Carburanti alle stelle sull’autostrada del Brennero. I distributori: “La colpa è dell’Austria”

“L’Austria distrugge con un dumping sleale sul prezzo del gasolio ogni concorrenza, costringendo i distributori a sud del Brennero ad alzare ulteriormente i prezzi, perdendo così ancora più clienti”. Lo ha spiegato il presidente dell’Associazione liberi distributori dell’Alto Adige, Haimo Staffler, in relazione ai prezzi dei carburanti, ormai alle stelle, sull’autostrada del Brennero, con la benzina sopra i 2 euro al litro e il diesel appena più sotto. Continua a leggere

Brenner Meeting: “Il ministro Toninelli a Bolzano deve fermare le manovre fuorilegge dell’Austria”

“Il ministro ai Trasporti e alle Infrastrutture Danilo Toninelli  intervenga con decisione nei confronti del Governo austriaco”. A lanciare l’appello, alla vigilia del Brenner Meeting, l’incontro tra i ministri dei Trasporti dei Paesi che insistono lungo l’asse del Brennero in programma martedì 12 giugno a Bolzano , è il vicepresidente di Confcommercio e Conftrasporto Paolo Uggè denunciando come  l’Austria -stia “lavorando da tempo per ostacolare, in assenza di alternative efficienti, il superamento dell’arco alpino, attraversato da 200milioni di tonnellate all’anno per un valore pari a 524 miliardi di euro. Continua a leggere

Scooter in regalo per la promozione dei figli: quanto costa assicurarlo nelle varie regioni?

È uno dei regali più desiderati dagli studenti italiani. Con una buona pagella e la promozione in tasca, molti adolescenti vanno dai genitori e chiedono uno scooter. C’è chi dice subito no e chi soddisfa il sogno dei figli. Ma quando mamma e papà si mettono a fare i conti, devono tener ben presente anche l’assicurazione. Una spesa non da poco, visto che secondo un’indagine realizzata da Facile.it, il premio medio per assicurare uno scooter di cilindrata 50cc è di 613 euro. Ma i valori cambiano sensibilmente nelle varie zone d’Italia, visto che in Campania si spendono 1.260 euro e in Trentino Alto Adige solo 369. Continua a leggere

Brescia-Verona, firmato il contratto per l’Alta velocità. Zaia soddisfatto: “Comincia il futuro”

“Per i distretti industriali più forti d’Europa comincia il futuro”. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, commentando la notizia della firma del contratto per la realizzazione del primo lotto dell’Alta velocità ferroviaria tra Brescia Est e Verona. “Cambia radicalmente il concetto di spostamento di merci e persone sull’asse economico più importante del Paese, con il progressivo trasferimento dalla gomma al ferro e con il collegamento con i grandi corridoi di collegamento dell’Europa. Una decisione che il Veneto attendeva da tanto, troppo tempo”, ha dichiarato Zaia. Continua a leggere

Limiti ai Tir in Tirolo, il ministro dei trasporti austriaco Hofer ha problemi con la traduzione?

“Forse il ministro dei trasporti austriaco, Norbert Hofer, ha problemi di traduzione, o forse, in maniera un po’ arrogante,  si è lasciato andare a interpretazioni fantasiose: resta il fatto che il pronunciamento della commissaria europea ai trasporti, Violeta Bulc, sul contingentamento dei Tir in Tirolo è molto chiaro”. Ad affermarlo è il vicepresidente di Confcommercio e Conftrasporto, Paolo Uggè, che ha immediatamente replicato alle dichiarazioni rilasciate dall’esponente politico austriaco secondo il quale il contingentamento dei Tir in Tirolo “non è in contrasto con le direttive europee, come confermato recentemente dalla Commissione europea”. Continua a leggere

Caso Brennero, la Germania lascia che il Tirolo vada da solo per la propria strada

