GUIDA ALL’ACQUISTO – ACCESSORI

Feelpure, i Tir tagliano l’inquinamento
Ridurre le emissioni dei motori diesel, difendendo l’ambiente e rispettando una normativa che si fa via via sempre più stringente e che è ormai diventata una componente non trascurabile per il mondo dell’autotrasporto, considerato che le zone a traffico limitato e altre restrizioni sono in continuo aumento in tutti i Paesi europei, con i mezzi Euro 0, Euro 1 ed Euro 2 ormai messi al bando. È questo l’obiettivo che i ricercatori Pirelli Eco Technology  si sono prefissati sviluppando la nuova tecnologia  Feelpure™ per la riduzione delle emissioni di particolato generate dai motori diesel, applicabile su autobus e pullman, camion, veicoli commerciali leggeri e mezzi movimento terra. Una tecnologia che consiste in un sistema filtrante antiparticolato (che si compone di silenziatore sostitutivo, additivo e centralina elettronica) retrofit, per veicoli già in circolazione, che permette di intercettare le particelle incombuste e migliorare il livello delle emissioni dei motori diesel, garantendo la massima efficienza in tutti i diversi tipi di utilizzo, sia nel ciclo urbano sia in quello extraurbano. Cuore della nuova tecnologia è una cartuccia filtrante di carbonio di silicio, un materiale dalla specifica capacità di resistenza nel tempo e per la sopportazione di stress termici e meccanici, facile da installare, alloggiata in una marmitta progettata per sostituire il silenziatore originale senza rendere necessarie modifiche al veicolo e nel rispetto degli ingombri e dei supporti originali. Ancora più semplice è verificarne il corretto funzionamento, grazie a una centralina elettronica (Ecu) che monitora il livello di contropressione e la temperatura di uscita dei gas di scarico, regolando l’erogazione del catalizzatore liquido necessario  per attivare la rigenerazione del filtro, e che è collegata direttamente alla cabina di guida in modo da comunicare le informazioni al conducente. Una nuova tecnologia che  permette all’intera gamma di prodotti Feelpure di rispettare i più severi standard richiesti dalle diverse legislazioni europee in materia di limitazione delle emissioni, con risultati certificati da diversi organi nazionali e internazionali, assicurando le migliori performance ambientali. E che permette a centinaia di migliaia di mezzi di poter “riaprire” molte strade in zone a traffico limitato di tutta Europa, destinate altrimenti a restare sbarrate ai mezzi più inquinanti, passando, in termini di emissioni di particolato, dalla classe Euuro 0, 1, 2 o 3  alle classi 4 o 5, elevando il veicolo di minimo due classi.
Minigonne, cerchioni, portabici firmati Kia
Una linea di prodotti in grado di garantire una completa personalizzazione di ogni vettura del marchio da parte del cliente. La gamma di accessori è stata concepita e realizzata da Kia per soddisfare le necessità e i desideri dell’automobilista, ottimizzando l’utilizzo della vettura in ogni occasione e prestando grande attenzione al design e allo stile. Una gamma di prodotti che comprende barre portapacchi in alluminio, portasci estendibile in grado di garantire la massima praticità di utilizzo, portabiciclette, ma anche cerchi in lega dal design sportivo e dinamico o minigonne laterali, classiche o cromate. Sul configuratore online del sito  www.kia.it è disponibile la sezione dedicata agli accessori originali dove “viaggiare” in anteprima nella configurazione  completa delle vetture Kia.
Tsw Rivahe, il cerchio ideale per Suv Mak presenta Tsw Rivage, la novità 2012 firmata Tsw International dedicata al mercato delle berline e dei Suv, e importata in esclusiva per il mercato italiano. Un nuovo cerchio in lega che mostra una solida e ben bilanciata struttura a cinque razze, un classico del design delle ruote in lega dedicate al mercato Suv e berline. Tsw Rivage è disponibile in due diverse versioni di colore: la prima è il tradizionale Hyper Silver, più consono a berline top di gamma come l’Audi A4 crossover, mentre la seconda è il più acceso e distintivo Gloss black milled spoke, che si addice ai Suv di ultima generazione, dal look particolarmente accattivante. Tsw Rivage è disponibile nelle misure 8J17″, 8J18″, 9,5J18″, 8J19″ e 9,5J19″ nella finitura Hyper Silver con prezzi compresi fra 277,09 e 503,36 euro Iva Inclusa. Nella versione Gloss black milled spoke questo design è invece commercializzato nelle misure 8J17″, 8J18″, 9,5J18″, 8J19″, 9,5J19″, 8,5J20″ e 10J20″, con prezzi compresi fra 333,96 e 629,20 euro, sempre Iva inclusa. Info: www.tswwheels.it” www.tswwheels.it
La giacca in auto? Appendetela qui…

