Divieti e Ztl cancellati dal virus? “Lui viaggia sui mezzi pubblici, favoriamo quelli privati”

Togliamo i divieti festivi e cancelliamo le Ztl, ovvero le zone a traffico limitato per consentire la mobilità di merci e persone durante questo periodo di emergenza. A chiedere a gran voce di  cancellare tutte le limitazioni al traffico per poter “garantire l’approvvigionamento delle merci e il diritto dei cittadini che per lavoro o per altre ragioni non possono farne a meno di muoversi anche con i mezzi privati, che rappresentano un’alternativa più sicura rispetto al trasporto pubblico”, sono i rappresentanti di Fai-Conftrasporto, la principale Federazione italiana degli Autotrasportatori. Continua a leggere

Assarmatori: “Sempre più rotte nel mirino dei pirati che assaltano le navi mercantili”

“Le rotte a rischio di pirateria per le navi mercantili stanno diventando sempre più numerose e gli attacchi stanno diventando man mano più pericolosi e cruenti: uno scenario allarmante nel quale la presenza di navi militari nelle acque dove incrociano le più importanti rotte commerciali è per le marine mercantili europee e internazionali di grande sollievo e rappresenta la maggiore garanzia per una navigazione più sicura e tranquilla”. Continua a leggere

Ciak si gira: parte la cabina di regia per connettere porti, interporti, piastre logistiche

Agenzia delle Dogane, Alis, Anasped, Anita, Assiterminal, Assocad, Assofer, Assologistica, Assoporti, Capitanerie di Porto, Federagenti – Agenti Marittimi, Federtrasporto, Fedespi, Fercargo, Slala, Trasporto Unito, Uir, Unatras Confartigianato trasporti, Fita Cna e Fai Conftrasporto: sono queste le confederazioni e associazioni nazionali, rappresentanti di categorie produttive, chiamate a far “partire” i lavori della  Piattaforma logistica nazionale digitale Continua a leggere

Al lavoro in moto invece che in auto? Perché non premiare con nuovi incentivi chi lo fa?

Ci sono problemi per i quali esiste una soluzione e soluzioni che possono risolvere molti problemi. Per esempio, andare al lavoro in moto anziché in auto. Perché spostarsi su due ruote invece che su quattro per raggiungere da casa l’ufficio, la fabbrica, il laboratorio, il negozio non solo consente un risparmio in denaro, considerati i consumi di uno scooter o di una moto da strada rispetto a una vettura, ma anche di tempo, vista la facilità con cui una moto ” salta” code e ingorghi. Senza dimenticare l’aspetto posteggio: nello spazio occupato normalmente da un’auto possono trovare posto cinque, sei moto, Continua a leggere

Angeli del soccorso su due ruote per combattere epidemie e incendi, ritrovare dispersi…

Migliaia di italiani hanno imparato a conoscerli, scoprendo la loro generosità e l’importanza del loro ruolo, durante l’emergenza Covid-19: mesi durante i quali  685 motociclisti volontari sul territorio nazionale hanno dato la loro disponibilità a distribuire farmaci, grazie a un accordo fra Federfarma, Federazione motociclistica italiana e il dipartimento di Protezione civile nazionale, raggiungendo in sella alle proprie moto da enduro abitazioni in zone isolate, spesso in montagna, altrimenti difficilmente raggiungibili in tempi rapidi. Veri e propri angeli su due ruote, che hanno permesso a moltissime persone di affrontare e superare momenti di difficoltà, spessissimo aggravati dalla paura di non farcela senza un aiuto immediato. Continua a leggere

Trasporti, i sussidi miliardari tolti a chi inquina l’ambiente saranno dati a chi lo tutela

