Verona Fiere e Alis: parte un viaggio lungo 10 anni fra trasporti, logistica e intermodalità

Un nuovo evento fieristico internazionale su trasporti, logistica e intermodalità sostenibile. A ospitarlo sarà la città di Verona e sarà il frutto di un accordo fra Verona Fiere e Alis, associazione che rappresenta le aziende della logistica. Una partnership che prevede dieci edizioni a cadenza annuale, a partire da marzo 2020, con l’obiettivo, come spiega una nota dell’associazione presieduta da Guido Grimaldi, “di promuovere uno sviluppo sempre più sostenibile del trasporto intermodale in ambito nazionale ed europeo”. Continua a leggere

Controllo delle emissioni delle auto, c’è un sistema così efficiente da meritare un premio

I migliori progetti meritano un premio. Ed è quanto puntualmente accaduto per il progetto per il controllo delle emissioni degli autoveicoli attraverso il monitoraggio delle percorrenze, dell’uso effettivo e dello stile di guida adottato realizzato da LoJack Italia, società del Gruppo CalAmp leader nelle soluzioni telematiche per l’Automotive e nel recupero dei veicoli rubati, che si è vista assegnare il premio Le Fonti Awards® come “Soluzione telematica” d’eccellenza del 2019 nella categoria “Mobility”. Continua a leggere

Tir liberi d’inquinare grazie alle centraline elettroniche che “frenano” l’additivo AdBlue

Centraline elettroniche installate abusivamente per impedire il funzionamento di miscelazione dell’additivo AdBlue obbligatorio, per ridurre limitare al massimo le emissioni di biossido d’azoto del motori diesel. Un fenomeno sempre più diffuso, come testimoniano i 15casi scoperti nella sola provincia di Agrigento dove gli agenti di polizia hanno scoperto diversi tipi di centraline, tutte accomunate però dallo stesso obiettivo:impedire il consumo di additivo per non pagarne il costo. Continua a leggere

Acqua alta a Venezia: “È la prova che i mari si innalzano, ma l’Italia sta a guardare”

“L’acqua alta a Venezia riporta a galla il problema dell’assoluta inerzia e della miopia con la quale l’Italia sta affrontando il fenomeno dell’innalzamento dei mari”. A denunciarlo è il presidente nazionale di Federlogistica-Conftrasporto, che fa capo a Confcommercio, Luigi Merlo che si è detto sconvolto dal fatto che “le istituzioni italiane stiano sottovalutando gli effetti del cambiamento climatico sul mare e sulle coste.  Quanto avvenuto a Venezia è’ purtroppo l’ennesima dimostrazione della escalation che ci aspetta. Il Mose rischia di essere uno dei più grandi e clamorosi fallimenti della storia delle infrastrutture in Italia. Continua a leggere

Incentivi per sostituire i camion? Viaggeranno di pari passo con i tagli ai rimborsi sul gasolio

“Gli incentivi per la sostituzione dei camion, dovranno andare di pari passo con le annunciate misure che taglieranno i sussidi per i rimborsi delle accise sul gasolio. Tutte misure che dovranno essere valutate con il supporto degli operatori”, Ad affermarloè stata il ministro per le Infrastrutture e i Trasporti, Paola De Micheli, che partecipando all’assemblea generale di Alis a Roma ha anche affermato che il Governo è  “alla ricerca di un nuovo equilibrio tra incentivi e disincentivi”, aggiungendo che incentivi come Ferrobonus e Marebonus, per la filiera dei trasporti dovrebbero essere prorogati per un altro biennio. Continua a leggere

Metà dei Tir sulle strade senza poter fare la revisione. Così lo Stato tutela la sicurezza

Il 50 per cento dei mezzi in circolazione sulle strade bresciane è senza foglio di revisione perché il personale degli uffici della Motorizzazione civile è ridotto e oberata di lavoro. Con tutto quello che può conseguirne in termini di sicurezza sulle strade. A lanciare l’allarme sono stati i responsabili della Fai di Brescia durante l’assemblea generale annuale che ha anche ospitato un convegno dedicato alla sostenibilità ambientale al quale hanno partecipato il presidente di Conftrasporto e Aiscat Fabrizio Palenzona, il presidente di Fai e vicepresidente di Conftrasporto e Confcommercio Paolo Uggè, il presidente della sezione veicoli pesanti di Unrae, Franco Fenoglio, l’eurodeputato e membro della Commissione europea all’ambiente Danilo Oscar Lancini, la consigliera regionale Claudia Carzieri e la formatrice e consulente finanziaria Giuseppina Bendinelli. Continua a leggere

