E se rovesciamo Venezia? Ecco il manifesto che traccia le rotte per “ridisegnare” il futuro

“Fa piacere vedere che tutte le categorie economiche, non solo quelle che agiscono direttamente nello scalo veneziano, sono finalmente coinvolte in un grande progetto di rilancio della città, con la volontà di tracciare tutte assieme la rotta per una crescita complessiva non solo del capoluogo lagunare e del suo scalo portuale, ma di tutta l’economia, a partire da quella del mare. Un plauso al presidente Alessandro Santi per aver assunto l’iniziativa di una manifestazione che vuole evidenziare la necessità di intervenire subito e bene per affrontare le criticità del porto di Venezia”. Continua a leggere

Enjoy e Waze, dall’unione fra car sharing e mappe stradali nasce una mobilità migliore

Da oggi i clienti di Enjoy possono contare non solo sul servizio di car sharing a rilascio libero realizzato dalla società che fa capo a Eni Smart Consumer Spa e che consente di noleggiare, sia con modalità “punto a punto” sia con tariffazione al minuto o giornaliere v Fiat 500 fornite da Leasys e Ald Automotive con allestimenti speciali, ma anche sull’accesso, attraverso un’unica App, alle mappe realizzate da Waze per aiutare i conducenti a individuare il percorso ideale per giungere a destinazione nel minor tempo possibile. Continua a leggere

Denaro e beni per un milione e 700mila euro sequestrati a una società di trasporti

Denaro e altri beni per un valore di un milione e 700mila euro sono stati sequestrati dagli agenti della Guardia di Finanza di Olgiate Comasco ai titolari di un’azienda della provincia di Como operante nel settore dei trasporti che, secondo le accuse, tra il 2016 e il 2017 avrebbero utilizzato fatture relative a operazioni inesistenti, emesse da società (che in una nota le Fiamme Gialle definiscono “ vicine al medesimo soggetto economico al centro dell’indagine”) per un importo complessivo pari a oltre sette milioni di euro. Operazioni  riguardanti imponenti cessioni di materiale ferroso che si sarebbero invece dimostrate fittizie. Continua a leggere

Servizi di trasporto: c’è chi va per la propria strada e chi si unisce al servizio di tutti

Era stato indicato chiaramente fin dalla sua costituzione: la nuova rappresentanza del mondo dei servizi di trasporto all’interno di Confcommercio partiva da un’idea ben precisa, quella di dare forza al settore del trasporto e della logistica, come risposta agli interessi del Paese, attraverso un cammino associativo frutto di condivisione di progetti, diversi fra loro e con differenti interlocutori, ma uniti da un obiettivo comune da raggiungere: aiutare il Paese a crescere facendo sistema. Un esempio da “costruire”, un traguardo raggiungibile solo unendo le forze di persone capaci di guardare non solo al “proprio orticello”. Un’impostazione, quella individuata fin dalla partenza, che sta incontrando l’interesse delle imprese di diversi settori. Come testimonia un nuovo importante passo in avanti compiuto con la decisione di Federagenti Continua a leggere

Assicurazioni on line superscontate, occhio alle truffe. Ma Internet aiuta anche a difendersi

Fornire a milioni di possessori di auto, moto o altri veicoli un’ ”arma” efficace per difendersi dalle possibili truffe che corrono sempre più velocemente on line, “al volante” o “in sella” a straordinarie opportunità di risparmiare un sacco di soldi sulle polizze assicurative, ma che in realtà nascondono una trappola. “Esche” lanciate nella rete di Internet alle quali abboccano ogni anno moltissimi “polli”, ignari di una truffa di dimensioni allarmanti: secondo un’indagine che Facile.it ha commissionato, in occasione del lancio del progetto Spazio Sicurezza a mUp Research, nel 2019 addirittura il 19 per cento degli intervistati che hanno accettato di rispondere, pari a circa 8,3 milioni di persone, ha dichiarato di essere caduto vittima di una truffa, on o offline. Continua a leggere

La logistica? Se è intelligente può guidare l’Italia fino a risparmiare 450mila viaggi di camion

