Nuovo codice della nautica in vigore. Farà davvero colare a picco la burocrazia?

Ha mollato gli ormeggi il nuovo Codice della nautica, una delle misure “più attese della riforma della portualità e logistica, e che fa bene alla risorsa mare e alla sua economia”, come l’ha definita il ministro perle Infrastrutture e i Trasporti Graziano Delrio. Entrato in vigore oggi, dopo la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dello scorso 30 gennaio, il nuovo codice propone, tra le novità più importanti, la semplificazione burocratica e amministrativa, il coordinamento con la disciplina del Registro telematico del diporto e dello Sportello telematico del diportista, la garanzia di una maggiore tutela di interessi pubblici primari quali la protezione dell’ambiente marino, la sicurezza della navigazione e la salvaguardia della vita umana in mare, con il riconoscimento dell’11 aprile di ogni anno come ‘Giornata del mare’ nelle scuole, oltre al rilancio della portualità per la nautica sociale. Continua a leggere

Auto ecologiche, Italia leader in Europa per le vetture a gas. Malissimo le elettriche

Gpl e metano piacciono agli italiani, che invece restano scettici quando si trovano di fronte alle vetture elettriche. Secondo un rapporto dell’Anfia, infatti, un’auto su quattro delle 953.355 vetture “green” vendute lo scorso anno in Europa (Ue + Efta) è stata immatricolata in Italia, ma il primato del nostro Paese è stato determinato dalla grande diffusione delle vetture alimentate a gas, mentre le elettriche sono ancora molto deboli. L’Italia (24,1 per cento) è il primo mercato a trazione alternativa, seguita da Gran Bretagna (12,6), Germania (12,4), Francia (11,4) e Norvegia (8,7).  Continua a leggere

Voglia di carburanti puliti? Il nuovo impianto per Lng realizzato da Pe.tra dimostra che è altissima

Quanto è alta l’attenzione per l’ambiente e quanto è forte il desiderio di veder nascere impianti di rifornimento di carburanti alternativi a quelli tradizionali e meno inquinanti? Altissima e fortissima. Almeno a giudicare dalla folla di oltre 500 persone che venerdì 9 febbraio si è data appuntamento a Brembate, in provincia di Bergamo, per applaudire la nuova stazione di rifornimento di gas naturale liquefatto, Lng, a Brembate, realizzata nella sede di Pe.tra, azienda specializzata in servizi logistici e trasporto intermodale a livello nazionale ed europeo. Continua a leggere

Nuova area di servizio con Gnl per Tir: la strada per un ambiente più pulito passa da Bergamo

Una grande azienda di autotrasporti, la bergamasca Pe.tra, e una grandissima azienda che costruisce camion, Iveco: è grazie a loro se il “viaggio” verso un futuro meno inquinato può compiere un importantissimo passo in avanti. Pe.Tra e Iveco sono infatti i protagonisti della realizzazione della nuovissima stazione di servizio con impianto pubblico di distribuzione di Gnl, il gas naturale liquefatto, per veicoli pesanti, che verrà inaugurata  il 9 febbraio 2018 alle 11 in Via Orobie 1, a Brembate a soli quattro minuti di “distanza” dall’uscita di Capriate lungo l’Autostrada A4. Continua a leggere

Brennero, più merci spostiamo subito dai tir ai treni meglio sarà. Così parlò Kompatscher

“Il traffico pesante va subito spostato su rotaia dove possibile, non possiamo più tollerare il forte impatto del traffico pesante sull’ambiente e sulla salute e non possiamo attendere l’inaugurazione del tunnel del Brennero nel 2027”. Ad affermarlo, all’indomani del vertice transfrontaliero a Monaco, è stato Arno Kompatscher, leader della Südtiroler Volkspartei e dal 15 giugno 2016 presidente della regione Trentino-Alto Adige/Südtirol che si è detto comunque soddisfatto di un consenso raggiunto in tal senso con l’Austria e la Germania. Continua a leggere

I camion inquineranno sempre meno: il Politecnico di Milano studia nuove soluzioni

