Commissione trasporti, i “conducenti” di Lega e M5S non si presentano e i lavori non partono

Lavori della Commissione Trasporti a Montecitorio fermi per assenza (ingiustificata?) dei “conducenti”. A denunciarlo è Raffaella Paita, capogruppo Pd in commissione Trasporti alla Camera, spiegando che “la commissione Trasporti era convocata per le ore 9.30, ma il presidente Alessandro Morelli (Lega) e il vicepresidente Diego De Lorenzis (M5s) non si sono presentati e il relatore e’ stato costretto ad andarsene. Ecco come non lavora la maggioranza gialloverde”, ha sottolineato Raffaella Paita, “”non e’ solo l’Aula della Camera impossibilitata a svolgere i suoi lavori, come ieri ha ampiamente dimostrato il gruppo del Partito democratico chiedendo l’intervento del Presidente Fico. La stessa situazione vivono le commissioni”. Continua a leggere

lnformazioni sui prezzi delle auto ambigue: l’Antitrust multa Fca, Toyota e Nissan

Le informazioni sul costo complessivo delle auto sono state fornite “in modo lacunoso e ambiguo”. L’Antitrust “ha comminato sanzioni per complessivi 650mila euro a tre case automobilistiche per pratiche commerciali scorrette”. Si tratta di Fca Italy (300mila euro), Toyota (200mila) e Nissan (150mila). L’Autorità garante della concorrenza e del mercato “contesta specificamente che Fca Italy, Toyota e Nissan abbiano omesso di precisare che il costo dei modelli in promozione fosse riservato solo a chi avesse deciso di fruire di un contratto di finanziamento rateale”. Continua a leggere

Noleggio auto a lungo termine, l’Antitrust avvia un’istruttoria su otto società

Otto società di autonoleggio a lungo termine e la loro associazione Aniasa sono finite nel mirino dell’Antitrust, che ha avviato un’istruttoria per verificare “se le imprese abbiano attuato un coordinamento delle rispettive strategie commerciali, attraverso uno scambio di informazioni sensibili”, spiega una nota dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato. Continua a leggere

Pitruzzella: “Uber è un fenomeno positivo, ma si devono fissare delle regole”

“Uber è un fenomeno positivo, ma si devono fissare delle regole, tutti devono competere a parità di condizioni per garantire i cittadini”. Lo ha detto il presidente dell’Antitrust, Giovanni Pitruzzella a Radio Anch’io. La vicenda legata a Uber, ha spiegato, “esprime un tratto caratterizzante della nostra economia dovuto alla rivoluzione tecnologica. A questo si può reagire o con un Far West, per cui ognuno fa quello che vuole; oppure bloccando l’innovazione. Sarebbero entrambi metodi sbagliati”. Continua a leggere

Ztl, accesso garantito ai corrieri espresso. L’Antitrust: “No alle discriminazioni”

“Nel mercato dei servizi postali, anche ai ‘corrieri espressi’ dev’essere consentito l’accesso alle Zone a traffico limitato delle città italiane, senza discriminazioni rispetto agli operatori comunali e a Poste Italiane. E ciò a tutela e garanzia della libera concorrenza”. Lo sostiene l’Antitrust che, “nell’esercizio del suo potere di segnalazione”, ha inviato una lettera all’Associazione dei Comuni italiani e in particolare a quelli di Vicenza, Verona e Aosta. L’Autorità garante della concorrenza e del mercato auspica che “la regolazione delle Ztl si basi su principi di non discriminazione e di parità di trattamento”, nonché sul “principio di proporzionalità tra i requisiti imposti e il perseguimento della tutela degli interessi pubblici sottostanti alla istituzione delle Ztl”. Continua a leggere

Autostrade, il “cartello” delle aree di servizio: 13 milioni di multa dall’Antitrust

Care aree di servizio in autostrada. Indispensabili per chi viaggia e, come detto… care. I costi di una sosta per colazione, pranzo, merenda o cena possono essere pesanti per chi viaggia tutti i giorni. E così il business dei ristoranti delle aree di servizio viene tenuto sotto stretta osservazione dall’Antitrust che ha inflitto due pesanti sanzioni per oltre 13 milioni di euro complessivamente alle società Chef Express (8,4 milioni) e My Chef (4,9 milioni) per un’intesa restrittiva della concorrenza nei servizi di ristoro sulla rete autostradale. Continua a leggere

Scatole nere, sulle auto tre milioni di dispositivi: l’assicurazione costa meno

Fanno risparmiare. Soprattutto i giovani, che sono quelli che hanno gli sconti più consistenti sull’assicurazione auto. E fanno guidare meglio. Le scatole nere si stanno facendo largo su un numero sempre maggiore di auto. A fine 2014 saranno circa 3 milioni i dispositivi installati. A fine 2012 erano 1,2 milioni e un anno dopo il numero era già salito a 2 milioni. La stima viene dall’Ania, l’associazione delle imprese assicuratrici che da tempo monitora l’evoluzione delle nuove tecnologie nella Rc auto. Continua a leggere

Aree di servizio in autostrada: “Ok al rinvio delle gare a patto di ridurre gli impianti”

La concessionarie autostradali possono rinviare di 18 mesi le gare per l’assegnazione delle aree di servizio, ma deve essere realizzata la necessaria ristrutturazione della rete degli impianti di distribuzione di carburante con la chiusura di parte di essi. Questo il parere che l’Antitrust ha inviato al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in merito all’atto di indirizzo sul settore che il dicastero deve assumere insieme al ministero dello Sviluppo. Nel bollettino settimanale (clicca qui), l’Antitrust ricorda la situazione di grave crisi nella quale versa il settore delle aree di servizio autostradali, che più dei distributori su rete ordinaria hanno visto un crollo dei consumi. Secondo dati di Anisa/Confcommercio, infatti, a fronte di una riduzione dei consumi del 16 per cento su rete ordinaria tra il 2008 e il 2013, sulle autostrade il crollo è stato del 45 per cento. Continua a leggere

Rc auto, via libera al plurimandato. I prezzi delle polizze scenderanno veramente?

Chissà se questa volta i prezzi delle assicurazioni auto scenderanno veramente. Gli agenti assicurativi potranno vendere polizze, in particolare Rc auto, di diversi marchi, favorendo la concorrenza e, almeno si spera, il calo dei prezzi. L’Antitrust nei giorni scorsi ha infatti accettato l’impegno di otto compagnie sul cosiddetto plurimandato senza bisogno di infliggere sanzioni. Le compagnie su cui, a giugno dello scorso anno, l’autorità guidata da Giovanni Pitruzzella aveva aperto l’indagine sono UnipolSai (all’epoca ancora separate), Generali, Allianz, Società Reale Mutua di Assicurazioni, Cattolica, Axa e Groupama. Continua a leggere

Caro benzina prima delle feste di Natale, l’Antitrust apre un’indagine

A seguito di un esposto sui prezzi dei carburanti presentato dal Codacons lo scorso 28 dicembre, l’Antitrust ha aperto una pratica per verificare l’esistenza di comportamenti lesivi dei diritti dei consumatori. Nello specifico l’associazione denunciava all’Autorità come, a partire dal 20 dicembre 2013, ossia in concomitanza con l’inizio delle festività natalizie, si siano registrati in Italia rincari che hanno portato i listini dei carburanti a una media di 1,796 euro/litro per la benzina (con punte di 1,830) e 1.726 euro/litro per il gasolio.  Continua a leggere