Le due torri di Bologna dipinte di blu per indicare la rotta verso il primo salone nautico

Le due torri di Bologna, quella degli Asinelli e quella della Garisenda, simboli della “città dotta”, dipinte interamente di blu. Una colorazione (avvenuta però solo sui manifesti che mostrano i due monumenti) per presentare la prima edizione del Salone nautico di Bologna, organizzato da Snidi, società Saloni nautici internazionali d’Italia, e in programma nel quartiere espositivo di Bologna Fiera dal 17 al 25 ottobre. Una “prima assoluta” che, come sottolinea il portale mareonline.it,  “racconta  la storia di capitani d’impresa coraggiosi, capaci di sfidare il mare in tempesta di un’economia travolta dallo tsunami Coronavirus. Per la precisione una quarantina di  coraggiosi imprenditori  pronti a esporre a Bologna  più di 130 imbarcazioni tra i 5 ed i 18 metri oltre a motori, Continua a leggere

Festival della sostenibilità, Bergamo v’invita a provare auto ibride ed elettriche, monopattini…

Avrebbe dovuto svolgersi a maggio scorso ma tutto era stato annullato causa lockdowd da Covid-19. Ora però il Festival della Sostenibilità, evento organizzato dall’associazione Festival della SOStenibilità in collaborazione con il Comune di Bergamo, è pronto a”ripartire” e le nuove date fissate per l’appuntamento, che  si terrà nelle giornate di sabato 19 e domenica 20 settembre, appaiono assolutamente perfette, visto che  coincidono con la Settimana europea della mobilità. Due appuntamenti con al centro temi decisivi per il futuro: a partire dalla  mobilità sostenibile, tema trainante, per arrivare agli stili di vita e alla green economy. Continua a leggere

Sustainable Tour riparte “dal vivo” da Pescara: un primo passo verso il ritorno alla normalità?

È un piccolo grande passo verso la “normalità” quello che si appresta a compiere Sustainable Tour (l’iniziativa realizzata da evenT, realtà promossa dalle riviste Vado e Torno e Trasportare Oggi in Europa per organizzare convegni, workshop, webinar e corsi di formazione in ambito logistico ed economico)  con l’obiettivo di “viaggiare” , attraverso una serie di convegni e incontri, nel futuro della  mobilità commerciale sostenibile. Continua a leggere

Domenica di esodo in autostrada senza casellanti (in sciopero) che riscuotono i pedaggi

Domenica senza addetti alla riscossione ai caselli autostradali. A proclamare la protesta del  personale, anche stagionale, delle concessionarie autostradali
il sono i rappresentanti di Filt Cgil,
Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl Viabilità e Logistica  che denunciando “relazioni sindacali critiche e in alcuni casi addirittura 
inesistenti con le associazioni datoriali Fise Acap e Federreti
 e con le dirigenze aziendali dei concessionari, che rischiano di mettere a repentaglio la tenuta del contratto nazionale.
 Continua a leggere

Tre milioni di auto Euro 0 sulle strade. Dal 1°agosto gli incentivi quante ne elimineranno?

Nei registri della Motorizzazione civile risultano ancora iscritte oltre tre milioni e 300mila automobili Euro 0, corrispondenti all’8,4 per cento del totale vetture a uso privato in circolazione. Un dato se si considera che calcolando anche le automobili Euro 1-2-3 si arriva, in totale, a circa 13,4 milioni; vale a dire che un terzo della auto potenzialmente in strada ha 15 anni o più di anzianità. Un danno non per l’ambiente ma anche per la sicurezza stradale, considerata il basso livello di tecnologia, oltre che per le tasche dei proprietari; secondo le simulazioni di Facile.it, assicurare un veicolo Euro 3 del 2005 può infatti costare fino al 156 per cento in più rispetto allo stesso veicolo, nella sua versione euro 6, immatricolato nel 2020. Continua a leggere

Cinque miliardi di euro investiti: così gli associati ad Alis “spingono” l’Italia nel futuro

Cinque miliardi di euro. È questa l’impressionante somma investita in nuove navi, nuovi camion, nuovi treni, magazzini di ultima generazione e infrastrutture più moderne dagli associati di Alis, l’ Associazione logistica dell’Intermodalità sostenibile. A “tirare le somme” di un’”operazione finanziaria” destinata a rendere sempre più tecnologico e competitivo il Paese, contribuendo nel contempo a combattere l’inquinamento ambientale,è stato il presidente di Alis, Guido Grimaldi nel suo intervento dal palco della alla Due Giorni di Alis organizzata a Sorrento per fare il punto sulla situazione e, soprattutto, tracciare le strade (e le rotte) per la ripartenza. Continua a leggere

L’Italia può ripartire in due giorni? Sorrento prova a disegnare i modelli per farlo

Punto di partenza: Sorrento. Mezzo di trasporto: nuovi modelli e opportunità per la logistica del Paese. Traguardo da raggiungere: la ripartenza dell’Italia dopo l’emergenza pandemia. Si potrebbe riassumere così la “due giorni” organizzata in una delle più belle località della costa campana da Alis,  l’Associazione logistica dell’intermodalità sostenibile per “dare un segnale concreto e positivo al rilancio effettivo dell’Italia non solo sul piano nazionale, ma anche nei mercati europei e internazionali”. Continua a leggere

entranelfuturo.com, così Motus-E vi fa viaggiare alla scoperta delle città a emissioni zero

Un viaggio fantastico in una città virtuale, per permettere ai navigatori del web di muoversi gratuitamente, scegliendo un avatar e un mezzo elettrico, in una città green, digitale e a zero emissioni per raggiungere i vari edifici virtuali dove si terranno gli eventi. Un viaggio nel mondo che verrà reso possibile grazie a “Entra nel futuro”,l’evento
 nazionale virtuale di MOTUS-E, l’associazione sulla mobilità elettrica che raggruppa oltre 60 aziende e partner, che si terrà il prossimo 17 luglio live sul sito dedicato entranelfuturo.com. Continua a leggere

Quanto è credibile il Movimento 5 Stelle? Ecco perché sarà il nuovo ponte di Genova a dirlo

Il nuovo ponte di Genova non è un’infrastruttura decisiva solo per l’economia del capoluogo ligure, della Regione, dell’Italia: sul nuovo ponte di Genova viaggia anche  la credibilità futura del Movimento 5 Stelle. Basta leggere un brevissimo lancio d’agenzia, che riporta le dichiarazioni non di un grillino qualunque, ma del capo politico del M5s e viceministro all’Interno, Vito Crimi, per farlo comprendere a chiunque, primi fra tutti gli elettori di Di Maio & Co: “Il #PonteDiGenova non deve essere riconsegnato nelle mani dei Benetton. Non possiamo permetterlo. Questi irresponsabili devono ancora rendere conto di quanto è successo e non dovrebbero più gestire le autostrade italiane. Su questo il @Mov5Stelle non arretra di un millimetro”. Parole che pesano come pietre. Continua a leggere

Gian Alberto Cerruti è il nuovo “comandante” dei giovani agenti marittimi di Genova

I giovani agenti marittimi di Genova hanno un nuovo “comandante”: è Gian Alberto Cerruti eletto presidente del gruppo per i prossimi due anni, affiancato dai vicepresidenti Giulia De Paolis, Simone Carlini e Lorenzo Giacobbe. Trentasei anni, Alberto Cerruti, chiamato a ricevere il testimone da Carolina Villa, ha iniziato la sua carriera nel 2007 nell’agenzia marittima Hanjin Italy, joint venture con il gruppo di famiglia, Gastaldi, fino al 2016. Dal 2016, sempre all’interno del gruppo Gastaldi, si è occupato della divisione liner RoRo e merci varie. Continua a leggere

Autoferrotranvieri, l’assegno del Fondo di solidarietà viaggia con un ritardo di tre mesi

Sono decine di migliaia i lavoratori autoferrotranvieri (e centinaia le aziende) che attendono invano dall’Inps da ormai tre mesi il pagamento dell’assegno ordinario, con causale Covid-19, previsto dal Fondo di Solidarietà per il sostegno del reddito del personale delle aziende di trasporto pubblico. A denunciarlo sono i responsabili dell’Anav, l’associazione del trasporto di passeggeri con autobus di Confindustria, ricordando di avere “più volte e in più sedi, insieme alle altre Associazioni, rappresentato la delicata situazione in cui si trovano le aziende e i lavoratori del settore in riferimento, appunto, al grave ritardo nel pagamento da parte dell’Istituto dell’assegno ordinario a favore dei dipendenti per i quali sono stati chiesti gli ammortizzatori sociali al Fondo di Solidarietà”. Continua a leggere

Festa Bikers, l’emergenza Covid ferma il maxi raduno ma non la corsa della beneficenza

Quando la beneficenza viaggia su due ruote è quasi impossibile fermarla. Può rallentare, “frenata” da difficoltà anche grandissime, come quelle causate dalle imposizione  scattate per contrastare l’epidemia da Covid-19, ma non spegnere del tutto il “motore” che la anima. Come dimostra la 23a edizione di Festa Bikers, motoraduno bergamasco storico a scopo interamente benefico (cliccate qui per scoprire di più) che quest’anno non si svolgerà ma vedrà gli organizzatori impegnati a “organizzare una o più iniziative on e off line in modo più contenuto per continuare comunque l’attività benefica,”come si legge in un comunicato diffuso dai responsabili dell’Associazione Bikers Cologno al Serio protagonisti dell’iniziativa diventata negli anni uno degli appuntamenti più conosciuti non solo in Italia ma in tutta Europa fra gli amanti delle due ruote. Come dimostrano, Continua a leggere

Una piattaforma merci alle porte della città? I trasportatori invitano tutta Bergamo a parlarne

“Il mondo dell’autotrasporto dovrà imparare a guardare con sempre maggior attenzione “davanti” ma anche “dietro”, a quanto ci eravamo troppo spinti in avanti prima dell’epidemia e della crisi, non “curando” adeguatamente l’ottimizzazione di ogni viaggio, di ogni consegna. In troppi, probabilmente, prima dell’emergenza, pensavamo d’essere i “padroni” del pianeta, di poterne approfittare. Il Locdown ci ha mostrato che non potrà più essere così, che dovremo imparare a mettere a disposizione delle aziende produttrici, che ci auguriamo possano ripartire al più presto, nuove infrastrutture, certo, ma anche nuove modalità di utilizzarle”. A invitare il settore del mondo dell’autotrasporto a fare tesoro di quanto accaduto negli ultimi tempi, a utilizzare l’emergenza Coronavirus come un insegnamento, è Giuseppe Cristinelli, Continua a leggere

Trovare i prodotti sugli scaffali dei supermercati è sempre stato “normale”. Lo sarà ancora?

Per far viaggiare le merci servono dei mezzi pesanti. Per capire come viaggeranno invece le merci nel “dopo Coronavirus” basta un computer. Da accendere  martedì 9 giugno per partecipare (per iscriversi gratuitamente cliccate qui) al webinar dal titolo “Covid.19 nel largo consumo. Quali effetti e quali implicazioni per la supply chain?”, in cui, dalle 16 alle 17, saranno presentate le evidenze emerse dall’indagine realizzata da GS1 Italy  con la collaborazione di Liuc Università Cattaneo e Politecnico di Milano nelle scorse settimane per rilevare gli impatti e le ricadute dell’emergenza Covid-19 sulla logistica del largo consumo e come le imprese abbiano reagito e per garantire continuità di servizio. Continua a leggere