Camion sicuri e meno inquinanti? Se il Governo li vuole davvero assicuri aiuti a lungo termine

“Noi autotrasportatori crediamo nell’ecosostenibilità, ma dobbiamo poter contare su certezze. Siamo in un periodo molto delicato: è ricominciato il “fervore” delle cose da fare, ma se perdiamo i benefici ottenuti nel triennio precedente, torneremo a non essere competitivi nei confronti dei vettori stranieri. Adesso è il momento di proseguire su questa rotta, ma non possiamo essere lasciati da soli. Cosa chiediamo al Governo? La certezza dei contributi! La certezza dei controlli! La certezza del costo del lavoro! La certezza di una politica europea comune”. È chiarissimo il messaggio che il mondo dell’autotrasporto si appresta a lanciare al Governo da Brescia, dove domenica 22 ottobre è in programma l’assemblea generale degli autotrasportatori. Continua a leggere

Cernobbio crocevia per capire quali strade seguiranno il lavoro e il commercio in futuro

Lo scenario europeo e mondiale, le nuove opportunità commerciali che potrebbero essere aperte della via della Seta, i modelli di riferimento e le eccellenze del mondo produttivo, dei trasporti e della logistica, il ruolo delle istituzioni e dei territori: sono diversi e sutti di strettissima quanto importante attualità i temi al centro della terza edizione del Forum Internazionale Conftrasporto organizzato da Confcommercio, in collaborazione con Ambrosetti, che si svolgerà lunedì 9 e martedì 10 ottobre al Grand Hotel Villa d’Este a Cernobbio, sulle rive del lago di Como. Un appuntamento che sarà aperto dalla conferenza stampa del presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli e del presidente di Conftrasporto, Paolo Uggè, che lunedì alle 11 forniranno ai rappresentanti della comunicazione i dati principali emersi dall’analisi realizzata dai responsabili dell’Ufficio Studi di Confcommercio in collaborazione con Isfort con le previsioni del trasporto merci in Italia. Continua a leggere

Ruote nella Storia, le auto d’epoca arrivano nei borghi più belli d’Italia: fissate le prime tre date

Auto d’epoca e borghi storici. È questa l’accoppiata scelta da Aci per l’iniziativa “Ruote nella Storia”, il programma di appuntamenti, raduni e incontri per gli appassionati dell’automobilismo d’epoca che porterà le quattro ruote del passato nelle località più affascinanti del Paese. Il primo appuntamento è per il primo ottobre a Sperlonga, in provincia di Latina, mentre il 15 ottobre le auto d’epoca si troveranno a Locorotondo (Bari) e il 5 novembre a Borghetto sul Mincio (Verona). Continua a leggere

La Germania s’inchina al salone di Francoforte di fronte al fascino delle superberline Maserati

Germania conquistata dal fascino a metà strada fra lusso e sport? Assolutamente sì. Dopo gli ottimi risultati dell’andamento delle vendite, con 1.200 contratti firmati nel primo semestre 2017, a testimoniare l’apprezzamento per il marchio del Tridente ci ha pensato la folla di giornalisti e addetti ai lavori che ha invaso lo stand italiano al Salone dell’auto di Francoforte, attratti dalle linee delle nuove versioni della Ghibli e del Levante MY18 negli allestimenti GranLusso e GranSport. Due super berline nella classe così come nella potenza, spinte da un motore a benzina V6 di 3,0 litri ora più potente rispetto alle versioni precedenti e che hanno nel nuovo sistema Integrated Vehicle Control (IVC) sviluppato da Bosch in collaborazione con Maserati il miglior alleato per migliorare ulteriormente le prestazioni. Continua a leggere

Internet vi guida alla scoperta di tutti gli stand del 57° Salone nautico di Genova

In attesa di “approdare” di persona negli stand del 57° Salone nautico di Genova è possibile “navigarci” virtualmente, andando alla scoperta di cosa proporrà ai visitatori questa 57a edizione. Parola del portale www.mareonline.it che invita a navigare sul sito www.salonenautico.com dove è possibile trovare  l’elenco di tutti gli espositori della fiera che aprirà battenti  dal 21 al 26 settembre. Un Salone che metterà in vetrina il meglio di  motoryacht dei top brand internazionali e imbarcazioni a vela, motorizzazioni fuoribordo, accessori e componenti, consentendo ai visitatori di “immergersi” però anche nel mondo degli sport acquatici. Continua a leggere

Se tutti i porti del mondo…. Genova fa incrociare le economie che viaggiano sulle navi

