Automobilisti indisciplinati, sono più di 20mila gli italiani che non hanno più punti sulla patente

Sono più di 20mila gli italiani senza più punti sulla patente. Lo sostiene un’analisi di Facile.it, portale specializzato nel confronto di polizze assicurative, effettuata rielaborando i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di maggio 2017. È la Lombardia la regione con più patentati – circa 4.000 – a zero punti, mentre la provincia con il maggior numero di automobilisti senza punti è Napoli. Ma mettendo in rapporto il numero totale dei residenti abilitati alla guida con quelli che hanno esaurito i punti, la regione che si trova al primo posto in classifica è il Friuli Venezia Giulia (0,070) che precede la Calabria (0,067) e la Campania (0,065). Continua a leggere

Auto usate in vendita, in Italia ci sono i prezzi più bassi d’Europa. Le più ricercate sono le berline

Le vendite crescono, i prezzi restano sostanzialmente stabili ma sono molto più bassi rispetto a quelli di altri Paesi come Francia, Germania e Austria. Il mercato dell’usato continua a vivere un momento favorevole, spiega l’Osservatorio di AutoScout24: nel terzo trimestre del 2017, i passaggi di proprietà sono aumentati del 6,4 per cento e i prezzi delle vetture sono stabili (-0,1 per cento rispetto al trimestre precedente) anche se in calo (-6 per cento) rispetto a cinque anni fa. Il prezzo medio delle auto usate in vendita in Italia è di 12.270 euro. All’estero la “vetrina” delle auto di seconda mano è molto più ricca. Continua a leggere

Il trasporto pubblico locale cambierà marcia? Delrio: “10 miliardi per sostituire bus e treni”

“Il Governo ha messo in campo 10 miliardi per il rinnovo di bus e treni, è il Piano Marshall del trasporto pubblico locale. Dal 2015 a oggi, misure e risorse pluriennali, come mai accaduto finora”. Lo ha scritto su Facebook il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio. “Sono scelte del Governo Renzi e del Governo Gentiloni che cambieranno in meglio nei prossimi anni la vita dei cittadini. Mezzi nuovi, per servizi di qualità e per rispettare l’ambiente e le città. Lo sviluppo urbano sostenibile è una delle nostre strategie #ConnetterelItalia”. Continua a leggere

Auto e Moto d’Epoca, numeri record per il Salone di Padova: in mostra anche le ultime novità

Ci saranno le auto d’epoca, ovviamente, ma anche le novità, gli ultimi modelli presentati a Francoforte, le elettriche e le ibride del futuro. È tutto pronto a Padova per la 34ª edizione del Salone Auto e Moto d’Epoca che quest’anno punta a superare il record di 100mila visitatori dello scorso anno. Alla più importante manifestazione fieristica sul motorismo storico, in programma dal 26 al 29 ottobre, ci saranno 4.500 auto (molte in vendita) e 1.600 espositori che troveranno spazio negli oltre 90mila metri quadrati dedicati all’evento. Una fiera che vuole abbracciare tutto il mondo delle quattro ruote, dal passato al futuro. Continua a leggere

Le auto dei fumatori valgono meno: al mercato dell’usato si perdono più di 2.000 euro

Le sigarette in auto costano caro. Al mercato dell’usato, infatti, una vettura utilizzata da fumatori incalliti perde molto valore. Secondo un’indagine realizzata dal magazine Carbuyer la perdita può arrivare fino a 2.000 sterline, circa 2.260 euro. Una cifra stimata dai diversi esperti interpellati. Non solo: vendere un’auto usata da un fumatore è molto più difficile. Carbuyer ha interpellato oltre 6000 automobilisti e l’87 per cento ha risposto che non comprerebbero mai un’auto di un fumatore.  Continua a leggere

Immatricolazioni in crescita anche a settembre. Non si fermano le km zero: “Anno record”

Sono 166.956 le auto immatricolate in Italia a settembre 2017, l’8,13 per cento in più rispetto a settembre 2016. Ad agosto la crescita era stata del 16 per cento. Al top dei modelli c’è sempre la Fiat Panda (12.353 immatricolazioni a settembre), seguita da Fiat Tipo (4.712), Lancia Ypsilon (4.653), Fiat 500 (4.527) e Volkswagen Golf (4.158). Crescono le immatricolazioni, quindi, ma continua a crescere il fenomeno delle km zero e delle immatricolazioni degli ultimi giorni del mese. Pratiche denunciate da tempo da Federauto, l’associazione che rappresenta i concessionari di tutti i brand commercializzati in Italia. Continua a leggere

Con l’auto elettrica da Milano e Roma, installate 30 colonnine di ricarica vicino all’autostrada

Milano-Roma con l’auto elettrica. Da domenica 1 ottobre il viaggio è possibile senza problemi di ricarica. Enel, infatti, ha installato le prime 20 infrastrutture Fast Recharge nell’ambito del progetto EVA+ – Electric Vehicles Arteries a cui ne ha aggiunte ulteriori 10, per potenziare la rete di ricarica veloce. Il progetto EVA+ prevede l’installazione, in tre anni, lungo le tratte extraurbane, di 200 colonnine di ricarica veloce, 180 in Italia e 20 in Austria. La tecnologia in questione, sviluppata da Enel, garantisce un pieno di energia in meno di 20 minuti ed è compatibile con tutti i veicoli elettrici in commercio. Continua a leggere

Il sorpasso delle auto a benzina sui diesel preoccupa i costruttori: “Più emissioni di CO2”

Per la prima volta dal 2009 le auto a benzina superano i diesel. Nei primi sei mesi del 2017, la quota dei motori a gasolio nell’Europa dei 15 (Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Svezia, Regno Unito) è scesa al 46,3 per cento dal 50,2 per cento dei primi sei mesi del 2016. Sono oltre 152mila le vetture diesel immatricolate in meno. Continua a leggere

Troppe distrazioni al volante, navigatore e radio sono più pericolosi dello smartphone

Bisognerebbe guidare, solo guidare. Invece, molte volte, in auto regna la distrazione. I comportamenti scorretti sono tanti e rischiano di essere pagati a caro prezzo. C’è lo smartphone, ma ci sono anche il navigatore e la radio che, secondo l’indagine “Stetoscopio – Il sentire degli assicurati italiani”, promossa dalla compagnia assicurativa online Quixa e condotta dall’istituto di ricerca Mps Evolving Marketing Research, distraggono ancora di più. Secondo il sondaggio, infatti, quasi il 40 per cento degli automobilisti ammette di usare i dispositivi tecnologici presenti in auto rispetto al 23,5 per cento che confessa di usare lo smartphone senza auricolare o vivavoce. Continua a leggere

Rc auto sempre più cara, premi cresciuti del 13 per cento in un anno: in media si pagano 577 euro

Assicurare l’auto costa sempre di più. Secondo l’Osservazione di Facile.it, ad agosto il premio medio dell’Rc auto è di 577,50 euro, il 12,99 per cento in più rispetto a 12 mesi fa. Negli ultimi sei mesi, il prezzo è cresciuto del 9,14 per cento. Dall’analisi dei preventivi, è emerso che ci sono stati aumenti in tutto il Paese, anche se con variazioni significative a seconda delle zone. La Campania è sempre la regione con i premi Rc auto più alti (ad agosto il valore medio ha raggiunto i 989,91 euro, oltre il 71 per cento in più rispetto a quello nazionale), ma è anche una di quelle che ha subito i maggiori rincari (+20,78 per cento). Continua a leggere