Fai Brescia: “Senza una politica dei trasporti non ci potrà essere un futuro più pulito e sicuro”

Sostenibilità ambientale e sicurezza: sono queste le parole chiave per il futuro dell’autotrasporto. Un futuro che però non potrà garantire ne la prima ne la seconda senza una vera, grande, politica dei trasporti che a oggi manca. Ad affermarlo è stato Sergio Piardi, presidente della Fai, federazione autotrasportatori italiani di Brescia, presentando i lavori dell’assemblea annuale dell’associazione in programma domenica 10 novembre, a partire dalle 9.30, all’auditorium Brixia Forum di via Caprera 5 a Brescia.  Temi caldissimi, che verranno analizzati nel corso della tavola Rotonda intitolata “Logistica e Sostenibilità: due facce della stessa medaglia”, che vedrà protagonisti Continua a leggere

Scania Hybrid L 320, campioni del trasporto sostenibile un po’ si nasce e un po’ si diventa


Campioni si nasce o si diventa? Per Scania Hybrid L 320,  veicolo che  si è aggiudicato  il Sustainable Truck of the Year (Sty), il premio assegnato dalla rivista specializzata Vado e Torno ai mezzi pesanti capaci di offrire il massimo in termini di sostenibilità ambientale attraverso una maggiore efficienza, sicurezza e una migliore economia operativa, vengono entrambe le cose.  Perché Scania Hybrid L 320 è nato  in una casa costruttrice  che ha nel proprio Dna la stoffa del campione in tema di sostenibilità (come conferma del resto la conquista del titolo per il quarto anno consecutivo)  ed è diventato praticamente imbattibile grazie a un costante “allenamento”  nei laboratori del marchio svedese, con i migliori ricercatori al lavoro per realizzare tecnologie d’avanguardia e consolidare il posizionamento di Scania quale azienda leader nel trasporto sostenibile. Continua a leggere

Ecomondo 2019, c’è una flotta di Tir pronti a trainare l’economia circolare che non inquina

Ecomondo, ovvero la manifestazione fieristica di riferimento in Europa per l’ innovazione industriale e tecnologica dell’economia circolare, quella particolare economia capace di potersi rigenerare da sola, riutilizzando i materiali in successivi cicli produttivi, riducendo al massimo gli sprechi. Potrebbe esserci occasione migliore per chi vuol presentare soluzioni per passare davvero da un’economia lineare a una circolare, per far progredire la tecnologia senza far regredire l’ambiente? La risposta è no, come sanno benissimo i responsabili di Scania che hanno scelto proprio Ecomondo 2019, in programma a Rimini dal 5 all’8 novembre, per “mettere in evidenza gli orizzonti futuri del trasporto e per presentare importanti novità destinate a cambiare il mondo del trasporto” Continua a leggere

Caso Brennero: la soluzione non sono i divieti al transito ma flotte di tir rinnovate e tecnologiche

La cura per guarire il valico del Brennero dall’inquinamento non passa “attraverso i divieti al transito per il Tir ma attraverso la forza innovatrice delle imprese e lo sviluppo tecnologico, con un impegno comune per garantire il libero scambio di merci e allo stesso tempo ridurre l’impatto ambientale”. Ad affermarlo, con una presa di posizione netta contro il contingentamento dei mezzi pesanti ammessi ad attraversare il valico del Brennero imposto dall’Austria senza che l’Unione europea abbia mai saputo intervenire come avrebbe dovuto per garantire il diritto alla libera circolazioni di persone e merci nel in un’Europa unita non solo sulla carta e dalla politica, sono i responsabili di Assoimprenditori Alto Adige e della federazione delle associazioni economiche bavaresi vbw-Vereinigung der bayerischen Wirtschaft. Continua a leggere