“Se tutte le ragazze del mondo si dessero la mano allora ci sarebbe un girotondo intorno al mondo, e se tutti i ragazzi del mondo volessero una volta diventare marinai allora si farebbe un grande ponte con tante barche intorno al mare.” Il testo di una vecchissima canzone, Girotondo intorno al mondo, di Sergio Endrigo, potrebbe essere una possibile colonna sonora per l’Assemblea generale della rete internazionale “Si tous les Ports du Monde” ( rete di città e regioni incentrata sui temi dell’economia, soprattutto portuale, e della cultura, “varata” con l’obiettivo di creare le condizioni per scambi e collaborazioni oltre a individuare opportunità di mercato e investimenti) sbarcata a Genova dove fino al 3 settembre sono in programma una serie di incontri e convegni a Palazzo Tursi. Continua a leggere

Pietro Lunardi, il ministro che 30 anni fa seppe indicare la strada per sfuggire all’alluvione

“Quanti si rammentano le parole : “tracimazione controllata”? Eppure 30 anni or sono erano due termini pubblicati su tutti i media locali e nazionali. L’artefice di quell’opera era ricercato da tutti. Qualcuno provo’ anche a ostacolarlo; ma l’ingegner Pietro Lunardi, convinto della Sua intuizione, che aveva testato piu’ volte presso gli uffici dell’Enel nei quali aveva riprodotto su scala ridotta la diga per provare la funzionalità della Sua idea di ingegneria, ando’ avanti. La gente di Valtellina visse l’esperienza piu’ coinvolgente per quei tempi ma per la Valle e la Sua gente fu la fine di un incubo. Pietro Lunardi che aveva messo la faccia e la Sua professionalità aveva avuto ragione. Gli elogi  e le dichiarazioni di eterna riconoscenza si sprecarono. Continua a leggere

2600 studenti in ingegneria al via sulla pista di Varano al volante dei progetti più innovativi

Con 2600 partecipanti “al via” è sicuramente una “competizione automobilistica” destinata a entrare nei record. È la Formula Sae Italy & Formula Electric Italy, competizione tecnico-sportiva internazionale aperta alla partecipazione di studenti di ingegneria provenienti dalle università di tutto il mondo che vedrà accendere il semaforo verde il 19 luglio all’Autodromo ‘R. Paletti’ di Varano de’ Melegari, in provincia di Parma. In pista, per questa tredicesima edizione dell’evento organizzato da Anfia, che ha raccolto l’eredità di Ata-Associazione tecnica dell’automobile, e che per cinque giorni vedrà i partecipanti sfidarsi a “colpi di progetti”, ci saranno i migliori studenti d’ingegneria provenienti da 23 Paesi del mondo e appartenenti a 70 diversi atenei, chiamati ad affrontare prove “da fermi”, come presentazioni di design, business e cost, e prove “dinamiche” in pista. Continua a leggere

Veicoli commerciali, Internet Motors spiega come la rete ha rivoluzionato il modo di acquistarli

Una giornata di approfondimento sul marketing online dei veicoli commerciali e industriali per capire come internet sta cambiando sia il modo in cui i professionisti scelgono e acquistano un truck o un Light Commercial Vehicle, sia l’intero processo di vendita: a organizzarla sono i responsabili di MotorK, azienda europea che aiuta l’industria automobilistica a potenziare il proprio business grazie alla forza del digitale, e che con la prima edizione di Internet Motors dedicata al mondo dei veicoli commerciali e industriali vuole spalancare le vie della “rete” anche a chi compra o vende mezzi pesanti adibiti al trasporto merci. Continua a leggere

Cna Fita, una lettera incendia la campagna per l’elezione del nuovo presidente dei trasportatori

Cinzia Franchini, presidente nazionale uscente dell’associazione artigiana dell’autotrasporto Cna Fita, non si candiderà  per un ulteriore mandato alla guida dell’associazione, incarico per il quale invita gli associati a votare per Olingo Brega, per dire no, come scrive in una lettera aperta rivolta ad associati e dirigenti, “a chi non vuole una Fita diversa, al servizio degli autotrasportatori”. “Avversari” di cui Cinzia Franchini fa tanto di nome e cognome, accusandoli di essere “espressione di quelle componenti che non vogliono una Fita diversa. In questi sei anni non ho lavorato per occupare poltrone o ricchi CdA bensì per ricostruire e rilanciare una rappresentanza d’impresa credibile e di cui c’è grande bisogno”, ha affermato Cinzia Franchini, “Anche pere questo sostengo e propongo un passaggio di testimone a chi, come Olingo Brega, ha creduto a portato avanti questo programma”. Ecco il testo integrale della lettera.  Continua a leggere