Contagiati in viaggio dalla Francia verso l’Italia? “Servono subito controlli alla frontiera”

L’escalation del numero di contagi del Covid-19 in Francia preoccupa sempre più al punto da richiedere che vengano disposti al più presto adeguati controlli sanitari alla frontiera per controllare gli ingressi. Ad affermarlo è Alberto Colomb esponente piemontese di Forza Italia e coordinatore del partito per l’Alta Valle di Susa che ritiene “impensabile chiudere i confini con la Francia perché una misura del genere creerebbe solamente seri danni all’economia e all’interscambio commerciale italo-francese”, ma invece indispensabile che “il Governo non continui a perdere altro tempo e ordini i controlli stradali da parte delle autorità di polizia ai confini con la Francia, anche ricorrendo alla sospensione temporanea degli accordi di Schengen”. Continua a leggere

Decreto flussi, così sarà regolato il “flusso” in Italia di nuovi camionisti extracomunitari

Il Decreto Flussi  consente l’immigrazione in Italia di cittadini extra-comunitari per lavorare nell’autotrasporto come conducenti di veicoli industriali. Ma come regolerà questo “flusso” di nuovi conducenti? A chiarirlo è una circolare diffusa dal ministero dell’Interno proprio per chiarire l’applicazione del Decreto del 7 luglio 2020, già pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, nell’ambito del trasporto stradale. Chiarimenti che riguardano innanzitutto come  il permesso per il lavoro subordinato venga  concesso solo “ai soggetti che hanno già una patente equivalente alla nostra CE e convertibile in Italia sulla base degli accordi già in vigore.con i loro Paesi d’origine: Algeria, Marocco, Moldova, Repubblica di Macedonia del Nord, Sri Lanka, Tunisia, Ucraina. Continua a leggere

Alpi sempre più chiuse al traffico delle merci. E a pagare il conto più salato sarà l’Italia

Sono in molti a essere preoccupati per le nuove possibili restrizioni per i trasporti nell’arco alpino: dai responsabili delle Camere di Commercio delle Alpi, che in una nota diffusa dai presidenti camerali Peter Buchmüller, della Camera dell’economia di Salisburgo, Michl Ebner (Camera di commercio di Bolzano), Hans Peter Metzler (Camera dell’economia del Vorarlberg) e Christoph Walser (Camera dell’economia del Tirolo) manifestano la loro netta opposizione all’attuale strategia di nuove restrizioni agli spostamenti adottata da molti Paesi Ue, ai responsabili di Conftrasporto-Confcommercio che denunciano come “”l’Italia sia il Paese che più di ogni altro sarebbe penalizzato se con l’introduzione di possibili nuove restrizioni si ostacolasse la libertà di circolazione all’interno dell’arco alpino. Continua a leggere

Due anni di carcere e 80mila euro di multa per i trasportatori che facevano concorrenza sleale

Dumping sociale, ovvero la “strada” percorsa da diverse imprese di autotrasporto per “trasportare” la propria attività in Paesi stranieri dove il costo del lavoro è inferiore e dove è possibile beneficiare di disposizioni meno restrittive in materia di lavoro con il risultato che i minori costi per l’impresa si trasformano automaticamente in un costo inferiore per il committente, facendo concorrenza sleale alle imprese che non hanno invece “delocalizzato” la propria attività. Una “scorciatoia”, quella del dumping sociale, costata carissima a una società di autotrasporto belga i cui dirigenti sono stati condannati a due anni di carcere e 80mila euro di multa, oltre che a versare nella casse dell’Istituto previdenziale belga 4,6 milioni di euro. Continua a leggere

Il camion capace di viaggiare senza autista c’è già. E la Cina sarà pronta a venderlo nel 2023

