Agevolazioni per gli autotrasportatori, ecco come cambiano le deduzioni forfetarie

Sono pronte le misure agevolative a favore degli autotrasportatori per il 2016, definite dal Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia e delle Finanze sulla base delle risorse disponibili. Rispetto allo scorso anno, spiega l’Agenzia delle Entrate in una nota, cambiano le deduzioni forfetarie delle spese non documentate, a seguito delle modifiche disposte dalla legge di stabilità per il 2016, che ha previsto una misura unica per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore oltre il territorio del Comune in cui ha sede l’impresa, al posto delle due misure precedentemente vigenti. Resta, invece, invariata l’agevolazione relativa alla facoltà di recuperare, tramite compensazione in F24, i contributi versati al Servizio Sanitario Nazionale sui premi di assicurazione per la responsabilità civile. Continua a leggere

Agenzia delle Entrate: “Confermate le agevolazioni per gli autotrasportatori”

Sono state prorogate anche per il 2012 le agevolazioni per gli autotrasportatori. Come spiega l’Agenzia delle Entrate in una nota sono stati “confermati anche quest’anno gli importi previsti nel 2011”. Tra le agevolazioni, il recupero, fino a un massimo di 300 euro per ciascun veicolo, delle somme versate al Servizio sanitario nazionale sui premi di assicurazione per la responsabilità civile, per i danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore adibiti a trasporto merci di massa complessiva a pieno carico non inferiore a 11,5 tonnellate.  Continua a leggere

Costi minimi per la sicurezza, l’Agenzia delle Entrate pubblica i nomi dei “cattivi”

Si raggiunge attraverso una “stringa” davvero chilometrica la pagina del sito dell’Agenzia delle Entrate dove vengono pubblicati i nominativi delle imprese di trasporto sanzionate ed escluse dai benefici fiscali per non aver rispettato le  disposizioni previste  dall’articolo 83 bis, legge 133/2008. Ovvero la legge che per tutelare la sicurezza stradale e la regolarità del mercato  dell’autotrasporto di cose per conto di terzi ha introdotto, fra l’altro, l’obbligo di rispettare i costi minimi per la sicurezza. Continua a leggere

L’emergenza immigrati costa? Aumentiamo le tasse sul gasolio…

L’emergenza immigrazione svuota le casse dello Stato italiano? Per colmare i vuoti aumenta il costo del gasolio per autotrazione. O meglio, aumentano le accise, ovvero le imposte sulla fabbricazione e vendita di prodotti di consumo, che dalla mezzanotte del 28 giugno sono passate da 430,30 euro per 1000 litri a 470,30 euro, e che dal primo luglio saliranno ulteriormente a quota 472,20 euro. Continua a leggere

Autotrasporto, niente bonus fiscali per i committenti “pericolosi”

Esclusione per un anno dai bonus fiscali. È questa la sanzione che il Fisco applicherà ai committenti degli autotrasportatori che violeranno le regole su sicurezza stradale e regolarità del mercato. Se i committenti non rispetteranno i parametri di sicurezza nell’affidare i servizi di trasporto scatteranno le sanzioni. Lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate, precisando anche che online sarà pubblicato l’elenco dei trasgressori. A dettare modi e tempi di pubblicazione delle misure per applicare la sanzione è il provvedimento firmato dal direttore dell’Agenzia, che è in linea con le indicazioni della manovra d’estate 2008, che punisce i trasgressori escludendoli fino a sei mesi dall’affidamento pubblico della fornitura di beni e servizi, e per un anno dai benefici fiscali, finanziari e previdenziali di ogni tipo previsti dalla legge. Continua a leggere

Pace sociale a rischio, il trasporto scende sul sentiero di guerra

È di nuovo “guerra” sulle strade. In un comunicato, l’Unatras, l’Unione nazionale delle associazioni dell’autotrasporto merci, minaccia infatti la rottura della pace sociale se gli impegni presi dal governo con il mondo dell’autotrasporto non verranno immediatamente mantenuti. “L’autotrasporto non può più aspettare”, si legge nella nota dell’Unatras: “la crisi economica, il vertiginoso aumento dei costi del gasolio e delle assicurazioni stanno mettendo alle corde le imprese di trasporto”. Continua a leggere

Computer e telefonino vi ricordano
scadenza della patente e revisione

Niente più perdite di tempo agli sportelli e rischi di sanzione per il ritardato pagamento della revisione auto. Nessun problema nemmeno per la scadenza della patente. Insomma, sarà una vita più facile, come ricorda il nome dell’iniziativa, per i 45 milioni di automobilisti italiani che, da inizio novembre, potranno ricevere sul proprio computer (o sul telefonino o tramite Pec) informazioni o avvisi relativi alla scadenza della patente, l’aggiornamento sui punti patente (sia persi sia guadagnati), avvisi sulla data di revisione dei veicoli. Per usufruire di questo servizio della Motorizzazione civile, già da oggi ci si può iscrivere gratuitamente al portale www.vivifacile.gov.it. Continua a leggere

Autotrasporto, via libera al credito d’imposta per 44 milioni di euro

Semaforo verde per il credito d’imposta per gli autotrasportatori. Ad accenderlo sono stati i responsabili dell’Agenzia delle Entrate che hanno confermato il via libera anche per quest’anno all’agevolazione introdotta dalla manovra d’estate di due anni fa per le imprese di autotrasporto di merci con decreto legge 112/2008. Continua a leggere

Anita: la legalità è fondamentale
per il rilancio dell’autotrasporto

Dall’assemblea di Anita arriva un richiamo alla legalità, definita “conditio sine qua non” per il rilancio. Secondo l’associazione aderente a Confindustria, evasione fiscale e contributiva, utilizzo di vettori irregolari, mancato rispetto delle regole sono i punti deboli del sistema che alterano le condizioni di concorrenza tra le imprese e minano la crescita. “Contrastare l’illegalità è un obiettivo primario non solo delle istituzioni, ma anche delle forze sociali e delle associazioni di imprese”, ha detto Eleuterio Arcese, presidente di Anita. Continua a leggere

È ripartito dal Molise il camper
dell’Agenzia delle Entrate

Il camper del fisco riaccende i motori. L’iniziativa delle Agenzia delle Entrate nata per portare informazioni e offrire servizi ai cittadini che vivono in zone distanti dalle sedi degli uffici è ripartita l’8 settembre da Montenero di Bisaccia, in provincia di Campobasso. L’assistenza su quattro ruote quest’anno farà rotta su 11 Comuni dello Stivale. Il camper è ripartito dopo la lunga sosta di oltre due mesi in Abruzzo, per supportare i contribuenti dei Comuni colpiti dal sisma. Ora, il viaggio de “Il Fisco mette le ruote” riprende dal Molise e fa capolinea in Sicilia. Continua a leggere