Le auto volanti sono la soluzione per superare il traffico? Uber vuole testarle entro tre anni

Uber alza lo sguardo e cerca una nuova “strada”. La compagnia non ha nel mirino solo le auto che si guidano da sole, ma anche le prime vetture volanti. A Dallas, il direttore prodotti di Uber Jeff Holden ha annunciato che l’azienda ha intenzione di effettuare i primi test sulle auto volanti entro tre anni. A ottobre Uber aveva spiegato di voler progettare veicoli volanti per permettere ai pendolari di superare il traffico.  Continua a leggere

Il nuovo approdo dei terminalisti: “Assiterminal potrebbe aderire a Confcommercio”

Un nuovo approdo per i terminalisti italiani? Secondo il Secolo XIX/The MediTelegraph, Assiterminal, “l’associazione che raggruppa al suo interno buona parte dei terminalisti che operano in Italia, starebbe infatti valutando l’ipotesi di aderire a Confcommercio e defilarsi da Confetra, la Confederazione generale italiana dei trasporti e della logistica del presidente Nereo Marcucci”. In tempi stretti, visto che se l’accordo “dovesse andare in porto verrebbe ufficializzato entro la fine di quest’anno”.  Continua a leggere

Migliorare i treni dei pendolari e raddoppiare le rotaie? Fs preferisce investire sui Tir olandesi…

Perchè le ferrovie italiane scelgono d’investire in una società di trasporto su gomma in Olanda e non utilizzano invece quei soldi per per migliorare i trasporti ferroviari in Italia? A porre la domanda, condivisa probabilmente da qualche milione di italiani, è il presidente di Conftrasporto e vicepresidente di Confcommercio Paolo Ugge, che commentando l’annuncio dell’amministratore delegato di Fs, Renato Mazzoncini, in merito alla partecipazione a una gara in Olanda per acquisire una società di trasporto su gomma, è immediatamente intervenuto sul “caso”. Continua a leggere

Beppe Grillo vuole più merci sui treni? Anche i trasportatori, pronti a discuterne con lui

“Salutiamo positivamente le recenti dichiarazioni di Beppe Grillo sui trasporti. Pur con alcune inesattezze riguardo l’incidentalità e la quota assicurata dal trasporto su gomma le dichiarazioni del leader del Movimento 5 stelle confermano la centralità della logistica per la competitività nazionale e l’importanza del confronto con le imprese e gli operatori da tempo sostenuta dalla nostra confederazione”. A commentare con queste parole quanto scritto da Beppe Grillo sul proprio blog in merito alla necessità di implementare il trasporto merci su rotaia è il presidente di Conftrasporto e vicepresidente di Confcommercio Paolo Uggè, che ha approfittato dell’occasione per spiegare le ragioni della protesta del mondo dell’autotrasporto. Protesta che, guarda caso, riguarda anche le mancate risposte da parte della politica alla domanda di uno sviluppo combinato strada rotaia sostenuto da tempo da Conftrasporto. Continua a leggere

Napoli vuol ripartire dal suo porto e diventare capitale del turismo crocieristico

“Abbiamo flussi turistici notevoli e se riusciamo a far decollare il traffico crocieristico la Campania puo’ essere leader in Italia. Ma per farlo dobbiamo garantire la sicurezza dei turisti e non dobbiamo perdere tempo a realizzare interventi importanti, sia per quanto riguarda i dragaggi, vera e propria impresa fino a oggi, considerando che in Italia per scavare un po’ di sabbia nei porti bisogna affrontare un calvario, sia per la realizzazione di una connessione tra i porti e le aree interportuali, liberando nuovi spazi per favorire la logistica”. Ad affermarlo, intervenendo alla presentazione del piano operativo dell’Autorita’ portuale del Mar Tirreno Centrale, è stato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca secondo il quale dopo aver vissuto, relativamente alla portualita’, “un periodo difficile, adesso si e’ aperta una nuova opportunita’ che dobbiamo cogliere, visto che il Mediterraneo e’ tornato centrale. Continua a leggere

