Il pesce surgelato viaggia al caldo tra i sacchi di immondizia: fermato un carico

“Il controllo della Stradale ha risparmiato ai consumatori un “boccone” poco gradevole”. Con queste parole il sito dell’Asaps, l’associazione sostenitori e amici della polizia stradale, ha commentato l’operazione di controllo che ha permesso di fermare un carico di pesce trasportato non in temperatura consentita e in scarse condizioni igieniche. “L’efficace intervento della Polizia Stradale di Desenzano sul Garda”, si legge sul sito (clicca qui), “che nella giornata di lunedì 8 dicembre ha fermato per un controllo un autocarro carico di pesce congelato come polipi, surimi, rane pescatrici, seppie ecc. Questi prodotti, che devono essere tenuti a temperatura di -18,  erano stivati assieme ad altro pesce fresco che, invece, richiede la semplice temperatura da cella frigorifera”. Continua a leggere

Quatto bambini morti sulle strade in quattro giorni, l’Asaps scrive a Renzi

Quattro bambini morti sull’asfalto in quattro giorni e 53 giovanissime vittime dall’inizio dell’anno. L’Asaps (Associazione amici della polizia stradale) scrive al premier Matteo Renzi. “Siamo già a un bambino morto in più rispetto ai 52, fino a 13 anni, che hanno perso la vita sulle strade in tutto il 2013, a dimostrazione di come siamo ancora deboli e disattenti su questo versante della sinistrosità”. L’Asaps con le associazioni Lorenzo Guarnieri e Gabriele Borgogni di Firenze fa un appello al premier per “l’approvazione della nostra proposta sull’omicidio stradale che sembra tutti vogliano, ma che però non trova la strada dell’approvazione conclusiva”. Continua a leggere

L’omicidio stradale diventerà realtà. Renzi: “Colmeremo il vuoto della legge”

L’omicidio stradale? Si farà. Lo ha detto Matteo Renzi in un’intervista al Centauro, l’organo dell’Asaps, l’associazione sostenitori amici polizia stradale. Il presidente del Consiglio ha ribadito l’intenzione di andare avanti con la legge in virtù di “un vuoto nel nostro codice che deve essere colmato. Per questo ho messo la prima firma sulla proposta di legge promossa da Comune di Firenze, Asaps, Associazione Lorenzo Guarnieri e Associazione Gabriele Borgogni nel 2011. L’intento allora”, ha spiegato Renzi, “era quello di invitare il Governo e Parlamento a riflettere e colmare questa lacuna”. Continua a leggere

Telefonino al volante, un vizio pericoloso per un automobilista su otto

Auricolari e dispositivi vivavoce sono ormai diffusi, ma gli italiani non perdono l’abitudine di portare il telefonino all’orecchio mentre guidano, oppure di togliere lo sguardo dalla strada per messaggiare o consultare i social network. L’ultima indagine che porta alla luce ancora una volta le cattive abitudini degli italiani è stata condotta dall’Asaps, l’Associazione sostenitori e amici della polizia stradale. Decine di volontari si sono piazzati su alcuni degli incroci più trafficati delle città prese in esame (piccole e grandi, da Nord a Sud) e hanno pazientemente contato tutti coloro che transitavano lungo la strada intenti a telefonare e messaggiare. Gli automobilisti osservati sono stati 32.650 e quelli pizzicati con il telefono in mano 4.048, il 12,4 per cento sul totale, uno su otto. Continua a leggere

I trucchi dei camionisti per sfuggire ai controlli viaggiando per ore a tutta velocità

“Non sono dei maghi, non vestono smoking luccicanti, non sono circondati di vallette da tagliare a metà. Anzi spezzano le loro vite e quelle di tanti innocenti…”. Inizia così l’articolo – inchiesta a firma di Massimiliano Barberis pubblicato sul numero di giugno di Trasporto commerciale. Un articolo che, prendendo spunto da uno studio dell’Asaps, l’associazione sostenitori amici della Polizia stradale, pubblicando storie vere, fa salire sul banco degli imputati “gli autisti degli 800 chilometri in meno di 10 ore, quelli che da Salerno arrivano a Milano  con il carico di frutta o con le bisarche cariche di  auto appena arrivate al porto dalle fabbriche extraeuropee”. Un viaggio dove si incontrano calamite, bulbi contraffatti e doppi strumenti, per falsificare i dati e sfuggire ai controlli. Continua a leggere

Strade pericolose, l’Asaps scrive a Letta: “Troppe buche e segnaletica carente”

Le strade sono piene di buche. I pericoli per chi le percorre sono tanti e l’Asaps, l’associazione sostenitori amici polizia stradale, ha scritto al presidente del Consiglio Enrico Letta e al Ministro ai Trasporti Maurizio Lupi proprio per chiedere interventi per il miglioramento della viabilità e della sicurezza stradale. “Il susseguirsi di tagli ai capitoli di spesa degli enti proprietari della strada insieme agli ultimi inverni che hanno infierito”, scrive il presidente Giordano Biserni, “sulle strutture stradali”. Il risultato è “strade piene di buche e con fondo stradale dissestato” con “una segnaletica carente e confusa”.  Continua a leggere

Pirati della strada, un’estate di ordinaria follia: 27 morti tra luglio e agosto

Troppi pirati sulle strade, soprattutto nei mesi estivi. L’allarme arriva dall’Osservatorio il Centauro Asaps (Associazione sostenitori amici polizia stradale) che a luglio e agosto ha registrato 181 episodi importanti di pirateria “nei quali hanno perso la vita 27 persone e 200 sono rimaste ferite. In pratica un morto per pirateria ogni due giorni e più di tre feriti al giorno. Fra le 27 vittime della pirateria estiva 13 erano pedoni, cinque i ciclisti e nove i trasportati su veicoli”, sottolinea l’Asaps.  Continua a leggere

“George Clooney non usa un vero casco da moto? Le pattuglie di polizia lo fermino”

La “scodella” di George Clooney è fuorilegge, almeno dal 2010. La bacchettata al divo di Hollywood è arrivata dal sito dell’Asaps (Associazione sostenitori e amici polizia stradale) per mano del consigliere nazionale e motociclista Lorenzo Borselli. Si tratta di un problema di casco, insomma. Clooney è apparso di recente in alcune foto in sella alla sua Harley-Davidson mentre percorre le strade del Lago di Como.  Continua a leggere

Trattori più pericolosi delle auto, si muore più nei campi che in autostrada

Si muore più sul trattore che in autostrada. Secondo i dati diffusi dall’Asaps (Associazione sostenitori e amici della polizia stradale) nel mese di maggio ci sono stati “solo” 14 incidenti stradali mortali in autostrada (due in meno rispetto al 2011), che hanno provocato 18 vittime. Sono invece 21 le persone che hanno perso la vita sul trattore. Come spiega l’Asaps, gli incidenti in autostrada sono stati molto più numerosi, ben 2.257 rispetto ai 44 eventi con feriti o vittime che si sono contati nei campi o nelle loro vicinanze.  Continua a leggere

Stragi del sabato sera in calo, scende anche l’abuso di alcol e droga

Purtroppo siamo abituati a dare numeri allarmanti sul cosiddetto fenomeno delle stragi del sabato sera. Così, viene salutato con grande positività l’ultimo responso sugli incidenti stradali che riguardano i  giovanissimi nelle notti di fine settimana. Pur ancora grave, infatti, il fenomeno pare essersi ridimensionato. Ridimensionato o forse semplicemente ampliato per quanto riguarda le fasce orarie.  Continua a leggere