Concorrenza sleale: 5000 euro di multa al tir svizzero che faceva cabotaggio in Italia

Cinquemila euro di multa, per aver “eseguito un trasporto di cose per conto terzi in regime di cabotaggio, in qualità di vettore appartenente a un Paese non ammesso a svolgere tale attività per assenza di accordi fra lo Stato italiano e quello elvetico”. In altre parole per aver fatto concorrenza sleale alle imprese di autotrasporto italiane. Continua a leggere

Autotrasportatori danneggiati dal crollo di Genova, ecco come chiedere i rimborsi 2019/2020

Gli autotrasportatori che hanno dovuto affrontare spese supplementari modificando e allungando i propri percorsi in seguito al crollo del Ponte Morandi a Genova potranno a breve presentare domanda per il contributo anche per il periodo 2019/2020. Dopo aver terminato la procedura di definizione dei ristori relativi ai viaggi effettuati nel periodo 15 agosto – 31 dicembre 2018 (riconoscendo un rimborso di 32,02 euro per ogni missione di viaggio regolarmente conteggiata presentata dalle oltre 600 le aziende che hanno richiesto l’indennizzo per un totale di poco meno di 900mila missioni di viaggio caricate a sistema) l’Autorità di sistema portuale del mar Ligure occidentale ha infatti confermato il via libera al contributo anche per il 2019/2020 Continua a leggere

Ha investito due ragazzini in moto dopo una lite uccidendoli: scarcerato dopo pochi giorni

Ha investito con la propria auto, dopo una lite fuori da una discoteca, due ragazzini che viaggiavano su uno scooter. E li ha uccisi. Ma non voleva farlo, non immaginava che il suo gesto potesse trasformarsi in una simile tragedia. E così dopo una manciata di giorni trascorsi in carcere è tornato a casa, agli arresti domiciliari l’automobilista che sabato sera ad Azzano San Paolo, in provincia di Bergamo, ha stroncato due giovanissime vite, quelle di due amici di 18 e 21 anni. Continua a leggere

Trasporti e logistica, imprese e lavoratori hanno una strada in più per denunciare le illegalità

“Associazioni di autotrasportatori che nascono e affermano di rappresentare qualcuno mentre in realtà si tratta solo di fare interessi personali, sparando numeri a caso che servono solo a creare una maggior confusione di cui non si sente necessità”, ma anche “sindacati che in alcune piattaforme logistiche organizzano proprie cooperative che impongono, con certe forme di ricatto, agli operatori logistici”. E poi un mare di illegalità, fra aziende che non pagano contributi,  una concorrenza sempre più sleale che danneggia le aziende che cercano di lavorare seriamente, sequestri di carburante… ”. Continua a leggere

Tagli all’autotrasporto? Se saranno “stupidi” il Governo sarà responsabile di ogni conseguenza

Attuare tagli lineari significa cancellare dei costi nel bilancio dello Stato senza preoccuparsi delle conseguenze che quei mancati finanziamenti avranno in termini di qualità dei servizi. Usare lo stesso metro per tagliare i finanziamenti al settore dell’autotrasporto, senza vincolare il trasferimento delle risorse all’ammodernamento del parco mezzi circolante, significa invece mettere sullo stesso piano chi inquina con tir vecchissimi e chi ha invece deciso di investire sul futuro sostenibile dell’ambiente acquistando mezzi di nuova tecnologia capaci di tagliare gli inquinanti. In altre parole significa premiare gli inquinatori e penalizzare le imprese di autotrasporto più virtuose. Ad affermarlo è Paolo Uggé, vicepresidente di Conftrasporto e Confcommercio, allarmato da una possibile scelta in questa direzione presa dal governo che “non potrebbe che avere pesantissime conseguenze per l’intero Paese” Continua a leggere

Spese non documentate per l’autotrasporto, è possibile dedurre 48 euro al giorno

La deduzione forfettaria di spese non documentate per il periodo d’imposta 2018 per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore oltre il Comune in cui ha sede l’impresa di autotrasporto merci per conto di terzi è di 48 euro e spetta una sola volta per ogni giorno di effettuazione di trasporti, indipendentemente dal numero dei viaggi. Continua a leggere

Maxi multa azzerata per Moby e Cin. Il Tar “condanna” l’inchiesta superficiale dell’Antitrust

“Una totale superficialità dell’inchiesta condotta”. Con questa, pesantissima, motivazione i giudici del Tar del Lazio hanno annullato la maximulta da 29 milioni di euro che era stata comminata dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato il 28 febbraio 2018 alle compagnie Cin e Moby  del Gruppo Onorato per un presunto abuso di posizione dominante e per una serie di misure, anche commerciali, poste in atto nei confronti di due società di logistica e autotrasporto sarde. Una clamorosa bocciatura dell’operato dell’Antitrust ulteriormente ribadita laddove, affermano i rappresentanti del Gruppo Onorato, si parla di un’inchiesta “inammissibilmente allineata, senza aver eseguito le verifiche del caso sulle posizioni dei ricorrenti”. Continua a leggere

Sarà un viceministro ai Trasporti a guidare il Governo Lega – 5 Stelle nella crisi?

Sarà un viceministro ai Trasporti a guidare il Governo nella crisi? L’ipotesi non è da escludere dopo che la tensione tra 5Stelle e Lega è tornata nuovamente altissima, a poche ore di distanza dai risultati delle elezioni europee che hanno incoronato la Lega di Matteo Salvini e hanno fatto registrare una disfatta dei pentastellati, proprio sul caso giudiziario che ha per protagonista Edoardo Rixi, vice del ministro Danilo Toninelli, coinvolto nell’inchiesta per presunte spese pazze che sarebbero avvenute in Regione Liguria. Un’indagine, che giovedì 30 maggio dovrebbe giungere alla sentenza in tribunale, e che vede imputato il viceministro alle Infrastrutture insieme ad altre 21 persone con l’accusa di per peculato e falso. Continua a leggere

Condannato a 9 anni il funzionario che chiedeva “bustarelle” e favori per gli esami delle patenti

Era accusato di corruzione, concussione, truffa ai danni dello Stato e falso, per aver intascato somme di denaro da titolari di scuola guida ai quali avrebbe soldi (dai 150 ai 250 euro a prova) ma anche favori per “far andare nel verso giusto” gli esami delle patenti. Richard Paul Vitti, 54 anni, funzionario della Motorizzazione civile di Bergamo è stato condannato a 9 anni (sette mesi in meno di quanto richiesto dalla pubblica accusa) dal tribunale di Bergamo, che ha respinto la sua richiesta di revoca dei domiciliari. Continua a leggere

Auto con conducente, “complimenti” al Governo che mette sul lastrico migliaia di famiglie

“Complimenti al governo per la brillante operazione sui noleggiatori di auto con conducente che metterà sul lastrico migliaia di operatori e le loro famiglie”. A fare i complimenti (sarcastici) al Governo è il vicepresidente di Confcommercio e Conftrasporto Paolo Uggè, preoccupato per la sorte delle imprese di Ncc messe da ieri ‘in mezzo a una strada’ che sembra senza via d’uscita. “Dalla mezzanotte di martedì è scattato il regime sanzionatorio, stabilito dall’articolo 10-bis del decreto del 2018, che pone alle imprese di Ncc paletti talmente rigidi da impedirne l’attività”, denuncia Paolo Uggè, “di qui l’interrogazione, nei giorni scorsi, di alcuni deputati del Pd, che hanno chiesto al governo di provvedere nell’immediato a un ulteriore differimento del termine del 14 maggio per l’entrata in vigore delle sanzioni. Continua a leggere