Sarà dotato di sette telecamere, cinque radar a onde millimetriche e un lidar, oltre a un sistema di pilota automatico e sarà in grado di sorpassare, cambiare e immettersi in corsia, controllare e adattare la velocità, monitorare gli angoli ciechi, evitare gli ostacoli ed effettuare altre manovre, tutto in maniera automatica. È l’autocarro J7 camion, realizzato da First Automotive Works Jiefang Co. Ltd, il costruttore automobilistico cinese di proprietà statale, pronto a produrlo su vasta scala per immetterlo sul mercato nel 2023 nella versione L4, evoluzione del modello L3 sviluppato in collaborazione con PlusAI, Continua a leggere

Camion a piccole dosi al Brennero: ecco i limiti per i primi sei mesi del 2021

I camion potranno transitare dal valico del Brennero “a piccole dosi” anche in diverse giornate del primo semestre 2021. Un calendario di “divieti” (con un massimo di 300 unità l’ora previsti dal cosiddetto sistema di dosaggio) per i mezzi pesanti provenienti dalla Germania e diretti a sud attraverso l’Autostrada dell’Intall che riguarderà le seguenti date: gennaio: giovedì 7; febbraio: lunedì 8, 15 e 22 ; marzo: lunedì 1, 8 e 15; maggio: da lunedì 10 a mercoledì 12, venerdì 14, venerdì 21, sabato 22, da martedì 25 a giovedì 27, Continua a leggere

Auto, moto e rimorchi: senza revisione fatta negli ultimi 6 mesi non si esportano più

Nuove regole per esportare definitivamente all’estero auto moto o rimorchi. Un emendamento a decreto legge Semplificazioni. a firma Iv approvato dalle commissioni Affari costituzionali e Lavori pubblici al Senato modifica infatti quanto stabilito dal Nuovo codice della strada disponendo la cancellazione dall’archivio nazionale dei veicoli e dal Pra, il pubblico registro automobilistico, possa essere disposta solo Continua a leggere

I “trucchi” del pilota che hanno fatto percorrere all’auto elettrica 100 chilometri in più

Cinquecentotrentuno chilometri percorsi con un “pieno di energia elettrica”: è il primato stabilito dalla Volkswagen  ID.3 1ST Pro Performance di serie, con una batteria da 58 kWh, guidata dallo  svizzero  Felix Egolf che partito da  Zwickau, in Germania, ha raggiunto, senza ricaricare ,  Schaffhausen, in Svizzera, viaggiando per circa nove  9 ore lungo  autostrade per il 44 per cento del viaggio e strade secondarie per il  il restante 56per cento del tragitto. Un primato stabilito grazie al mezzo, certo, ma anche  allo “stile di guida” del pilota  che ha evitato di frenare ogni volta che è stato possibile, rilasciando l’acceleratore per far  veleggiare la ID e affrontando  in un modo molto particolare  le rotonde: Continua a leggere

I monopattini viaggiano per 12mila chilometri: è il primo carico “tutto strada” sulla Via della seta

Oltre 12mila chilometri: è questa l’incredibile distanza percorsa da un camion carico di monopattini elettrici “made in China” che, per la prima volta, ha percorso l’antica via della Seta “tutto strada”, arrivando addirittura con un giorno di anticipo, rispetto ai 24 previsti, a destinazione, la piattaforma della Trial di via Sele, 6 a San Giuliano Milanese. Un viaggio incredibile, organizzato dalla filiale milanese dello spedizioniere Alitrans, iniziato dalla zona industriale di Shanghai proseguito, dopo l’avvicendamento del trattore con due conducenti alla frontiera con il Kazakistan, attraverso la Russia Continua a leggere

La Via della Seta ora spaventa l’Italia: “La presenza cinese nei porti è guerra per il potere”

La Via della Seta e, in particolare la presenza cinese nei porti italiani ora spaventa l’Italia. O, meglio, quella parte dell’Italia che ha fatto propri i timori espressi dal Governo americano per voce dell’ambasciatore Lewis Eisenberg. “Si ascolti l’ambasciatore Usa, il governo di mari e logistica sarà il terreno di scontro”, ha affermato il presidente di Federlogistica  Conftrasporto  Luigi Merlo, ricordando come l’allarme fosse già stato lanciato due anni fa nel Forum internazionale di Cernobbio organizzato da Conftrasporto-Confcommercio. Continua a leggere

