L’Rc auto sarà meno costosa, sconti obbligatori per chi accetterà di installare la scatola nera

Chi sceglierà di installare la scatola nera sulla propria auto avrà diritto a uno sconto obbligatorio sull’assicurazione. Lo stabilisce il Ddl Concorrenza, approvato a inizio agosto e diventato legge. L’entità dello sconto non viene fissato dalla legge, ma sarà l’Ivass, l’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, a stabilirlo entro 90 giorni con un regolamento. La legge spiega che lo sconto obbligatorio si ha “nel caso in cui vengono installati, su proposta dell’impresa di assicurazione, o sono già presenti e portabili meccanismi elettronici che registrano l’attività del veicolo, denominati ‘scatola nera’ o equivalenti, ovvero ulteriori dispositivi, individuati, per i soli requisiti funzionali minimi necessari a garantire l’utilizzo dei dati raccolti, in particolare, ai fini tariffari e della determinazione della responsabilità in occasione dei sinistri, con decreto del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il ministro dello Sviluppo economico, da adottare entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente disposizione”. Continua a leggere

L’Osservatorio del traffico ci dice dove vanno i turisti in vacanza: Val D’Aosta, Marche, Sicilia…

Turisti sulle strade, da Nord a Sud. A luglio è cresciuto del 5 per cento rispetto a giugno – e del 2 per cento rispetto a luglio 2016 – l’indice di mobilità rilevata (Imr) dell’Osservatorio del Traffico che monitora la rete stradale e autostradale gestita da Anas. In particolare cresce il traffico nel Meridione, con Sud e Sardegna che fanno registrare un incremento dell’8 per cento e la Sicilia addirittura del 10. Continua a leggere

Comprare l’auto tra sogni e incubi. Attenzione alle truffe, ecco come scegliere il venditore giusto

Acquistare un’auto, magari convinti di aver fatto un buon affare, e trovarsi senza soldi e senza macchina. A piedi e con il morale a terra. Le truffe, anche nel mondo dei motori, sono sempre dietro l’angolo. Ci sono i chilometri scalati dall’usato, gli anticipi o i saldi spariti, le garanzie non applicate e perfino i venditori che si volatilizzano dalla sera alla mattina. Come il commerciante di Milano che dopo aver venduto online le stesse auto a più clienti, a fine luglio ha chiuso le serrande nel giro di una notte sparendo con il denaro. Continua a leggere

Auto di seconda mano, in estate boom di passaggi di proprietà: a luglio +7,7 per cento

Di rovente non c’è solo il clima. Almeno secondo l’Aci, che definisce così il mercato dell’usato di luglio. “Sono mesi caldi pure per il mercato di auto e moto”, si legge in una nota dell’Automobile Club d’Italia nella quale sono indicati i dati dei passaggi di proprietà. Secondo il bollettino AutoTrend elaborato dall’Aci sulla base dei dati Pra, a luglio c’è stato un incremento del 7,7 per cento dei passaggi di proprietà delle auto e del 4,3 per cento dei motocicli. Continua a leggere

L’esodo senza traffico è possibile. Portali al posto dei caselli, così la tecnologia azzererà le code

Nel calendario dell’estate, il bollino nero, quello che in pratica indica che ci sarà un traffico infernale, è stato posizionato su sabato 5 agosto, il giorno in cui moltissimi italiani si metteranno in viaggio per raggiungere le località di villeggiatura. Su strade e autostrade si incolonneranno milioni di auto e chi è a bordo rischia di arrivare in vacanza con una notevole dose di stress. Ma sarà sempre così faticoso partire per le vacanze? Se lo chiede Kapsch TrafficCom, società specializzata in soluzioni per la gestione del traffico, che in un comunicato anticipa quali saranno le tecnologie che renderanno le partenze meno stressanti. Continua a leggere

Mercato auto drogato, le autoimmatricolazioni fan decollare le statistiche ma le vendite calano

Si scrive +5,9 per cento, ma si legge -1,9 per cento. È questa l’amara constatazione di Federauto, l’associazione che rappresenta i concessionari di tutti i brand commercializzati in Italia. Commentando i dati sulle immatricolazioni di luglio (145.363 auto nuove, +5,9 per cento) diffusi dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il presidente di Federauto, Filippo Pavan Bernacchi, parla “di un mese difficile, partito a rilento e condizionato da un importante stock di kilometrizero accumulatosi nei mesi pregressi. Un ricorso alle autoimmatricolazioni che si è confermato anche in luglio”. Continua a leggere

Luglio mese più pericoloso alla guida. Velocità e mancate precedenze le cause degli incidenti

Sono distrazione, mancata precedenza e velocità troppo elevata le prime tre cause degli incidenti stradali. In totale questi comportamenti sono all’origine del 41,5 per cento dei sinistri. Lo spiega il rapporto Aci-Istat sugli incidenti stradali del 2016 che segnala tra le altre cause più rilevanti “distanza di sicurezza (21.780), manovra irregolare (15.924), comportamento scorretto del pedone (7.417): rispettivamente il 9,8 per cento, il 7,2 per cento e il 3,3 per cento del totale”. Continua a leggere

Meno morti sulle strade, ma aumentano incidenti e feriti. Tra le vittime troppi bambini

Diminuiscono i morti sulle strade italiane. Secondo il Rapporto Aci-Istat, nel 2016 le vittime sono state 3.283, il 4,2 per cento in meno rispetto alle 3.428 del 2015. Ma nei dati del rapporto il segno meno relativo ai morti resta purtroppo abbastanza isolato. Sono aumentati, infatti, gli incidenti (175.791 rispetto ai 174.539 dello scorso anno: +0,7 per cento), i feriti (249.175 rispetto ai 246.920 del 2015: +0,9 per cento), e, soprattutto, i feriti gravi (oltre 17.000 rispetto ai 16.000 del 2015: +9 per cento). Sale, spiega una nota, da 4,7 a 5,2 il rapporto feriti gravi/decessi e i costi sociali sono stimati in 17 miliardi di euro. Continua a leggere

Le cattive abitudini che fanno rompere la vostra auto: ecco cosa non fare mentre si guida

Tenere sempre il piede appoggiato sul pedale della frizione, lasciare la mano sul cambio, non fare il pieno e circolare costantemente con il serbatoio della benzina quasi vuoto, mandare su di giri il motore prima che sia caldo. Sono queste alcune delle cattive abitudine che, a lungo andare, rischiano di danneggiare la vostra auto. Continua a leggere

Navigatori satellitari, batterie delle auto ibride e fari led: così i ladri fanno a pezzi le macchine

Le auto fanno gola ai ladri. Intere o a pezzi. In Italia, infatti, si registra un vero e proprio boom dei cosiddetti furti parziali, vale a dire la sottrazione dei componenti di valore del veicolo. Se negli anni 80 e 90 era soprattutto l’autoradio ad attirare i malintenzionati, ora i bersagli più ambiti sono altri: navigatori satellitari, soprattutto, ma anche attuatori della frizione, pneumatici, batterie delle auto ibride e fari led. Continua a leggere