Auto senza conducente, gli italiani sono ancora scettici. E uno su quattro non ci salirebbe mai

C’è chi storce il naso e chi non ci salirebbe mai. Gli italiani hanno ancora molti dubbi sull’auto a guida autonoma. Secondo lo studio “Auto-Matica”, realizzato dalla Fondazione Aci Filippo Caracciolo e presentato in apertura della 71ª Conferenza del Traffico e della Circolazione, organizzata dall’Automobile Club d’Italia per tracciare lo scenario di riferimento dell’auto a guida autonoma e dei veicoli connessi, soltanto il 48 per cento degli italiani è disposto a provare l’auto senza conducente, mentre uno su quattro non ci salirebbe mai.  Continua a leggere

Bollo auto pagato con il bancomat, sospesa la multa dell’Antitrust all’Aci per le commissioni

Il Tar del Lazio ha deciso di sospendere la multa da 3 milioni di euro che l’Antitrust aveva comminato all’Aci per le commissioni applicate per il pagamento del bollo auto con bancomat e carta di credito. Il Tar si esprimerà nel merito il 6 dicembre. L’Aci, in un comunicato, “esprime soddisfazione per accoglimento della richiesta di sospensiva, e attende con serenità il giudizio di merito, nella consapevolezza della correttezza del proprio operato”.  Continua a leggere

Terremoto, l’auto è un rifugio sicuro ma bisogna fare attenzione a dove si parcheggia

In caso di terremoto l’auto è un rifugio sicuro. Certo, bisogna stare molto attenti a dove si parcheggia, perché i possibili crolli possono diventare letali. L’automobile, “poggiando su quattro ruote, è certamente più stabile e poi”, spiega il coordinatore dell’area tecnica dell’Aci Enrico Pagliari, “le sospensioni assorbono eventuali scosse telluriche” che, tra l’altro, “vengono ripartite sui quattro punti”.

Continua a leggere

Il Gran Premio d’Italia è salvo, la Formula 1 resta a Monza. Firmato il contratto per altri tre anni

monza-f1Ora è ufficiale: il Gran Premio d’Italia resterà a Monza anche per i prossimi tre anni. Lo ha reso noto il presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani, dopo la firma del contratto avvenuta lunedì. “Pur tra mille difficoltà e con un grande impegno”, ha detto Sticchi Damiani, “siamo arrivati alla firma definitiva del contratto per Monza. A nome di tutti gli sportivi italiani, devo ringraziare il premier, Matteo Renzi, e il presidente del Coni, Giovanni Malagò, che, poco più di un anno fa, hanno creduto in questo obiettivo e creato le condizioni per raggiungere, insieme, questo importantissimo risultato”.

Continua a leggere

Sticchi Damiani resta alla guida dell’Aci, sarà presidente anche per i prossimi quattro anni

Angelo Sticchi Damiani resterà al volante dell’Aci. L’assemblea dell’Automobile Club d’Italia lo ha infatti confermato presidente per il quadriennio 2017-2020 con il 97 per cento dei voti. “Nato a Lecce 70 anni fa, coniugato, due figli, ingegnere civile e progettista di strade, Sticchi Damiani mette professionalità e passione a servizio della Federazione Aci fin dal 1975, anno nel quale entra nella Commissione Sportiva Automobilistica Italiana”, si legge in un comunicato dell’Aci.  Continua a leggere

Le auto senza conducente possono sbagliare? L’Aci: “È necessario partire con i test in pista”

“Prima di rendere le auto a guida autonoma parte del complesso sistema mobilità nel quale tutti ci muoviamo, occorre avere la certezza che questo genere di tecnologie sia ‘error free’ e che la loro diffusione rappresenti un vantaggio e non un rischio”. È fondamentale quindi “verificare l’affidabilità delle auto a guida autonoma, prima di avviare la sperimentazione su strada”. Lo dice in una nota il presidente dell’Aci Angelo Sticchi Damiani che aggiunge: “L’Aci è pronto a fare la sua parte, mettendo a disposizione il suo know-how, le piste e i Centri di Guida Sicura di propria gestione: Monza, Vallelunga, Lainate e Magione”.

Continua a leggere

Il freno automatico d’emergenza fa accelerare la sicurezza: “Aeb di serie su tutte le auto nuove”

Il sistema Aeb fa la differenza. Nei test, ma soprattutto sulla strada. Il freno automatico di emergenza, infatti, permette alle vetture analizzate nella terza serie dei crash test Euro Ncap 2016 di ottenere il massimo nelle valutazioni, le cinque stelle. Da quest’anno, i veicoli vengono valutati con un doppio punteggio, uno per l’equipaggiamento base e l’altro per la versione con Safety Pack. Continua a leggere

Vendita di auto e moto, 2015 positivo anche per il mercato dell’usato

Le moto nuove impennano e le auto hanno ripreso a correre: i dati relativi alle immatricolazioni hanno fatto tornare il sorriso agli addetti ai lavori. Ma le statistiche sono positive anche per l’usato. Secondo i dati dell’Aci, nel 2015 i passaggi di proprietà delle auto hanno fatto registrare una crescita del 6 per cento e quelli dei motocicli del 5,1 per cento. Continua a leggere

Formula 1, Monza riparte. Ma i soldi per il Gran Premio non arriveranno dal Pra

I costi per l’organizzazione e la gestione del Gran Premio di Formula 1 che si svolge all’autodromo di Monza saranno sostenuti dall’Aci non con le risorse che derivano “dalla sua attività di concessionario del pubblico registro automobilistico” ma da quelle “derivanti dalla propria attività di organizzatore di eventi sportivi di rilievo nazionale ed internazionale”. Lo prevede un emendamento alla legge di Stabilità approvato dalla commissione Bilancio al Senato. Continua a leggere

Soldi delle multe non investiti in mobilità? L’Aci: “Sanzionare pesantemente i Comuni”

“Pesanti sanzioni per le amministrazioni locali” che non reinvestono almeno il 50 per cento dei proventi delle multe a favore della mobilità, come prevede l’articolo 208 del Codice della strada. Le chiede l’Aci, che sottolinea la necessità di “un nuovo Codice della strada perché quello vigente è sempre meno rispettato, perfino dalle Amministrazioni locali”. E per quanto riguarda i cittadini, l’incremento delle sanzioni per infrazioni (+21 per cento negli ultimi sei anni) e la battuta di arresto della riduzione delle vittime della strada (-0,6 per cento nel 2014 rispetto al 2013, a fronte di un complessivo -52 per cento dal 2000) “misurano il calo di interesse degli automobilisti verso l’insieme di norme che regolano la mobilità”, spiega l’Aci.  Continua a leggere