Viabilità nelle zone terremotate, Autostrade sistemerà 30 chilometri di strade locali

Autostrade per l’Italia sistemerà circa 30 chilometri di strade locali rese inagibili dal terremoto. Nei giorni scorsi è stato infatti siglato il protocollo di intesa tra i sindaci dei Comuni di Visso, Ussita, Castelsantangelo sul Nera, il presidente della Provincia di Macerata, Antonio Pettinari, e Autostrade per l’Italia, in base al quale la società realizzerà, a proprio carico, gli interventi di ripristino della viabilità ordinaria per oltre 30 chilometri di strade locali. “Con questa iniziativa”, ha spiegato l’amministratore delegato di Atlantia e Autostrade per l’Italia, Giovanni Castellucci, “vogliamo fornire il nostro contributo alle popolazioni colpite dal sisma e non abbandonare un territorio che è patrimonio di tutto il Paese”.

Continua a leggere

Cavalcavia crollato sulla A14, aperta un’indagine al Senato: “Chiarire le responsabilità”

Il crollo del cavalcavia sull’autostrada A14 tra Loreto e Ancona sarà al centro di un’indagine aperta martedì dalla Commissione d’inchiesta sugli infortuni sul lavoro del Senato. L’indagine, ha spiegato la senatrice Camilla Fabbri, presidente della Commissione parlamentare, “si concentrerà sul delicato tema della sicurezza dei cantieri stradali, cercando di illuminare la catena degli appalti e dei subappalti per chiarire le responsabilità in materia di sicurezza. Un impegno doveroso verso la famiglia delle vittime, i lavoratori e tutti i cittadini che, quotidianamente, usufruiscono di un’infrastruttura strategica quale l’A14”.  Continua a leggere

Riaperta la A14 tra Ancona e Loreto. Autostrade: “I nostri cavalcavia sono sicuri e controllati”

È stato riaperto in entrambe le direzioni il tratto dell’autostrada A14 tra Ancona Sud e Loreto chiuso da ieri a causa del cedimento di una struttura provvisoria posizionata a sostegno di un cavalcavia. Lo rende noto Autostrade per l’Italia. Il traffico scorre su una corsia per senso di marcia. In un comunicato, la società Autostrade spiega che il cantiere dei lavori sul cavalcavia della A14 che ha ceduto giovedì “era stato avviato il 7 febbraio e si sarebbe dovuto concludere – per quanto riguarda le attività sulle pile finalizzate all’innalzamento del cavalcavia – il 31 marzo”.  Continua a leggere

Cna-Fita: “Mappare i cavalcavia e spostare le risorse dalle grandi opere alla manutenzione”

“È tempo di scelte nette e responsabili da parte del Governo, scelte che mettano al centro la manutenzione delle infrastrutture esistenti destinando alla cura di queste opere, mediaticamente meno attraenti, le risorse che invece si destinano a faraonici progetti che peraltro spesso restano solo sulla carta”. Lo dichiara in una nota Cinzia Franchini, presidente nazionale di Cna-Fita, l’associazione degli autotrasportatori commentando il crollo del cavalcavia sulla A14 che ha provocato due morti e tre feriti. “Da tempo la Cna-Fita sta chiedendo nelle sedi opportune una mappatura dei cavalcavia italiani”, afferma la presidente nazionale Cinzia Franchini. “Molti nostri autotrasportatori, in particolare proprio marchigiani, ci segnalano le condizioni visibilmente precarie in cui versano tanti ponti”.  Continua a leggere

Metro di Milano e Torino, Fortezza-Verona e Grosseto-Siena: il Cipe approva i progetti

Il Cipe ha approvato i progetti definitivi di quattro importanti infrastrutture. Si tratta del quadruplicamento della linea ferroviaria Fortezza Val Gardena, del quarto lotto della E78 Grosseto-Siena, della metro di Torino Collegno Cascine-Vica e di due varianti della M4 di Milano. Inoltre, spiega una nota del Ministero delle Infrastrutture dei Trasporti, il Cipe ha dato il via libera al contratto di servizio Intercity con Trenitalia.  Continua a leggere

