di Aversa: “Qui i passeggeri in moto viaggiano quasi tutti senza casco”

Sicurezza stradale all’anno zero per l’Associazione italiana familiari vittime della strada (Aifvs) che dopo l’ennesimo incidente mortale avvenuto sulle strade di Aversa, in provincia di Caserta, chiede l’intervento delle forze dell’ordine. Con un nota trasmessa a polizia municipale, carabinieri, polizia della strada e guardia di finanza Biagio Ciaramella, rappresentante dell’Aifvs, invita infatti a riflettere sulla necessità d’imporre l’uso del casco non solo a chi guida un motociclo ma anche ai passseggeri che spessissimo, sulle strade di Aversa, ne sono sprovvisti. Continua a leggere

Valducci: “L’omicidio stradale entrerà nel Codice penale”

Il nuovo Codice della strada è un “cantiere sempre aperto” secondo il presidente della Commissione Trasporti della Camera, Mario Valducci, uno dei padri del documento. Ed è lo stesso Valducci ad annunciare che tra poco il Codice di Procedura Penale sarà arricchito da un nuovo reato: l’omicidio stradale. Valducci ha anche sottolineato che si sta lavorando all’ipotesi di una legge-delega per “spacchettare” il Codice in due parti. Continua a leggere

Sicurezza stradale sulle due ruote,
Ania Campus si rimette in moto

È ripartito da Imperia Ania Campus, il tour itinerante organizzato dalla Fondazione Ania per la sicurezza stradale dedicato ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie. L’iniziativa, giunta alla quarta edizione e promossa in collaborazione con la Polizia stradale e la Federazione motociclistica italiana, ha l’obiettivo di migliorare la capacità di guida sulle due ruote e di dare un supporto concreto alle scuole in vista dell’introduzione della prova pratica obbligatoria nell’esame per il patentino del ciclomotore. Continua a leggere

Allarme incidenti in autostrada,
quasi ogni giorno c’è un morto

Si continua a morire per colpa di incidenti in autostrada, le strade in cui si corre maggiormente, ma anche quelle che dovrebbero essere più sicure. Nei primi nove mesi del 2010 gli incidenti mortali sono aumentati del 14,6 per cento rispetto allo stesso periodo del 2009. Anche il numero delle vittime è cresciuto in proporzione: +14,4 per cento. In circa 270 giorni sono morte 246 persone per scontri in autostrada, quasi una nuova croce al giorno, e 31 in più del 2009. Continua a leggere

Sicurezza stradale, i video
sono fondamentali per educare

Vedere delle immagini per capire quanto sia importante mantenere un comportamento corretto sulle strade. Immagini a volte forti, magari accompagnati da spiegazioni adeguate che possono far crescere la sensibilità verso la sicurezza stradale. In poche parole, un video per educare. L’idea nata da un progetto di collaborazione tra la Polizia stradale e il dipartimento di psicologia dell’Università Sapienza di Roma ed è stata presentata venerdì durante una conferenza stampa. Nell’incontro sono stati illustrati i risultati di una ricerca sull’efficacia dell’uso delle immagini di incidenti nella percezione dei pericoli legati alla circolazione stradale. Lo studio aveva l’obiettivo di fornire un orientamento, che avesse anche il carattere di scientificità, sul tipo di immagini utili a fini di educazione stradale. Continua a leggere

Ieri tutta Italia ha ricordato
le vittime della strada

Una domenica per ricordare. Per pensare alle tante, troppe persone che ogni giorno perdono la vita sulle strade. Donne e uomini, giovani e adolescenti, bambini e bambine. Proprio come quella che sul manifesto della Giornata mondiale diffuso in tutti i Paesi delle Associazioni di Vittime della strada aderenti alla Fevr, ci ricorda la data di un compleanno che non ha mai potuto compiere su questa terra.  Continua a leggere

Il successo di Io dissuado. Intanto fa discutere la pubblicità del vino

Ha avuto un grande successo la manifestazione Io dissuado, organizzata domenica dalla Fondazione Ania per sensibilizzare l’opinione pubblica sullo scottante tema della sicurezza stradale. Cinquemila persone, dissuasori umani di velocità, si sono infatti sdraiate sull’asfalto di via dei Cerchi a Roma a cinque metri di distanza gli uni dagli altri. Cinquemila non è un numero scelto a caso ma il bilancio di un anno degli incidenti dovuti ad alcol, forte velocità, distrazione e inesperienza. Continua a leggere