Camionisti distaccati nei Paesi dove costano meno: una sentenza ferma la concorrenza sleale

Un duro colpo alla concorrenza sleale, una nuova “scossa” destinata a far tremare (e , si spera crollare) il dumping sociale. Così Paolo Uggé, vicepresidente di Conftrasporto e Confcommercio ha definito la sentenza con la quale la Corte di Giustizia
 europea ha stabilito che ‘Il datore di lavoro di conducenti di autoveicoli pesanti impiegati nel trasporto internazionale è l’impresa di trasporto che esercita su tali conducenti l’autorità effettiva, sopporta il costo salariale e dispone del potere effettivo di licenziarli, e non quella con la quale il lavoratore-conducente ha stipulato un contratto di lavoro'”. Continua a leggere

Stesso mercato stesse regole per i trasporti. Uggé: “Ora l’Europa lo faccia capire anche all’Austria”

“ Stesso mercato, stesse regole: dev’essere questo il principio di riferimento per l’autotrasporto europeo. Il primo via libera, arrivato oggi, del Parlamento europeo, alle norme antidumping non può che essere visto positivamente, come primo passo verso un traguardo che Conftrasporto-Confcommercio si augura possa essere raggiunto il più rapidamente possibile. Anche perché da troppo tempo l’Italia subisce gli effetti di norme disomogenee che alterano il mercato, sfavorendo le nostre imprese, in particolare rispetto a quelle dei Paesi dell’Est”. Continua a leggere

Attraversamenti delle frontiere registrati dai cronotachigrafi: anche così si fermano le frodi

Eppur si muove. Lentamente, con i tempi della politica (ulteriormente ritardati dall’epidemia di Coronavirus) ma l’entrata in vigore della riforma delle norme europee sul trasporto su strada ha compiuto un nuovo passo avanti. La commissione Trasporti del Parlamento Ue ha infatti approvato in seconda lettura l’accordo sul ‘Pacchetto mobilità’ raggiunto a dicembre fra l’Eurocamera e il Consiglio Ue dopo un lungo e difficile negoziato. Le nuove regole puntano a evitare il ‘dumping’ sociale fra Paesi e garantire adeguati periodi di riposo (e in migliori condizioni) agli autotrasportatori, permettendo loro di passare più tempo a casa. Continua a leggere

Limiti al traffico decisi dall’Austria: “Sono solo una scusa per indebolire la nostra economia”

“ Una volta è la questione ambientale a decretare i divieti ai mezzi pesanti, un’altra volta è l’emergenza Covid_19: la verità è che da tempo il governo austriaco attua iniziative tendenti a limitare la capacità concorrenziale del sistema economico italiano. Atteggiamenti ostruzionistici nei confronti dell’economia del nostro Paese che proseguono, nonostante la situazione d’emergenza legata al virus si stia risolvendo e ai quali è giunto il momento di dire basta”. Continua a leggere

De Micheli: “L’Europa cancelli i blocchi al traffico decisi dall’Austria che penalizzano l’Italia”

“I blocchi al traffico decisi dall’Austria stanno creando grossissimi problemi all’Italia. Non poter trasportare le merci secondo le normali modalità, impone alle imprese costi più alti e in questo modo le stesse imprese rischiano di perdere competitività e non ce lo possiamo permettere. L’Italia chiederà in sede europea di eliminare le limitazioni al traffico” A tornare sul “caso Austria” da mesi al centro di denunce fatte dalle associazioni dell’autotrasporto, è stata Paola De Micheli, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, che intervenendo alla firma del “patto per l’export” alla Farnesina ha puntato con decisione l’indice contro “le limitazioni che ancora ci sono per il settore dei trasporti, soprattutto per quello su gomma”.