PICCOLA GRANDE ITALIA / FRIULI VENEZIA GIULIA 1

DA TRIESTE A GORIZIA

ALLA SCOPERTA DI TRIESTE, DUINO, GORIZIA


USCITA AUTOSTRADALE: percorrete l’autostrada A4 e uscite a Sistiana per poi proseguire sulla statale 14 Costiera.

Il viaggio alla scoperta dell’Italia propone tre nuove possibili destinazioni: Trieste, con l’ottocentesco castello di Miramare e la riserva naturale marina; Duino, dove si può visitare il castello che ha ispirato poeti e scrittori come Gabriele D’Annunzio e Victor Hugo; Gorizia, con il castello che domina tutta la vallata e il Duomo che contiene una cappella gotica di rara bellezza.


Trieste,
dal Castello
di Miramare
potete “tuffarvi”
nella riserva
naturale marina


Il simbolo di Trieste è il castello di Miramare, costruito attorno alla metà dell’ottocento per volere dell’arciduca Massimiliano D’Asburgo. Con la sua mole bianca il maniero si staglia imponente sulla costa, dove il Wwf gestisce la riserva naturale marina, un’area protetta ai piedi del promontorio di Miramare compresa tra il porticciolo turistico di Grignano e la riviera di Barcola, meta balneare estiva dei triestini. Accompagnati da una guida è possibile praticare lo seawatching (l’osservazione dei fondali nuotando in superficie con una maschera da sub) e fare immersioni subacque in zone particolarmente sicure. Ma Trieste offre anche il bellissimo palazzo del Governo, una delle perle di piazza dell’Unità d’Italia, con la facciata rivestita di mosaici in vetro di Murano, e la straordinaria vista della città vecchia che si gode dalle mura, dai bastioni e dai camminamenti del castello di San Giusto. Imperdibile è anche la basilica di San Giusto, un vero scrigno di storia, tesori d’arte e archeologia con il sacello, il “recinto sacro” che contiene le reliquie del santo. Il Golfo di Trieste è illuminato dal bianco Faro della Vittoria, che è anche il monumento commemorativo dei caduti in mare durante il primo conflitto mondiale.

Partecipare
alla Barcolana
è il sogno
dei velisti
di tutta Europa


Dove: Trieste.
Quando: seconda domenica di ottobre.
Cosa offre: la Barcolana è una regata alla quale partecipano campioni della vela ed equipaggi di appassionati che qui hanno la possibilità di misurarsi con le imbarcazioni protagoniste della Coppa America. In questa competizione storica, diventata un must per i velisti di tutta Europa, gareggiano oltre duemila barche.

Pinza, putizza
presnitz e fave
rendono
più dolce
il soggiorno


I dolci tipici come la pinza triestina (pane dolce lievitato, morbido e aromatizzato, un classico della tradizione pasquale legata alla cultura contadina triestina), il presnitz (tortiglione di pasta sfoglia con un ricco impasto morbido di frutta secca e aromi), la putizza (il ripieno, simile a quello del presnitz ma con aggiunta di cioccolato e rum, viene avvolto in una pasta più morbida), le fave triestine (piccoli dolcetti di pasta di mandorle aromatizzati alla vaniglia, alla rosa e al cioccolato), le torte di origini austroungariche, come la Sacher o la Rigojancsi, si possono acquistare da:

Pasticceria Caffè Pirona
largo Barriera Vecchia 12 ,
34121 Trieste
tel 040 636046
info@pirona.it.

Verdure
e pesce,
un abbinamento
per intenditori


Ristorante Al Bagatto
via L. Cadorna 7,
34121 Trieste
tel 040 301771
albagatto@libero.it.

Il menu propone mezzemaniche con capesante e melanzane, paccheri con porro, pomodorini e scampi, pappardelle rosse con vongole veraci e asparagi, piovra grigliata con verdure, polpette di alici con crema di fave, scampi al sale grosso in forno, creme bruleè, frollini alle mandorle e al cioccolato e peperoncino.

