Traffico aereo in decollo: l’Italia avrà 4000 posti di lavoro in più ogni milione di passeggeri

Per i prossimi anni si prevede una crescita esponenziale del traffico aereo destinata a creare 4000 mila posti di lavoro in più ogni milione di passeggeri. Una grande opportunità che l’Italia deve saper cogliere facendo sistema, creando sinergie, come abbiamo fatto faticosamente in questi anni e i risultati si vedono”. Ad affermarlo è stato il presidente di Assaeroporti Fabrizio Palenzona che nel suo intervento alla Conferenza nazionale del trasporto aereo ha lanciato un appello ai soggetti della filiera a “lavorare per pianificare lo sviluppo del settore guardando al futuro e intercettando le opportunità”. Continua a leggere

Fabrizio Palenzona: “L’Italia continui a investire nelle infrastrutture e nell’intermodalità”

“Per proseguire il percorso virtuoso intrapreso solo pochi anni fa è necessario continuare a investire nelle infrastrutture e nell’intermodalità, con sempre maggiore attenzione rivolta alla sicurezza, alla qualità dei  servizi e alla sostenibilità ambientale”. Ad affermarlo è il presidente di Assaeroporti Fabrizio Palenzona, commentando i dati di traffico diffusi dall’associazione aderente a Confindustria. Fabrizio Palenzona ha anche voluto sottolineare come “le infrastrutture aeroportuali necessitino di programmazione a lungo termine  per cui le decisioni prese oggi sono determinanti per massimizzare la capacità Continua a leggere

L’Italia che vola, nel 2016 sono aumentati passeggeri, merci e movimenti aerei

Oltre 164 milioni di passeggeri, 1 milione di tonnellate di merci e 1,5 milioni di movimenti aerei. Sono i numeri, relativi al 2016, del traffico aereo nel nostro Paese resi noti da Assaeroporti che parla di sensibili incrementi rispetto al 2015 registrati nelle tre macro categorie monitorate: il traffico passeggeri è cresciuto del 4,6 per cento, i volumi di merce trasportata sono aumentati del 5,9 per cento e il numero dei movimenti aerei è salito del 2,6 per cento. Roma Fiumicino (41,7 milioni), Milano Malpensa (19,4 milioni) e Bergamo (11,2 milioni) sono i primi tre scali per numero di passeggeri. Continua a leggere

Gli aeroporti italiani restano in volo, prosegue la crescita di passeggeri e merci

Più passeggeri, più aerei e più merce trasportata. Prosegue anche nel 2015 il trend positivo del sistema aeroportuale italiano, iniziato nel 2014 dopo due anni di contrazione. Secondo i dati di Assaeroporti, nel 2015 i passeggeri transitati negli scali italiani sono stati 157,2 milioni (+4,5 per cento). In aumento anche i volumi di merce trasportata (+3,6 per cento, 985.532 tonnellate) e il numero complessivo dei movimenti degli aeromobili (+1 per cento). Continua a leggere

Negli aeroporti 17 milioni di passeggeri ad agosto: i dati di tutti gli scali italiani

Oltre 17 milioni di passeggeri in arrivo/partenza sugli aeroporti italiani nello scorso mese di agosto, in crescita del 2,6 per cento rispetto allo stesso mese del 2014. I dati diffusi da Assaeroporti indicano una leggera flessione dei movimenti aerei (-0,3 per cento, 149.141 totali) e un aumento del cargo che, con 68.750 tonnellate di merce, ha segnato un +6,7 per cento. Il sistema aeroportuale della capitale archivia agosto con passeggeri in aumento sia su Fiumicino (4,3 milioni, +6,2 per cento) che su Ciampino (circa 490mila passeggeri, +7,2 per cento). Continua a leggere

L’Italia riprende a volare, cresce il traffico passeggeri. Positivi i dati dei cargo

Dopo due anni di contrazione torna a crescere il traffico aereo. Nel 2014, il sistema aeroportuale italiano ha infatti registrato, rispetto al 2013, un incremento del traffico passeggeri del 4,5 per cento e un aumento dei volumi di merce trasportata del 5 per cento. I passeggeri transitati nei 35 scali aeroportuali italiani monitorati da Assaeroporti, sono stati, nel corso del 2014, 150.505.471, 6,4 milioni in più rispetto al 2013. Si riscontra inoltre un incremento del traffico complessivo dei movimenti degli aeromobili pari allo 0,6 per cento, per un totale annuo di 1,4 milioni di movimenti. Continua a leggere

Palenzona: “ll mercato delle infrastrutture italiano così non attira capitali privati”

“Il lavoro avviato dal Governo con il tavolo sullo sviluppo delle infrastrutture è un’opportunità da cogliere con favore e alle misure già previste sarebbe utile aggiungerne alcune coraggiose e innovative”. Ad affermarlo, in un intervento pubblicato sul quotidiano romano Il Messaggero, è il presidente di Aiscat e Assaeroporti, Fabrizio Palenzona, secondo il quale il mercato italiano delle infrastrutture appare non regolato secondo i principi europei, dominato dall’incertezza e non è in grado quindi  di attrarre capitali privati, fondi sovrani e non, che necessitano di regole precise e di certezza giuridica. Continua a leggere

Aeroporti, traffico passeggeri
da record. Crescono anche le merci

È un 2010 da record per il sistema aeroportuale italiano. Secondo il consuntivo di Assaeroporti, oltre nove milioni di passeggeri in più si sono imbarcati o sono sbarcati negli scali italiani. Numeri che rappresentano un incremento medio del 7 per cento, un movimento di circa 140 milioni di passeggeri e permettono di infrangere il record storico del 2007, l’ultimo anno prima della recessione economica mondiale. Continua a leggere

Il business dei porti interessa
alle banche, Unicredit in prima fila

“Più project financing per gli investimenti nei porti”, era stata la ricetta proposta dal presidente di Assaeroporti e Aiscat nonché vicepresidente di Unicredit, Fabrizio Palenzona, nel corso di un recente convegno a Trieste. ”È sorprendente”, aveva affermato Palenzona, “che il traffico nella relazione Far East Europa centrale, in and out, sia pressochè appoggiato totalmente sui porti del Nord Europa, non riuscendo i porti del Mediterraneo a svolgere una qualsivoglia funzione. L’idea di oggi, di Unicredit e delle imprese che lo sostengono, punta a recuperare quel mercato, allo stato quantificabile in almeno 4-5 milioni di Teu e così a investire rivelandosi un segno di coraggio e di innovazione che il nostro Paese darebbe alla comunità dei traffici”. Continua a leggere