Il Politecnico di Milano studia il modo per rendere il trasporto merci su gomma sempre più ecologico. I ricercatori del Dipartimento di Energia stanno infatti sviluppando nuovi sistemi catalitici di post-trattamento dei gas di scarico da motori alimentati a gas naturale, indispensabili per il raggiungimento dei target europei sulle emissioni. La ricerca è inserita nel progetto HDGAS (Heavy Duty Gas Engines integrated into Vehicles) finanziato dalla Comunità Europea, all’interno del programma Horizon 2020, che garantirà un miglioramento della qualità dell’aria, riducendo le emissioni di gas serra, di ossidi di azoto e di particolato: l’obiettivo del progetto, di cui il Politecnico di Milano è partner, è quello di sviluppare, dimostrare e ottimizzare un nuovo concetto di powertrain per veicoli pesanti alimentati a gas naturale, che rispetti gli attuali standard Euro VI. Continua a leggere

Trasportare le merci in città è un problema. Milano cerca le migliori idee per risolverlo

“Milano può essere un laboratorio per la mobilità, tema che rappresenta un un aspetto centrale per la città e per il business delle imprese, considerato che gli spostamenti delle merci rappresentano un costo rilevante che incide e che ha influenza sul prezzo finale. Mobilità che dunque rappresenta una leva centrale di competitivita”. Con queste parole   Carlo Edoardo Valli, vicepresidente della Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi, ha commentato la “partenza” della terza edizione di “MCE 4X4”, l’appuntamento  nell’ambito di Mobility Conference Exhibition 2018  che chiama a raccolta le startup di tutta Italia legate al settore della mobilita’ per nuove idee imprenditoriali. Continua a leggere

Ponyzero, per dare un futuro migliore alle città bisogna partire dal trasporto merci “pulito”

“Il miglio verde” è il titolo di un celebre film, tratto da un romanzo di Stephen King, che racconta la storia di un “secondino” del braccio della morte del carcere di Cold Mountain, dove l’ultimo tratto percorso dai condannati alla sedia elettrica, caratterizzato da una pavimentazione di color verde, si chiamava appunto così. Il chilometro verde è invece quello che i fondatori di Ponyzero si sono prefissati di far percorrere, moltiplicandolo per decine, centinaia di migliaia di volte, alle merci trasportate dai propri mezzi elettrici con l’obiettivo di mantenere il “più verdi possibili” le città. Attraverso spedizioni veloci, sicure e, soprattutto, ecologiche. Una distribuzione urbana a zero emissioni, attività ad altissimo valore aggiunto per il futuro del pianeta, sulla quale ha deciso di puntare  la realtà italiana che, per consegnare le merci, utilizza due tipi di biciclette, oltre a scooter, macchine e van rigorosamente elettrici. Continua a leggere

In città in bicicletta, approvata la legge sulla mobilità ciclistica. Delrio: “Uno scatto culturale”

“La mobilità ciclistica è una priorità per le città”. Lo afferma il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, dopo l’approvazione della Legge sulla Mobilità Ciclistica. “La Cenerentola della mobilità, la bicicletta, assume pari dignità in città, in periferia e nei percorsi turistici, rispetto agli altri mezzi e guida il cambiamento verso la mobilità dolce e alternativa. È uno scatto culturale e nella pianificazione delle opere, per il quale il nostro Paese è pronto e di cui dobbiamo ringraziare tutti i parlamentari con i quali abbiamo collaborato, a partire dal relatore Paolo Gandolfi e al sindaco e presidente dell’Anci, Antonio Decaro”.  Continua a leggere

Uniti One, l’auto elettrica venduta con cinque anni di ricarica gratuita: il prezzo è di 14.900 euro

La spesa è certa: 14.900 euro. Con questa cifra si portano a casa sia un’auto elettrica sia il pieno gratis per cinque anni. L’offerta arriva dalla Svezia, dove la casa costruttrice Uniti ha deciso di lanciare sul mercato, dal 2019, la piccola One, una vettura a zero emissioni con un’autonomia che varia da 150 a 300 chilometri. La Uniti One sarà disponibile in modelli a 2,4 e 5 posti, avrà una velocità massima di 130 km/h e sarà in grado di accelerare da 0 a 80 km/h in soli 3,5 secondi in modalità sport.  Continua a leggere