In camera
potete rilassarvi
immergendovi
nella vasca con
idromassaggio


Hotel Continentale
via San Nicolò, 25
34121 Trieste
tel 040 631717
info@continentalehotel.com.

Dispone di 47 camere, anche con vasca idromassaggio per i momenti di relax. L’hotel è un palazzo elegante, pensato per coppie, famiglie e single che cercano una sistemazione comoda ed elegante proprio nel cuore di Trieste. Qui hanno soggiornato famosi scrittori e poeti del secolo scorso, fra cui anche James Joyce.



Ufficio stampa Agenzia turismo
piazza Manin 10
33033 Codroipo Udine (località Passariano)
tel 0432 815 111
ufficiostampa@turismo.fvg.it






Duino Aurisina
vi invita
nel castello
che ha ospitato
e ispirato Hugo
e D’Annunzio


Nelle stanze, nei saloni impreziositi da pregiate opere d’arte, sulle grandi terrazze del Castello di Duino, adagiato su uno sperone roccioso a precipizio sul mare, hanno soggiornato e trovato l’ispirazione poeti e scrittori, come Gabriele D’Annunzio e Victor Hugo. Leggendaria è la Dama Bianca, un’enorme roccia che ricorda la storia di una castellana che si suicidò per amore. Ma visitare Duino significa anche scoprire l’omonima Riserva naturale delle falesie, con bianchi ciglioni calcarei a picco sul mare e una bellissima macchia mediterranea, luogo ideale per la nidificazione degli uccelli. La passeggiata lungo il sentiero che si affaccia sull’Adriatico offre panorami suggestivi.

L’olimpiade
della patata
fa divertire
i bambini
e ingolosire
i grandi


Dove: Duino Aurisina.
Quando: fine agosto.
Cosa offre: la festa della patata é un’iniziativa culturale ed enogastronomica, ma anche goliardica, che promuove le attività agricole del territorio. È possibile assistere a spettacoli musicali, giochi, giostre, mostre e degustare prodotti a base di patata (gnocchi con il gulash, gnocchi al ragu, dolci a base di patata) accompagnati da ottimi vini. Durante l’’evento viene organizzata l’olimpiade della patata, dedicata ai più piccini, con l’immancabile corsa con i sacchi di patate.

Asìno è chi
non assaggia
questo formaggio
(ma anche lo jamar
e le caciotte…)


I formaggi del Carso, come lo zafran (formaggio morbido simile alla robiola), l’asìno (con l’accento sulla i, formaggio stagionato in salamoia e leggermente piccante), lo jamar (stagionato dentro una grotta naturale con un gusto intenso, quasi piccante), le caciotte fresche e la ricotta con finocchio selvatico o santoreggia (pianta tipica dell’altopiano carsico) si possono acquistare da:

enda Agricola Zidaric Dario
località Prepotto 36,
34013 Duino Aurisina
tel 040 201178
cell 392 5594992
zidaric@tiscali.it
(chiedere di Dario Zidaric)

Asparagi
e strucoli,
due prelibatezze
della terra
carsica


Ristorante alla Dama Bianca
via Duino Porto 61/C
34013 Duino
tel 040 208137
info@alladamabianca.com.

Il menu propone ostriche o frutti di mare preparati con olio d’oliva e spezie mediterranee, risotto ai frutti di mare, brodetto (zuppa di pesce con granchi e calamari ), risotto al nero di calamari, pasta al pomodoro arricchita con erbe locali, orate e branzini al sale, calamari con riso e prosciutto, polipo al vapore condito con olio extra vergine d’oliva di produzione locale, scorfano arrosto o alla griglia. E, ancora, asparagi di bosco, radicchio e fagioli del Carso, dolci tipici del Carso quali gli strucoli (strudel di mele, noci, papavero).