“La riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi non serve a aumentare le tasse per fare cassa, ma per aiutare coloro che passano al green e quindi rimane alle categorie” . Ad affermarlo è il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, esponente del Movimento 5 Stelle, che affrontando, ai microfoni di Radio 24 nella trasmissione “24 Mattino”, la 
possibilità di ridurre aiuti economici come 
le accise più basse sul diesel rispetto alla benzina, ha difeso a spada tratta il provvedimento ricordando che “anche l’Unione petrolifera non ha alzato le barricate e ha detto ‘ci sta
bene’” avanzando anzi delle controproposte sulle quali stiamo lavorando assieme”. Continua a leggere

Taxi e Ncc: ci sono voluti 10 anni ma ora anche loro potranno avere le auto a noleggio

“Il Decreto legge  Semplificazione abbatte finalmente un anacronistico e ingiustificato ostacolo alla mobilità sicura e sostenibile nelle nostre città, consentendo ai taxi e ai noleggiatori con conducente di poter prendere a noleggio il proprio veicolo. Una novità destinata a incidere positivamente sugli operatori che potranno così evitare di immobilizzare ingenti capitali per la propria attività e accedere a tutti i servizi inclusi nel noleggio, disponendo di vetture più sicure, correttamente manutenute e con emissioni ridotte. Una vera svolta che accelererà il rinnovo del parco vetture circolanti di tassisti e Ncc, con ricadute positive quindi per la clientela e l’intera mobilità cittadina, ora più sicura e sostenibile”. Continua a leggere

Alberghi e aziende, Pirelli vi offre due e-bike da mettere a disposizione di clienti e dipendenti

Un servizio di noleggio e-bike per alberghi e altri tipi di strutture ricettive ma a anche per tutte quelle aziende che vogliano mettere a disposizione dei propri dipendenti un mezzo pratico e sostenibile. È quanto offre CYCL-e around,servizio di bike rental ideato da Pirelli, che ha presentato due nuovi modelli di bici a pedalata assistita, la urban, Nomades e la gravel Montagel, disponibili, oltre ovviamente che per l’acquisto diretto, anche in alcuni pacchetti di noleggio ideati proprio per promuovere uno stile di mobilità sostenibile negli spostamenti urbani o in vacanza. Continua a leggere

Le bici in città potranno viaggiare contromano e sulle corsie dei bus? L’Aci: “Siamo all’anarchia”

“A leggere la proposta sembrerebbe che, in città, basti imporre il limite di 30 chilometri l’ora e la bicicletta possa fare tutto: avere la precedenza su tutti, procedere in senso di marcia opposto a quello dei veicoli, andare appaiati e magari sorpassare. Una sorta di “deregulation” della mobilità ciclabile che rischia di avere un forte effetto diseducativo: alle biciclette tutto è permesso e, per conseguenza, anche ai monopattini elettrici, che sono equiparati ai velocipedi, mentre è evidente che, nella mobilità metropolitana, l’anarchia non va assolutamente d’accordo con la sicurezza stradale”. Continua a leggere

Il pullman si prenota con l’App: Ravenna sperimenta il trasporto pubblico con chiamata

Mezzi di trasporto pubblico che si possono “chiamare” dal cellulare grazie a un’App. Un esperimento di mobility on demand pronto a partire dal 28 settembre  a Ravenna nell’area di San Pietro in Vincoli per facilitare gli spostamenti tra i centri minori della zona sud della città. Il servizio sarà attivo nelle fermate sia del trasporto pubblico sia di quello scolastico e grazie alle caratteristiche dell’applicazione, compatibile con tutti i sistemi operativi, saranno fornite all’ utente, al momento della prenotazione, i tempi di arrivo del mezzo alla fermata e la stima di quelli necessari per raggiungere la destinazione. Continua a leggere

Veneto e Toscana rimborsano gli abbonamenti dei treni non usati per colpa del Coronavirus

Abruzzo e Lazio, insieme con la Provincia autonoma di Trento, hanno fatto da “apripista”: ora anche Veneto e Toscana hanno acceso il semaforo verde sulla possibilità di chiedere il rimborso degli abbonamenti regionali ferroviari sfruttati solo in parte o rimasti del tutto inutilizzati a causa della pandemia di Coronavirus. Continua a leggere