La Germania “abbandona a se stesso” il Tirolo sul caso Brennero? Verrebbe da pensarlo a giudicare dalla decisione di Berlino di non partecipare al vertice sul traffico lungo l’asse del Brennero in programma il 12 giugno a Bolzano. Una decisione che il governatore tirolese Guenther Platter ha definito “una caduta di stile”, spiegando che “non ci si comporta così tra vicini” e accusando la Germania di non essere interessata realmente a un trasferimento del traffico pesante su rotaia. Continua a leggere

Europa, serve altro per fermare la concorrenza sleale di chi taglia i costi nei trasporti

C’è chi ha parlato di una manovra destinata a far fare “retromarcia” ai diritti degli autotrasportatori che lavorano nell’Unione Europea e chi, alzando i toni, l’ha definita addirittura una “legalizzazione del dumping sociale”. Di certo il pacchetto approvato il 4 giugno scorso dalla commissione Trasporti dell’Ue non ha soddisfatto il mondo dell’autotrasporto, come conferma il documento sottoscritto dai rappresentanti delle maggiori federazioni europee degli autotrasportatori che hanno chiesto all’Europa ulteriori provvedimenti. In particolar modo proprio per contrastare il dumping sociale, ovvero l’insieme di tutte quelle “manovre” abusive che consentono di far accelerare lo sviluppo di una concorrenza sleale, attraverso una riduzione illegale dei costi operativi e legati alla manodopera dando luogo a violazioni dei diritti dei lavoratori e al loro sfruttamento. Continua a leggere

Ore 8, la lezione di trasporti e logistica si fa nelle aziende studiando dal vivo tir, muletti, carichi…

Il progetto realizzato da Conftrasporto con il ministero della Pubblica istruzione per avvicinare sempre più il mondo della scuola e quello del lavoro, aprendo strade verso una carriera professionale nel settore dei trasporti e della logistica, continua a veder partire nuove iniziative concrete. L’ultima, in ordine di tempo, ha preso il via nel milanese dove 17 ragazzi dell’Istituto Benini di Melegnano hanno iniziato lo stage che li vedrà impegnati per tre settimane nel percorso di alternanza scuola / lavoro, facendo “lezioni pratiche” in alcune aziende del Milanese (Massimiliano Mezzapesa, Ferrari Eugenio, Capozi, Grillo Antonino, Gruppo Valente, Trial, Trasporti Laera, Eurodifarm, Ferrari Aldo, Tirso – Logistica Mediterranea, Pallet Express, Vercesi), oltre che direttamente nelle sedi dell’associazione provinciale di Milano-Lodi-Monza Brianza e negli uffici di Fai Service di via Bacchiglione a Milano. Continua a leggere

Traghetti Napoli-Catania, Tirrenia raddoppia le navi: il collegamento diventa giornaliero

Tirrenia raddoppia. A meno di un mese dal debutto della nuova tratta tra Catania e Napoli, con tre corse settimanali in ciascuna delle due direzioni, la compagnia del Gruppo Onorato armatori annuncia il raddoppio della linea, possibile grazie all’entrata in servizio di una seconda nave. In questo modo, la Catania-Napoli avrà una frequenza giornaliera. La compagnia, spiega una nota, accelera il suo percorso di sviluppo sulla Sicilia configurando le sue unità anche come ‘le navi dei siciliani’, organicamente alleate del processo di sviluppo e crescita della Sicilia”. Continua a leggere

Programmazione delle opere, intermodalità e più fondi per i treni: Toninelli parte da qui

“Programmazione oculata delle opere, potenziamento del project review affidato alla Struttura Tecnica di Missione e implementazione del metodo di valutazione costi-benefici. Ma anche minore discrezionalità nella scelta delle priorità e maggiore capacità progettuale per togliere spazio alla corruzione e all’illegalità. Senza dimenticare l’esigenza puntare sull’intermodalità e di spostare i fondi sul ferro, aumentando gli investimenti soprattutto sulle tratte regionali e migliorando la manutenzione della rete”. Sono questi, spiega una nota del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, alcuni dei temi toccati nel passaggio di consegna tra Graziano Delrio e Danilo Toninelli.  Continua a leggere