Rc auto, i prezzi continuano a scendere: “Colpi di frusta dimezzati in un anno”

Continuano a scendere i prezzi delle polizze Rc auto e il divario con i principali Paesi europei sta diminuendo sempre più. Lo ha spiegato il presidente dell’Ania, Maria Bianca Farina, nella relazione all’assemblea annuale delle imprese assicurative. Nell’ultimo trimestre del 2015 il prezzo medio è di 439 euro ed è “diminuito di quasi il 20 per cento rispetto a tre anni prima”. La differenza di prezzo delle polizze italiane rispetto ai principali Paesi europei è passata dai 213 euro del periodo 2008-2012 a 138 euro nel 2015 e “nei primi cinque mesi del 2016 si è ulteriormente assottigliata”, ha detto Maria Bianca Farina. Continua a leggere

Rc auto scelta online e cambi di compagnia, così cambiano le assicurazioni

L’agenzia è sempre il posto preferito ma, per scegliere la polizza assicurativa giusta, gli italiani cercano sempre più spesso informazioni su internet oppure attraverso il telefono. Nel 2014, un assicurato su tre ha infatti raccolto informazioni sul web (nel 2013 la percentuale era del 14 per cento) mentre il 43 per cento del campione si è rivolto alle imprese telefoniche (contro il 37 per cento del 2013). È quanto emerge dall’indagine 2015 condotta dall’Osservatorio Ania sulla “customersatisfaction” in collaborazione con l’istituto di ricerche demoscopiche Gfk e l’Università Bocconi. Continua a leggere

Mistero polizze: gli incidenti calano di un terzo e i costi dei risarcimenti si triplicano

In Italia gli incidenti diminuiscono, ma i costi aumentano. Per queste le polizze sono più care rispetto a quanto si paga negli altri Paesi del Vecchio Continente. Secondo il rapporto “European Motor Insurance Markets” di Insurance Europe, la federazione degli assicuratori europei, tra il 2005 e il 2013 in Italia la frequenza dei sinistri è diminuita (-32 per cento) più velocemente che nella media europea (-21 per cento), con una accelerazione del calo nel triennio 2011-13. Ma, nello stesso periodo “il costo medio degli incidenti nella Rc Auto è cresciuto in Italia ad una velocità tripla rispetto a quella della media europea, registrando un incremento del 34 per cento rispetto al 10 per cento della media europea”, spiega l’Ania in un comunicato. Continua a leggere

Rc auto, prezzi in salita. L’Ania critica le modifiche al Ddl Concorrenza

Il prezzo dell’Rc auto è destinato ad aumentare. L’allarme è lanciato dall’Ania, l’associazione delle imprese assicuratrici, che critica pesantemente le modifiche al testo del disegno di legge Concorrenza che “ignorano le vere cause dei costi Rc auto”. Nel mirino ci sono soprattutto il nuovo sistema valutativo delle lesioni gravi, “addirittura superiori a quelli precedentemente praticati” e le poche misure previste contro le frodi. Continua a leggere

Risarcimenti ai feriti negli incidenti, una nuova tabella stabilirà i danni biologici

Sarà una nuova tabella unica, con criteri più certi, a stabilire il risarcimento dei danni biologici subiti negli incidenti stradali. Lo prevede un emendamento al ddl concorrenza: i relatori hanno stabilito che il Ministero della Salute, quello del Lavoro e quello della Giustizia dovranno mettere a punto una specifica tabella unica per tutto il territorio italiano. Continua a leggere

Quattro milioni di veicoli circolano senza assicurazione: la maglia nera al Sud

Sulle strade italiane circolano quasi 4 milioni di veicoli senza assicurazione Rc auto. Secondo il rapporto dell’Ania, nel 2014 sono 3,9 milioni – l’8,7 per cento del totale – i veicoli circolanti senza copertura assicurativa. Un dato “in progressivo e preoccupante innalzamento”, sottolinea l’Ania, visto che nel 2013 la stima era di 3,5 milioni di vetture senza assicurazione e nel 2012 di 3,1 milioni. Continua a leggere

Colpi di frusta al volante in crollo da quando sono stati previsti gli esami clinici

Il costo medio delle assicurazioni auto nel 2014 è stato di 475 euro, 40 euro in meno rispetto al 2013. Lo ha spiegato il presidente dell’Ania (l’associazione delle imprese assicuratrici), Aldo Minucci. I prezzi sono scesi, ha detto Minucci, soprattutto per la riduzione del costo dei risarcimenti, in particolare i “colpi di frusta”, a seguito delle nuove norme. Nel complesso gli italiani hanno risparmiato 1 miliardo e 300 milioni per assicurare un numero di veicoli rimasto pressoché invariato. Continua a leggere

Incidenti fantasma, ogni anno 50mila false denunce. Ania: “Utile la scatola nera”

Li chiamano incidenti fantasma ed è uno dei mezzi utilizzati per frodare le assicurazioni. Incidenti che non si verificano sulla strada, che nascono sulla carta e spesso coinvolgono ignari automobilisti. “Nel 2014”, ha spiegato l’Ania, l’associazione delle imprese d’assicurazione, “sono stati denunciati oltre 50.000 sinistri in cui il presunto responsabile ha negato di trovarsi al momento dell’incidente nella località in cui questo si sarebbe verificato, oppure che l’incidente non si è affatto verificato”. Continua a leggere

Rc auto, prezzi in calo del 6 per cento. L’Ania: “Si riduce il gap con l’Europa”

Continuano a scendere i prezzi della copertura Rc auto. Secondo i dati dell’Ania, nel 2014 il costo medio delle polizze è diminuito del 6 per cento rispetto al 2013, passando da 437 a 411 euro per veicolo, tasse escluse. In due anni, afferma l’Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici, i prezzi medi sono scesi del 10 per cento. Si riduce anche il gap tra l’Italia e gli altri principali Paesi europei. Continua a leggere

Scatole nere, sulle auto tre milioni di dispositivi: l’assicurazione costa meno

Fanno risparmiare. Soprattutto i giovani, che sono quelli che hanno gli sconti più consistenti sull’assicurazione auto. E fanno guidare meglio. Le scatole nere si stanno facendo largo su un numero sempre maggiore di auto. A fine 2014 saranno circa 3 milioni i dispositivi installati. A fine 2012 erano 1,2 milioni e un anno dopo il numero era già salito a 2 milioni. La stima viene dall’Ania, l’associazione delle imprese assicuratrici che da tempo monitora l’evoluzione delle nuove tecnologie nella Rc auto. Continua a leggere