Genova apre il porto 24 ore su 24 per facilitare imbarchi e sbarchi da traghetti e navi da crociera

Viabilità da incubo e 50 mila posti di lavoro in ballo: è  questo lo scenario  “post crollo” del viadotto Morandi di Genova descritto da Luigi Merlo, presidente di Federlogistica Conftrasporto ed ex presidente dell’autorità portuale della “Lanterna”. Uno scenario analizzato ai microfoni del Gr3, da Paolo Signorini attuale presidente dell’Autorità portuale, che ha illustrato le principali iniziative adottate per far fronte alla situazione, anche alla luce del fatto che  per ancora 4 settimane al Porto di Genova sono programmati arrivi di traghetti e navi da crociera. Iniziative che vanno dall’apertura 24 ore su 24 del porto, per non congestionare troppo il traffico di giorno, a un piano tracciato con i vertici della Polizia stradale per far defluire il traffico. Continua a leggere

Ecco la nave che farà viaggiare il messaggio in difesa dei lavoratori marittimi italiani

Le fiancate dipinte con i colori della bandiera italiana e una scritta a lettere cubitali che corre da poppa a prua: “Onorato per i marittimi italiani”. La Maria Grazia Onorato, la più grande e la più green nave ro-ro del Mediterraneo varata a Flensburg in Germania, non è solo una nave: è un vero e proprio manifesto politico navigante, pronta a far viaggiare sui mari e nei porti un messaggio che Vincenzo Onorato va ribadendo da tempo: la difesa dei marittimi italiani. Continua a leggere

La Tav ancora non c’è ma ha già causato uno scontro al Governo fra Conte e Salvini

La Tav non si fa più. Anzi forse sì. Osservata dall’esterno la “gestione” del caso Tav da parte del nuovo Governo è un autentico disastro. Già, perché non c’è stato quasi neppure il tempo di leggere la decisione del presidente del Consiglio Giuseppe Conte di fermare il progetto, ed ecco arrivare una dichiarazione del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che sconfessa di fatto il premier (oltre che l’alleato Gigi Di Maio): “Sulla Tav occorre andare avanti e non tornare indietro. Continua a leggere

Riforma dei porti colata a picco. Un container può impiegare anche ore per “sbarcare”

Possono volerci ore per uscire dal porto di Napoli. L’Italia affonda nella burocrazia. Il titolo scelto dal portale mareonline per raccontare quanto stanno davvero “funzionando” i trasporti e la logistica dello scalo partenopeo non lascia spazio a dubbi. Una situazione denunciata a gran voce dal vicepresidente di Confcommercio e di Conftrasporto, Paolo Uggè, in occasione della presentazione a Roma del primo Osservatorio trasporti. “Dopo l’ultima legge di riforma dei porti voluta dal ministro Graziano Delrio che ci aveva visto molto favorevoli, ora è tutto fermo e nulla è entrato in vigore di quelle norme”, ha affermato Paolo Uggé. “La burocrazia sta affondando tutto. Continua a leggere

In treno senza biglietto, dai controlli emerge che i “furbetti” sono decisamente troppi

Sono tempi duri per i “furbetti” dei treni, quelli che cercano di viaggiare senza biglietto. In Campania continuano i controlli a tappeto del pool antievasione, composto da quattro squadre di quattro agenti ciascuna, formate da personale di Trenitalia e Protezione aziendale, impegnate nelle verifiche dei biglietti sia a terra, sia a bordo. Recentemente in Campania sono stati fatti 42mila controlli in cinque giorni, con 4.500 persone allontanate perché prive di biglietto valido e 349 contravvenzioni a passeggeri non in regola. In pratica più di una persona su dieci ha cercato di viaggiare senza biglietto.  Continua a leggere

L’Italia si muove meno: nuova frenata nella crescita del trasporto persone e merci

L’Italia si muove meno. Sia per quanto riguarda le persone, sia per quanto concerne le merci trasportate. A confermarlo sono i dati elaborati dal primo Osservatorio trasporti Confcommercio-Conftrasporto che evidenziano come nel primo semestre del 2018 il traffico complessivo passeggeri sia aumentato solo dell’1,8 per cento (rispetto al 4,5 per cento dello stesso periodo dello scorso anno) mentre quello delle merci è cresciuto del 2,5 per cento perdendo per strada uno 0,8 per cento di crescita se raffrontato con il primo semestre del 2017). Continua a leggere

L’Italia riparte da cinque, come le condizioni per far funzionare trasporti e logistica

C’è chi “ricomincia da tre” e chi “riparte da cinque”.  Ovvero il numero dei punti di partenza indispensabili per arrivare ad avere un’Italia dove il funzionamento dei trasporti e della logistica possa davvero rappresentare una condizione di competitività per il sistema Paese. Cinque richieste, avanzate al Governo da Conftrasporto, in rappresentanza del mondo dei trasporti e della  logistica, in occasione della presentazione del  primo Osservatorio trasporti Confcommercio-Conftrasporto. Quali sono i cinque temi caldi? Presto detto: il rispetto del principio di libera circolazione di persone e merci; lo sblocco delle procedure di revisione dei veicoli pesanti; il no ai limiti per i rimborsi sugli incrementi dell’accisa sul gasolio; la deroga al divieto di pagamenti in contanti per il personale marittimo e l’introduzione in maniera omogenea del criterio del ‘macchinista solo’ anche sui treni in Italia. Continua a leggere

Italia in bicicletta, 361 milioni per far nascere il Sistema nazionale delle ciclovie turistiche

L’Italia si scopre anche in bicicletta, grazie a centinaia di chilometri di piste ciclabili che permetteranno ai turisti di assaporare pedalando le bellezze del nostro Paese. Per raggiungere questo obiettivo, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli ha confermato in Conferenza unificata con le Regioni lo stanziamento complessivo di 361,78 milioni di euro per la nascita del Sistema nazionale delle ciclovie turistiche, un’infrastruttura che, spiega il Ministero “promuove la mobilità “dolce” e crea una ulteriore attrattiva legata alle due ruote a pedali e al turismo sostenibile”. Continua a leggere

Merci e passeggeri fra nuovi trasporti e vecchi problemi visti da un Osservatorio speciale

Quanto e come sta cambiando il traffico merci e passeggeri in Italia in generale? E per le singole modalità di trasporto gomma, mare, ferro, aria” E qual è lo stato di salute delle imprese del settore? Sono alcune delle domande alle quali daranno risposta i protagonisti della presentazione del primo  numero dell’Osservatorio congiunturale trasporti in programma mercoledì 18 luglio, alle ore 10.30, nella sede di Confcommercio, in piazza G. G. Belli 2, a Roma.  Continua a leggere

La via della seta decolla da Roma, il traffico merci con la Cina è cresciuto del 30 per cento

Nel 2017 sono stati 750.000 i passeggeri trasportati dai vettori operanti tra Roma e la “Grande Cina”, con una crescita del 10 per cento rispetto al 2016 e del 13,5 per cento in relazione al solo mercato cinese. Il risultato è stato ottenuto anche grazie a un maggior riempimento degli aerei, passato dal 76.7 al 80.8 per cento. Anche il traffico merci è in aumento di circa il 30 per cento rispetto al 2016 ed è arrivato a quota 30mila tonnellate. I dati sono stati resi noti a Fiumicino durante un convegno sullo sviluppo del sistema aeronautico e turistico tra Italia e Cina. Continua a leggere