Arrivare a un appuntamento o ancora peggio a un colloquio di lavoro con la giacca stropicciata è un vero e proprio incubo per chi ama i tessuti leggeri. La giacca, in generale, capo di abbigliamento per eccellenza del sesso maschile può diventare un impiccio in auto. Quando fa caldo ci si ferma e la si toglie, ma a questo punto sorge un problema, dove metterla? C’è chi viaggia con la gruccia appesa sopra il finestrino posteriore, ma questa posizione finisce per limitare pericolosamente la visuale. Si ricorre allora al sedile posteriore, in alcuni casi al bagagliaio o al pianale posteriore. La soluzione ai problemi della giacca in auto potrebbe essere un utilissimo appendiabiti che si installa con semplicità dietro al poggiatesta del sedile anteriore. Il nome dell’accessorio è “First Class” e viene presentato come uno strumento indispensabile per tutti i professionisti, in particolare per chi viaggia, gli agenti di commercio, i rappresentanti ecc. L’appendino magico è prodotto dalla Lampa. Come spesso accade per questi singolari accessori, si può trovare anche sul celebre portale di aste online e-bay a 18,5 euro.
Colpi di sonno, c’è la sveglia all’orecchio

Bastano meno di 20 euro per scongiurare il rischio di addormentarsi al volante. Un pericolo concreto per due milioni di italiani che, secondo la Fondazione per la ricerca e la cura dei disturbi del sonno, sono a forte rischio ma senza esserne consapevoli. I più esposti ai colpi di sonno sono gli autotrasportatori, la categoria a maggiore rischio Osas, ovvero  la sindrome delle apnee ostruttive del sonno che, secondo le stime, interessa addirittura un camionista su cinque (clicca qui per leggere l’articolo di Stradafacendo sul tema). Un rimedio concreto c’è. Si chiama Angelo Protettore ed è un allarme anti sonnolenza che si usa come un normale auricolare. Un vero e proprio angelo custode che entra in azione quando la testa del guidatore va sotto un angolo prestabilito, emettendo un segnale di allarme (un suono o una vibrazione) che sveglia il conducente. Un dispositivo utilissimo per i colpi di sonno, ma anche per chi si distrae al volante e perde di vista la strada. I modelli, disponibili sul sitoangeloprotettore.it, sono diversi. Si parte dal più economico (solo 17 euro), che funziona con batterie, passando per la versione ricaricabile (32 euro), per arrivare a quella che oltre all’allarme funziona come un normale auricolare bluethoot per il telefono cellulare (60 euro).
Grandina? Aprite il maxiombrello…

Una grandinata può trasformarsi in un autentico incubo se si è sorpresi dai chicchi di ghiaccio in auto. In questi casi, in assenza di un riparo immediatamente a portata di mano, i danni possono essere pesantissimi. Per evitarli basta però tenere nel bagagliaio l’ombrello antigrandine, un vero e proprio tettuccio che una volta estratto dal bagagliaio (realizzato in alluminio ultraleggero, piegato occupa pochissimo spazio) e aperto viene posizionato sull’auto tramite quattro zampe che vanno ad appoggiarsi sul tetto e otto corde registrabili che si agganciano al passaruota tramite quattro ganci. Con l’ombrello paragrandine l’auto può anche essere spostata visto che la struttura non appoggia in nessun modo al suolo.
Konig, il primo anello della nuova catena

Caratterizzata da un sistema di microregolazione che consente di ottimizzare la tensione della catena e costruita in acciaio speciale legato, K7 è la catena da neve sviluppata da Konig per le auto di ultima generazione, caratterizzate da spazi sempre minori tra ruota e componenti meccaniche e dalla presenza sempre maggiore di sistemi elettronici di controllo. Grazie ai soli 7 millimetri di spessore, possono essere utilizzate su veicoli che fino a oggi non ne consentivano il montaggio. Il montaggio è facilitato dai ganci di rinvio con una piccola sponda che evitano alla catena d’impigliarsi e a una resistente guaina di rinforzo sulla catena laterale.
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *