Conftrasporto si schiera con Delrio: “Fermiamo le scelte europee che penalizzano i Tir italiani”

Conftrasporto “sottoscrive” in pieno le dichiarazioni del ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Graziano Delrio in materia di nuove regole per far viaggiare le merci sui Tir in Europa e chiede, per voce del presidente Paolo Uggè, che sia “applicato quanto previsto nell’accordo di Parigi”. “Conftrasporto si schiera a sostegno del ministro Delrio, che giudica le proposte della Commissione europea ‘non soddisfacenti’ e ritiene che vadano messe al centro la sicurezza e i diritti dei lavoratori”, si legge in un comunicato della confederazione che a Roma ha tenuto la propria assemblea generale.  “La Confederazione dei trasporti che fa capo a Confcommercio chiede l’applicazione di quanto previsto nell’accordo di Parigi che subordina la liberalizzazione del cabotaggio all’avvenuta armonizzazione delle regole sulle attività di trasporto. Continua a leggere

Vincenzo Onorato ai sindacati: “Remiamo tutti insieme per dare lavoro agli italiani sui traghetti”

Vincenzo Onorato torna alla carica sollecitando i sindacati a difendere l’occupazione italiana nel comparto della navigazione. Lo ha fatto con una lunga lettera con la quale si è rivolto ai rappresentanti della Filt Cgil, Cisl e Uil Trasporti invitandoli a scendere in campo per combattere, al suo fianco, la battaglia per imbarcare sui traghetti marittimi italiani e non lavoratori extracomunitari a stipendi da fame. “Sono mesi che combatto una battaglia per l’occupazione degli italiani”, afferma l’armatore di Moby e Tirrenia, “pochi sanno che, per una vecchia legge del 1998, gli armatori italiani hanno la quasi totale esenzione dal pagare le tasse. Tanta generosita’ da parte dello Stato era e sarebbe dovuta all’impegno di imbarcare marittimi italiani. Con gli anni, anche con specifici accordi sindacali, gli armatori hanno disatteso quest’impegno imbarcando al posto degli italiani, lavoratori extracomunitari sfruttati. Il risultato e’ disoccupazione per la nostra gente con la beffa che gli armatori continuano a non pagare le tasse”.   Continua a leggere

Social network e Internet fanno viaggiare ovunque l’assemblea di Confcommercio

L’assemblea generale della Confcommercio in programma giovedì 8 giugno a Roma sale  con decisione a bordo delle rete, con l’obiettivo di moltiplicare esponenzialmente, proprio grazie a Internet e ai sempre più decisivi (come insegnano anche le campagne elettorali….)  social network, i messaggi che nell’occasione verranno dati all’Italia, a partire dai lavoratori per arrivare alla classe politica. Messaggi importantissimi, in materia di crescita del Paese nei vari settori, dal commercio fino ai trasporti, alle spedizioni e alla logistica, passando attraverso turismo e servizi, anticipati in un video (cliccate qui per vederlo) che ha il volto e la voce di Paolo Uggè, presidente nazionale di Conftrasporto e vicepresidente nazionale di Confcommercio. Continua a leggere

Niente taxi nelle stazioni ferroviarie per protesta “contro un Governo che non ascolta chi lavora”

Tassisti di nuovo sul sentiero di guerra: per il 29 maggio la categoria ha infatti indetto un altro sciopero nelle principali stazioni ferroviarie per protestare contro quella che Loreno Bittarelli, presidente di Unione radiotaxi italiani, ha definito una “netta, immotivata e inaccettabile chiusura del governo a qualsiasi forma di confronto e anche semplice interlocuzione rispetto alla riforma del settore”. L’Uri ha chiesto l’avvio urgente da parte dei ministeri dei Trasporti e dello Sviluppo economico del tavolo di lavoro “mai attivato”, come prevedeva invece l’accordo sottoscritto con il ministero dei Trasporti il 21 febbraio scorso. Continua a leggere

Cavalcavia crolla sotto il peso di un Tir: poche ore prima era stato chiesto l’alt al traffico

Un cavalcavia che crolla sotto il peso di un Tir che lo sta percorrendo, un’auto che lo sta attraversando e che resta sepolta, un’altra che viene schiacciata solo in parte. E  poi un’altra auto che stava seguendo il Tir e che come quest’ultimo precipita nel vuoto.  Potrebbe sembrare la trama di un film d’azione, invece è l’incredibile realtà avvenuta ad Annone Brianza dove una persona è morta è quattro, di cui tre bambini,  sono rimaste ferite in una tragedia che avrebbe potuto avere conseguenze ancora più drammatiche. teatro dell’incredibile vicenda un cavalcavia sovrastante la strada statale 36 del lago di Como e dello Spluga, lungo la provinciale 49, crollato improvvisamente quando un Tir lo stava attraversando.  Colpa del carico particolarmente elevato? Colpa della scarsa manutenzione? Continua a leggere

Ai sardi non interessa più essere isolati nei trasporti? O forse non credono nei sindacati?

C’erano anche le le politiche sui trasporti, grazie alle quali i sardi si sentono ‘prigionieri’ per i mancati e inefficienti collegamenti con il Continente, al centro dello sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private proclamato da Usb, Unicobas e Usi che avrebbe dovuto portare fiumi di manifestanti sotto il palazzo del Consiglio regionale di Cagliari. Invece in via Roma si sono ritrovate solo poche decine di persone che hanno sfilato in un corteo ridotto al lumicino. Un clamoroso fiasco. Continua a leggere

Truck of the Year, Scania sale ancora una volta sul gradino più alto del podio con la serie S

truck-of-the-year-2017Comfort di guida, sicurezza, impatto positivo sull’economia operativa totale delle imprese di trasporto. Sono questi i grandi “valori aggiunti” che hanno permesso a Scania di aggiudicarsi ancora una volta Truck of the Year. il prestigioso premio International assegnato da una giuria, composta da 25 giornalisti delle più autorevoli testate europee specializzate. Giuria che quest’anno, come ha scritto nella sua motivazione il presidente Gianenrico Griffini, ha premiato “un veicolo che rappresenta lo stato dell’arte nel settore del trasporto pesante e in grado di soddisfare le esigenze di trasporto di oggi e di domani”. Continua a leggere

Estate, la stagione più pericolosa per i più giovani e inesperti al volante: i morti raddoppiano

“Ninetta mia crepare di maggio ci vuole tanto troppo coraggio”, cantava Fabrizio de Andrè in una delle sue celebri canzoni dedicata all’orrore della guerra. Per morire, in incidenti stradali, a luglio e agosto, occorre invece una buona dose di incoscienza: quella che hanno soprattutto i giovani di età compresa fra i 18 e i 24 anni e che, proprio in questo periodo dell’anno, restano gravemente feriti e perdono la vita al volante molto più spesso che negli altri periodi dell’anno. Continua a leggere

Delitto all’autogrill, l’impronta nel sangue di una scarpa dirà se anche l’assassino è un camionista?

Una lite scoppiata per motivi banali? Oppure un tentativo di rapina? O magari vecchie ruggini del passato tornate a galla  in occasione di un incontro casuale, nello stesso autogrill? Sono diverse  le ipotesi sulle quali stanno lavorando gli investigatori che indagano sull’omicidio dell’autotrasportatore ucraino di 32 anni trovato morto nel parcheggio dell’autogrill Arda di Fiorenzuola, in provincia di Piacenza, lungo l’Autostrada del Sole A1 fra Piacenza e Parma e per il quale è stato fermato un altro camionista,  un lituano di 58 anni, sul camion del quale è stato trovato un coltello. Continua a leggere

400 chilometri legato a un Tir, il viaggio da incubo del 15enne afghano in fuga dalla guerra

Per fuggire da un incubo si può essere disposti a viverne un altro. Così un 15enne afghano, per scappare dalla guerra, ha viaggiato per circa 400 chilometri legato al differenziale di un Tir. È lì che l’hanno trovato gli agenti della Polizia stradale di Napoli Nord. La scoperta è avvenuta durante alcuni controlli sulla A1, nei pressi dell’area di servizio casertana di San Nicola la Strada: i poliziotti seguivano in auto il Tir e l’hanno fermato per un telo assicurato male. Continua a leggere