La logistica del largo consumo in Italia è una filiera non solo importante (con circa18 milioni di tonnellate di merce movimentata nel 2018 e l’89 per cento dei flussi tra aziende di produzione e grande distribuzione organizzata che è passata attraverso i 450 centri di distribuzioni presenti in tutto lo Stivale) e insostituibile: è anche una filiera sempre più efficiente e virtuosa. Pur essendo aumentata la complessità gestionale (più referenze ed espositori da trasportare, maggiore concentrazione delle consegne a calendario, più vincoli nell’accesso alle aree urbane), la “catena di distribuzione delle merci” funziona infatti meglio rispetto dieci anni fa ed è diventata anche più sostenibile grazie all’adozione di pratiche a minor impatto ambientale (camion più carichi, utilizzo di bilici con minori emissioni e aumento delle unità di carico intere) che hanno permesso di risparmiare l’equivalente di 450mila viaggi rispetto al 2009 e, quindi, di ridurre di 97 mila tonnellate le emissioni di CO2. Continua a leggere

Bollo auto per veicoli a noleggio: una norma assurda mette nei guai 150mila clienti

Ottantacinquemila aziende, 3.200 pubbliche amministrazioni, 60mila soggetti privati che, insieme, utilizzano oltre un milione di veicoli a noleggio: sono questi i numeri ( e le “vittime”) del nuovo “ennesimo esempio di cattiva gestione che riporta indietro di 30 anni il pagamento del bollo auto per le auto aziendali” denunciato da Aniasa, l’associazione nazionale industria dell’autonoleggio automobilistico che ha chiesto al Governo un intervento immediato per fermare una norma che aumenta la burocrazia e i costi per chi usa l’auto aziendale, che che produrrà minori introiti per l’Erario, con il rischio concreto di una forte crescita dell’evasione della tassa automobilistica e di un boom di contenziosi connessi al mancato o non corretto pagamento del bollo” Di cosa si tratta? Continua a leggere

Rifornimento di gas per i Tir, questa mappa indica tutte le stazioni in Italia dove farlo

Sempre più imprese di autotrasporto italiane stanno guardando con particolare attenzione ai tir “puliti” alimentati a Gnl , Gas naturale liquido, a conferma di un’attenzione della categoria crescente nei confronti della sostenibilità, della difesa dell’ambiente. Una scelta che però presenta alcune  incognite, fra cui le possibili difficoltà  di fare rifornimento  determinate dal fatto che l’Italia non ha gassificatori sul proprio territorio (in attesa del primo a Ravenna che potrebbe diventare operativo nel 2021 o più probabilmente nel 2022). Continua a leggere

Piemonte, 46mila posti di lavoro “travolti e uccisi” dalla crisi dell’auto in 12 anni

Quarantaseimila posti di lavoro persi in Piemonte nel settore auto negli ultimi dodici anni, novemila nella sola Torino. La decrescita felice (per qualche illuminato esponente politico, infelicissima per decine di migliaia di famiglie) corre a tutta velocità al volante con una produzione di vetture che è scesa dalle 218mila unità del 2006 a 21mila di oggi. Facendo del Piemonte la regione più cassaintegrata d’Italia con 32 milioni di ore autorizzate, il 14 per cento in più del 2018, 16mila lavoratori coinvolti in media ogni mese. Continua a leggere

Epidemia di morti in incidenti? I controlli della Polizia fanno da “vaccino”, ma il Governo li taglia

Prendete un’epidemia, come quella attuale da Coronavirus, immaginate che esista una terapia che possa “arginarla” e poi immaginate di prevedere un piano d’emergenza che come prima mossa butti via il farmaco. È quanto, in pratica, sta avvenendo per l”epidemia” di incidenti che sulle strade nel nostro Paese continuano a mietere vittime, con una media di otto al giorno. Ebbene, di fronte a una simile situazione cosa fa il Governo, attraverso il ministero dell’Interno? Attua un “piano di razionalizzazione della polizia stradale” che prevede riduzioni dei distaccamenti in Piemonte, Emilia-Romagna, Liguria, Sardegna e Puglia”. In pratica toglie dalle strade gli agenti, le pattuglie. O, se preferite,  potenziali “vaccini umani in divisa” contro l’epidemia di vittime della strada…. Continua a leggere