La riforma dei porti fa acqua? Uggé: “Emergono tutti i limiti che avevamo individuato”

“La riforma dei porti, che abbiamo salutato con favore per i principi che l’hanno ispirata, sta mostrando tutti i limiti che avevamo individuato in tempo utile”. Lo dichiara il vicepresidente di Confcommercio e presidente di Conftrasporto, Paolo Uggè, annunciando un prossimo evento sul tema delle Autorità portuali e sulle prospettive di rilancio della portualità campana. “Il primo limite della riforma”,  spiega Uggè, “riguarda il ruolo della rappresentanza delle imprese che è stato soppresso insieme ai comitati portuali. Ai tempi ristretti della riforma non sono seguiti tempi altrettanto rapidi per le nomine di presidenti, dei comitati di gestione e degli organismi di partenariato”.  Continua a leggere

La tecnologia? Se “accelera” troppo diventerà un’arma pericolosa in un nuovo Far West

Un grande storico francese oltre che uno dei più grandi osservatori dei cambiamenti a lungo termine che avvengono nelle civiltà, Fernand Braudell, sosteneva che in un mercato senza regole è il capitalismo di rapina a uscire vincitore. In sostanza un ritorno al Far West dove il pistolero più veloce elimina il più debole. Sarebbe stato straordinariamente interessante conoscere, se solo fosse stato ancora in vita, le riflessioni di questo grandissimo “osservatore del mondo” sui cambiamenti che negli ultimi tempi hanno visto protagoniste realtà capaci di spazzar via ogni “vecchia” regola del “gioco”: realtà pronte, per esempio, a conquistare a colpi di App il monopolio del trasporto passeggeri su taxi e auto a noleggio con conducente, come sta tentando di fare Uber; o magari di offrire ospitalità in casa propria, mettendola di fatto in affitto e magari offrendo pure cibo, attraverso portali come Airbnb…  Continua a leggere

Uber potrà circolare, almeno per ora. Il Tribunale ha accolto la richiesta di sospensiva

“Non è ancora finita”. Inizia così il post su Facebook con il quale Uber annuncia la decisione del Tribunale di Roma di accogliere la richiesta di sospensiva dell’ordinanza che chiedeva l’interruzione dei servizi Uber a partire dal 17 aprile. “Siamo molto felici di potervi comunicare che sarà possibile continuare regolarmente ad utilizzare la nostra applicazione fino alla pronuncia del Tribunale sul nostro reclamo”, spiega il post.  Continua a leggere

Trasporto merci su treno, dopo gli incentivi statali sono in arrivo anche quelli regionali

Duecentomila euro all’anno per tre anni, per complessivi 600mila euro: è la cifra messa a disposizione dalla Regione Piemonte per favorire il trasferimento delle merci dalla strada alla ferrovia, riducendo i costi del trasporto su ferro. Un ‘ferrobonus’ regionale con il quale i responsabili dell’assessorato ai Trasporti piemontese hanno voluto far “correre su due binari”, gli incentivi, garantendo l’applicazione dell’”aiuto” a livello regionale con le medesime modalità e limiti previsti dal provvedimento nazionale. E la stessa iniziativa adottata dalla regione Piemonte è in fase di adozione da parte anche di altre amministrazioni regionali. Continua a leggere

L’Italia viaggia ad Alta velocità, più treni e prezzi più convenienti rispetto al resto d’Europa

L’Italia è “l’unico Paese in Europa ad aver già liberalizzato l’Alta velocità”. Lo ha detto il ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Graziano Delrio, a un convegno sul IV pacchetto ferroviario, nato per creare uno spazio ferroviario europeo unico. È una “grande conquista per i cittadini europei e italiani perché dimostra che l’Europa è davvero uno spazio unico di opportunità e di connessioni”. Il IV pacchetto ferroviario, ha detto Delrio, prevede “misure che miglioreranno la vita dei cittadini perché permetteranno un’Unione europea più connessa e senza connettività non c’è sviluppo sociale. Aprire uno spazio unico europeo ferroviario dà opportunità sociali ed economiche”.

Continua a leggere