Concedetevi
una vacanza
dove soggiornò
Carlo
d’Inghilterra


Albergo Garnì Aurora
via Trieste, 15
34013 Duino
tel 040 208212
info@albergogarniaurora.it.

Dispone di camere arredate con una molteplicità di colori e sistemate artisticamente per fornire una diversa panoramica da ogni finestra sulla campagna che circonda Trieste. Nel 1981 vi soggiornò il principe Carlo d’Inghilterra.



Ufficio stampa Agenzia turismo
piazza Manin 10
33033 Codroipo Udine (località Passariano)
tel 0432 815 111
ufficiostampa@turismo.fvg.it






Gorizia,
dal castello
medioevale
ammirate
il Duomo
e la chiesa
di Sant’Ignazio


Se il Duomo di Gorizia merita una visita per la stravagante architettura interna e per la cappella gotica di rara bellezza, la chiesa di Sant’Ignazio è imperdibile per la sua grandiosa facciata e le due torri campanarie, oltre che per gli interni decorati da numerosi affreschi raffiguranti la vita del santo. Di notevole interesse è anche il castello, costruito su un’altura che domina tutta la vallata, con possenti mura di cinta e torri angolari, attualmente sede del museo del folclore e di una ricca pinacoteca. Fra i tanti palazzi storici, uno dei più importanti è senza dubbio palazzo Attems-Petzenstein, con numerose balaustre e statue sulla facciata, mentre all’interno si possono visitare sale decorate da bellissimi stucchi e da affreschi del XVIII secolo. Gli amanti dell’arte possono ammirare la pinacoteca di Villa Coronini che conserva alcuni dipinti del Tintoretto, di Rubens, di Monet e di Rembrant.

L’Amico
del Borgo
festeggia
le nozze
d’oro
e d’argento


Dove: Gorizia.
Quando: metà luglio.
Cosa offre: la sagra di Sant’Anna è un appuntamento, molto atteso dai goriziani, che offre musica, specialità alla griglia, piatti tipici e cibi preparati senza glutine. Nella giornata conclusiva, dopo 15 giorni di festeggiamenti, oltre alla messa per le coppie che festeggiano le nozze d’oro e d’argento c’é l’elezione dell’Amico del Borgo.

La ricetta
della gubana
si perde
nella notte
dei tempi


La gubana goriziana, tipico dolce di Pasqua tramandato di generazione in generazione fin dalla notte dei tempi, è una pasta sfoglia con frutta secca, marsala e miele che si può acquistare da:

Pasticceria Cidin
via Marconi 6,
34170 Gorizia
tel 0481 32561
pasticceriacidin@yahoo.it.

Dopo le tagliatelle
con scampi
alla busara,
un’orata
all’acqua pazza


Locanda 101
corso italia 145,
34170 Gorizia
tel 0481 525003
info@locanda101.it.

Il menu propone paté di orata, assortimento di crudità (con i migliori pesci dell’Adriatico), canestrelli (molluschi poveri di grassi), tartara di tonno e di branzino, tagliatelle con scampi alla busara (saltati in padella con aglio, cipolla, pomodori freschi), tagliolini con sugo di pesce, branzino in crosta di patate, orata all’acqua pazza, scorfano con verdure.

Luci e colori
regalano
un’atmosfera
calda
e accogliente


Gorizia Palace
corso Italia 63,
34170 Gorizia
tel 0481 821 66
info@goriziapalace.com.

Situato nel cuore del centro cittadino, poco lontano dal maestoso castello medioevale, quest’ hotel ha uno stile e un arredamento moderno con luci e colori che sorprendono l’ospite e lo avvolgono in un’atmosfera calda e accogliente.



Ufficio stampa Agenzia turismo
piazza Manin 10
33033 Codroipo Udine (località Passariano)
tel 0432 815 111
ufficiostampa@turismo.fvg.it
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *