Il camionista è un amico, al Family Day di Fai Brescia i bambini scoprono il mondo dei Tir

Far divertire i bambini e, allo stesso tempo, cercare di trasmettere loro messaggi educativi sull’importanza dell’autotrasporto. Il camion è uno dei giocattoli preferiti di piccoli, soprattutto maschi, ma diventa spesso il nemico pubblico quando il bambino in questione diventa maggiorenne e prende la patente. Questo perché nell’immaginario collettivo il camion viene spesso vissuto come elemento di forte disturbo e di disagio, vuoi per le dimensioni, vuoi per l’appesantimento del traffico, vuoi per alcuni luoghi comuni che lo additano quale colpevole dell’inquinamento. Ecco perché la sezione bresciana dalla Fai, la Federazione autotrasportatori italiani, ha organizzato, per chiudere l’anno dei festeggiamenti dei suoi 40 anni di attività, una giornata dedicata alle famiglie bresciane affinchè il bambino di oggi, inevitabilmente attratto dalle dimensioni e dalla potenza dei camion, non diventi, domani, il disinformato e prevenuto denigratore di ogni autotrasportatore.  Continua a leggere

Il Brianza MotorShow torna a Erba nel fine settimana: “Mix tra divertimento e business”

Tante novità, come la Stelvio e la nuova versione della Golf, campioni come Loris Capirossi, la motoGp Yamaha M1 che nel prossimo mondiale sarà guidata da Maverik Vinales. E poi esibizioni, intrattenimento, carwrapping, custom, abbigliamento tecnico e molto altro. Torna tra pochi giorni il Brianza MotorShow, giunto alla quinta edizione, in programma nel fine settimana del 18-19 marzo a LarioFiere a Erba, in provincia di Como.  Continua a leggere

Ferrari, al via le celebrazioni per i 70 anni del Cavallino Rampante: iniziative in tutto il mondo

Settant’anni di Cavallino Rampante, di “rossa”, di mito. Era il 12 marzo del 1947 quando Enzo Ferrari mise in moto la prima Ferrari della storia, la 125 S, e la guidò per un giro di prova sulle strade di Maranello. Esattamente settant’anni dopo, domenica 12 marzo 2017, hanno preso il via i festeggiamenti per un compleanno che si celebrerà in giro per il mondo, con eventi in 60 Paesi. Domenica è stato presentato un video rievocativo che vede la 125 S varcare di nuovo i cancelli di via Abetone Inferiore e passare il testimone a LaFerrari Aperta, l’auto simbolo dei 70 anni.  Continua a leggere

Su Isoradio suona la carica dei Tir. Uggé: “Se non possono viaggiare trasporteranno la protesta”

Se per chi ha la strada come luogo di lavoro viaggiare diventa talmente difficile da risultare quasi impossibile cosa si può fare? Fermarsi. Oppure cambiare strada, magari per raggiungere col proprio Tir qualche sede istituzionale sotto la quale far accelerare a tutto gas (in realtà viaggiando a passo d’uomo…) la propria protesta. È quanto si apprestano a fare i lavoratori delle imprese di autotrasporto che effettuano trasporti eccezionali e per i quali è diventato sempre più difficile viaggiare su strade e autostrade. Praticamente quasi impossibile da quando, a novembre ad Annone Brianza, nel lecchese, un cavalcavia ha ceduto di schianto sotto un Tir che trasportava proprio un carico eccezionale paralizzando di fatto il rilascio di permessi per questi giganti della strada. Continua a leggere

Imprese e Territorio da 10 anni indica la strada da percorrere per crescere insieme

Un viaggio attraverso  un territorio e la sua economia, lungo il  suo  passato e il suo possibile futuro, guardando alle strade seguite fin qui e a quelle che non sarà più possibile seguire, alle nuove svolte che sarà necessario compiere per consentire a Bergamo e alla sua provincia di crescere, economicamente e non solo. Un viaggio che Bergamo ha potuto compiere grazie al convegno “Fare rappresentanza dentro il territorio oltre la crisi verso la Smart Land”, ovvero la città del futuro capace di far aumentare la competitività e l’attrattività del territorio,  organizzato nella sala mosaico della Camera di commercio di Bergamo in occasione del decimo compleanno di Imprese e Territorio. Continua a leggere

Protesta dei Tir: se il Governo non impara a guidare il Paese ci saranno solo incidenti

A ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria. Lo afferma la terza legge della dinamica, ma lo afferma anche Paolo Uggè, presidente nazionale di Fai Conftrasporto per spiegare la decisione di Unatras, la realtà che riunisce tutte le principali federazioni della categoria, di organizzare una giornata di mobilitazione generale in tutta Italia il 18 marzo “per protestare contro le mancate risposte del Governo alle numerose domande poste”. “Una decisione obbligata alla quale gli autotrasportatori sono stati spinti da mesi e mesi di silenzi, addirittura di retromarce su impegni già presi”, spiega Paolo Uggè, sottolineando che non poteva esserci “una conseguenza diversa da questa di fronte a mancate risposte su problemi vitali per la categoria, problemi che non possono essere certo risolti dal solo Ministero dei Trasporti, ma dall’intero Governo”. Continua a leggere

Tir, la protesta scalda i motori. Il 18 marzo Unatras farà partire la mobilitazione generale

Il mondo dell’autotrasporto in strada solitamente ci va per consegnare merci. Il 18 marzo, invece, ci andrà per “consegnare” al Governo un carico di proteste. Il 18 marzo è stato infatto scelto da Unatras, per la giornata di mobilitazione dell’autotrasporto, con un invito diffuso dall’unione delle associazioni di categoria a partecipare alle manifestazioni di proteste indette in diverse città d’Italia per “esprimere il proprio malcontento contro la mancanza di risposte da parte del governo. Continua a leggere

Camionisti sottopagati uguale pericoli che viaggiano a tutta velocità sulle nostre strade

Un conducente di Tir che guadagna poche  centinaia di euro al mese può davvero essere un professionista della guida? Può davvero essere una persona capace di assicurare la sicurezza sulle strade? La risposta a entrambe le domande è no. Per tutta una serie di ragioni che Paolo Uggè, presidente di Fai Conftrasporto e vicepresidente di Confcommercio è pronto a ribadire a gran voce al Transpotec di Verona, uno dei più importanti saloni del trasporto, nel convegno in programma venerdì 24 febbraio  alle 14.30 e intitolato “Legalità e sicurezza nell’autotrasporto”. Continua a leggere

Camionisti: quanto guadagnano e in quali condizioni lavorano nei vari Paesi d’Europa?

Dal 1949, anno in cui è stato fondato, i suoi ricercatori raccolgono, analizzano e divulgano informazioni di rilevanza economica del mercato dei trasporti su strada allo scopo di seguire l’evoluzione dei costi operativi in questo settore. Oggi il Cnr,  l’Osservatorio economico francese del trasporto di merci su strada che 1989 è diventato, per decreto del governo, un’organizzazione tecnica la cui missione principale è l’osservazione dei mercati e le modalità di funzionamento del trasporto merci su strada, si appresta a presentare i risultati della sua ultima ricerca: quella che  compara le condizioni di occupazione e di retribuzione degli autisti internazionali in Europa. Continua a leggere

Alitalia, in 4000 resteranno a terra? Sono in arrivo i dati su tagli dei costi ed esuberi

Ancora poche ore per conoscere il futuro di Alitalia, per  scoprire quanto c’è di vero sulle voci circolate nelle ultime settimane su possibili tagli dei costi ed esuberi che potrebbero addirittura salire a quota 4mila e non “solo” a 1600 come invece ipotizzato in precedenza. Lunedì 9 gennaio il piano di ristrutturazione di Alitalia “atterrerà” infatti sul tavolo del governo. L’appuntamento è alle 11, quando il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda farà gli onori di casa ospitando, a un lato del tavolo, i colleghi dei Trasporti  Graziano Delrio e dell’Economia Pier Carlo Padoan, e all’altro i vertici della compagnia aerea, con in testa l’ad Cramer Ball, ma non il presidente Luca Cordero di Montezemolo, e il numero uno di Etihad James Hogan. Continua a leggere