L’autotrasporto guida 2200 giovani a farsi strada nel mondo del lavoro. “È l’Italia dove si può fare”

Nell’Italia di oggi sorprende che ci sia qualcuno che dà lavoro ai giovani. Considerazione che la dice lunga sulla direzione verso la quale sta viaggiando il Paese dove, fortunatamente, c’è però ancora chi ha la capacità, la volontà, l’intelligenza di far viaggiare un progetto. Perché di questo ha bisogno il Paese per ripartire: di gente che si pone un traguardo e sa come raggiungerlo. Trasportando magari a destinazione un carico di giovani alla ricerca di un lavoro di certezze per il futuro. Missione non impossibile come hanno dimostrato gli esponenti delle diverse “anime” del mondo dell’autotrasporto che hanno contribuito a realizzarla e che è stata raccontata su Radio 24 da Andrea Manfron,  segretario di Fai Conftrasporto. Continua a leggere

Fai, in cabina di guida ora siede anche un manager della mobilità più tecnologica

La Fai, la federazione degli autotrasportatori più importante del settore in Italia, con circa 8.600 associati per un totale di 70mila veicoli, e 42 associazioni territoriali di rappresentanza, aderente a Conftrasporto-Confcommercio, ha un nuovo segretario generale. È Andrea Manfron, 44 anni veneto,  ingegnere dei trasporti e amministratore delegato di Aiscat Servizi nonché  direttore dell’area tecnica di Aisca. Un nuovo segretario che  vanta un’esperienza pluriennale nel campo delle infrastrutture autostradali, ambito nel quale si è occupato di tutte le tematiche di carattere tecnico connesse alla pianificazione e alla gestione del sistema e della mobilità, tra cui la sicurezza stradale, l’innovazione tecnologica e lo sviluppo di piattaforme comuni in ambito associativo, che il Consiglio direttivo dell’associazione ha voluto al fianco del presidente nazionale Paolo Uggè e del segretario generale di Conftrasporto Pasquale Russo nelle sedi nazionali di Roma a Milano.  Continua a leggere