Lampedusa e Linosa, i collegamenti fanno acqua? Il sindaco pronto a chiedere i danni a Siremar

Una richiesta di rescindere il contratto di servizio e di risarcire i danni per la comunita’ di Lampedusa e Linosa. A inviarla all’assessorato regionale ai Trasporti della regione Sicilia perché getti letteralmente a mare gli accordi con la compagnia di navigazione Siremar per i collegamenti con le isole è stato il sindaco Totò Martello in seguito a quelli che ha definito “i ripetuti problemi nel collegamento navale gestito dalla compagnia di navigazione. Avarie al motore, guasti meccanici, ritardi, partenze annullate, disservizi a bordo sono troppo spesso i tratti distintivi dei traghetti utilizzati dalla Siremar per i collegamenti con Lampedusa e Linosa”, ha denunciato il primo cittadino Continua a leggere

Scuolabus e pericolo contagio: con queste regole pensate che i vostri saranno al sicuro?

Far prendere lo scuolabus ai propri figli ai tempi del Covid -19: un bel dilemma per milioni di genitori preoccupati soprattutto del fatto che il “pullmino” venga davvero sanificato regolarmente e l’autista altrettanto puntualmente “controllato” e non si trasformi così in un “mezzo di contagio”. Milioni di genitori ai quali, in vista della riapertura della scuola prevista per il 14 settembre il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha voluto presentare le nuove linee guida per il servizio di trasporto scolastico per gli alunni frequentanti fino alla scuola secondaria di primo grado. Misure che prevedono “l’igienizzazione, la sanificazione e la disinfezione dei mezzi di trasporto almeno una volta al giorno; l’areazione, possibilmente naturale e continua dei mezzi di trasporto: la presenza dei detergenti per la sanificazione delle mani degli alunni; il distanziamento di un metro alla salita degli alunni alle fermate, facendo salire il secondo passeggero dopo che il primo si sia seduto”. Continua a leggere

I “trucchi” del pilota che hanno fatto percorrere all’auto elettrica 100 chilometri in più

Cinquecentotrentuno chilometri percorsi con un “pieno di energia elettrica”: è il primato stabilito dalla Volkswagen  ID.3 1ST Pro Performance di serie, con una batteria da 58 kWh, guidata dallo  svizzero  Felix Egolf che partito da  Zwickau, in Germania, ha raggiunto, senza ricaricare ,  Schaffhausen, in Svizzera, viaggiando per circa nove  9 ore lungo  autostrade per il 44 per cento del viaggio e strade secondarie per il  il restante 56per cento del tragitto. Un primato stabilito grazie al mezzo, certo, ma anche  allo “stile di guida” del pilota  che ha evitato di frenare ogni volta che è stato possibile, rilasciando l’acceleratore per far  veleggiare la ID e affrontando  in un modo molto particolare  le rotonde: Continua a leggere

Le strade più belle da percorrere su due ruote? Ogni motociclista può indicare la sua

Dicono che il cuore di un motociclista non si misuri in pulsazioni ma in numero di giri. Cuori destinati ad accelerare i battiti insieme ai giri del motore ma anche per la bellezza di alcuni “giri in moto”, dei percorsi scelti per una nuova cavalcata in sella ai cavalli della propria due ruote. Perché ci sono alcune strade capaci di stregare i bikers, per come si snodano attraverso paesaggi incantevoli, con panorami a volte talmente mozzafiato da ripeterli.Per vederli e rivederli da un osservatorio unico al mondo: la sella della moto. Perché come affermava lo scrittore e filosofo americano Robert Maynard Pirsig celebre soprattutto per il suo best seller  Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta, libro che narra il viaggio di un uomo e suo figlio attraverso gli Stati Uniti, “se fai le vacanze in motocicletta le cose assumono un aspetto completamente diverso. Continua a leggere