Scalo merci, per capire se funzionerà serve il parere di tutti. Tranne di chi trasporta merci…

Paese strano l’Italia, dove spesso capita che ad affrontare un problema vengano chiamati quasi tutti tranne coloro che quel problema lo conoscono da vicino. Accade anche a Bergamo, dove per definire dove potrà essere realizzato il nuovo scalo merci, infrastruttura che il territorio sposta sulla cartina geografica ormai da decenni senza mai compiere un concreto passo in avanti, a un tavolo sono stati invitati a sedersi diversi esponenti del mondo politico e delle istituzioni, ma non chi di mestiere trasporta le merci. In altre parole gli autotrasportatori che per voce del segretario provinciale della fai di bergamo, Doriano bendotti, non hanno perso tempo nel sottolineare questa ennesima “anomalia”. Continua a leggere

Strade colabrodo in tutta Italia, la manutenzione non si fa: crolla il consumo dell’asfalto

Tante parole e pochi fatti. Le buche sulle strade sono spesso al centro dell’attenzione, ma di azioni concrete se ne vedono decisamente poche. Sono i numeri a confermarlo, nello specifico quelli relativi al consumo di asfalto. Nel 2016 sono state poco più di 22 milioni le tonnellate di conglomerato bituminoso utilizzate in Italia per costruire e tenere in salute le nostre strade. Un calo rispetto al 2015 (-3,2 per cento), un vero e proprio crollo nel confronto con il 2006, quando venne usato il doppio dell’asfalto (44 milioni di tonnellate). 

Continua a leggere

Strade distrutte dal terremoto, definiti gli interventi prioritari per ripristinare la viabilità

Sono 408 gli interventi prioritari per il ripristino della viabilità nelle zone terremotate del Centro Italia. Il valore complessivo degli interventi è di 389 milioni di euro. Il capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, ha approvato il primo stralcio del programma definito da Anas, di concerto con le Regioni e i gestori stradali, per gli interventi di ripristino e messa in sicurezza della rete stradale interrotta o danneggiata a causa dei terremoti che hanno colpito il Centro Italia a partire dallo scorso 24 agosto.

Continua a leggere

Statale Salaria, nelle Marche partiti i lavori per la variante di Trisungo: sarà pronta in tre anni

Sono partiti i lavori per la realizzazione della variante al tracciato della strada statale 4 Salaria nei comuni di Arquata del Tronto e Acquasanta Terme, in provincia di Ascoli Piceno. “L’intervento rientra nel piano Anas di potenziamento e completamento delle infrastrutture viarie dell’Area del cratere sismico. I lavori consentiranno infatti di superare le criticità di accessibilità al territorio legate all’orografia del territorio e alla tortuosità del tracciato attuale, innalzando i livelli di servizio dell’infrastruttura nonché gli standard di sicurezza per la circolazione”, ha detto il presidente di Anas Gianni Vittorio Armani.  Continua a leggere

L’Italia torna al Medioevo. Una gabella da 1000 euro per i Tir per superare ogni volta un ponte

L’Italia è tornata al Medioevo. Con tanto di dazi e gabelle per i lavoratori costretti a pagare costi insopportabili oggi come 500 anni fa. Parola di Doriano Bendotti, segretario provinciale della Fai di Bergamo, che quelle “orribili gabelle” le ha denunciate dagli studi televisivi di Bergamo Tv, ospite di una trasmissione dedicata alla situazione di strade e autostrade nel nostro Paese e in particolar modo dei cavalcavia dopo la tragedia di Annone Brianza. E proprio sui cavalcavia “viaggia” l’incredibile (perché sarebbe impossibile definirla altrimenti) realtà raccontata da Doriano Bendotti. Di cosa si tratta? Presto spiegato.  Continua a leggere