PICCOLA GRANDE ITALIA / VALLE D’AOSTA 2

DA CHATILLON A BREUIL CERVINIA

ALLA SCOPERTA DI CHATILLON, ANTEY-SAINT-ANDRE’, LA MAGDELEINE, CHAMOIS, VALTOURNENCHE, BREUIL CERVINIA


USCITA AUTOSTRADALE: Autostrada A5, casello autostradale di Aosta

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa in Valle d’Aosta e propone sei possibili destinazioni: Chatillon, dove è possibile ammirare il castello di Ussel uno dei più grandi edifici medievali della Valle d’Aosta; Antey-Saint-André, con le caratteristiche case in legno chiamate Rescards; La Magdeleine, con gli otto mulini alimentati dalle acque di un piccolo torrente e la piccola stazione sciistica ideale per bambini e principianti; Chamois, raggiungibile solo con la funivia o a piedi, immerso nella tranquillità della montagna e punto di partenza per indimenticabili escursioni a piedi e in mountain bike; Valtournenche, con il suo comprensorio sciistico che vanta 45 chilometri di piste ma anche col suo orrido profondo 35 metri; e, infine, Breuil Cervinia, con un comprensorio sciistico di 212 chilometri di piste, dominato dalla presenza del Cervino, dove è possibile sciare anche d’estate e praticare lo sci in notturna.
Chatillon,
il castello
di Ussel
guida
i visitatori
fino alle
Crociate


Il castello di Ussel, uno dei grandi castelli medievali della Valle d’Aosta, finito di costruire nel 1343 in cima a un costone roccioso e forse ispirato da alcuni edifici siriani incontrati durante le crociate, ha un notevole valore storico perché non avendo subito altri interventi edilizi dopo la costruzione, ha potuto conservare le sue caratteristiche originarie. Da vedere anche il castello del Baron Gamba, la casaforte Desgranges, le due torri trecentesche quadrangolari nella frazione Conoz, la torre di Néran, anch’essa probabilmente trecentesca, e la torre Decré di Emarèse, rifatta nel ‘500, oltre alla casa della Marca a Glereyaz e la seicentesca casa dei nobili Brunod. Particolarmente interessanti sono poi la chiesa parrocchiale, dedicata a San Pietro, con il suo museo di arte sacra, e la graziosa cappella della Madonna delle Grazie.

Il miele
lo preferite
di rododendro,
castagno,
o tiglio?


Dove: Chatillon.
Quando: l’ultima domenica di ottobre.
Cosa offre: la via centrale del borgo è invasa dalle bancarelle dei produttori locali di miele che propongono anche squisiti dolci a tema. Una giuria premia i migliori nettari di rododendro, di millefiori chiaro e scuro, di castagno, di tarassaco e di tiglio.

Dopo l’olio
di noci
assaggiate
l’aceto
di frutta


Aceto di frutta, olio di noci, miele si possono acquistare da:

Il negozietto di Calvasina Silvana
via Menabrea 85
1024 Chatillon
tel 0166 62508
calvasina.silvana@libero.it.

Nei periodi
giusti
c’è anche
la mocetta
di cervo


Ristorante La Terrazza
località Panorama 3
11024 Chatillon
tel 0166 512548
ristorantelaterrazza@alice.it
www.ristorantelaterrazza.info.

Il menu propone mocetta (un salume prodotto con la carne di coscia di bovino adulto o, in alcuni periodi dell’anno, di cervo) e lardo di Arnad, flan (uno sformato) di spinaci alla fonduta, jambon de Basses con frittelle di miele, assiette (un tagliere) di salumi e formaggi tipici, pappardelle al sugo di selvaggina, fonduta, crespelle o cannelloni alla valdostana.

Le sere più fredde
si riscaldano
chiacchierando
di fronte
al camino


Hotel Du Verger
località Pont Zuaz 252
via Tour Gange 53
11024 Chatillon
tel 0166 563066
infoverger@leverger.it.

Dai balconi si gode un panorama unico sulla vallata centrale, le camere sono arredate in stile tipico valdostano con mobili in massello di pino e le serate, soprattutto quelle più fredde, passate davanti al camino del salone hanno tutto il fascino della montagna.



Office Regional du Tourisme
via Roma 62
11027 Saint Vincent
tel 0166 512239
saintvincent@turismo.vda.it.






Antey-Saint-André
apre
ai turisti
le sue case
di legno


Tra gli edifici di un certo rilievo non si possono tralasciare alcune interessanti Rescards, caratteristiche case di montagna costruite in legno. Se ne possono ammirare alcune a Avout e a Hérin. Da vedere anche la chiesa parrocchiale di Sant’Andrea con la trave dell’arco centrale adornata con ghirlande di fiori e frutti e un portale tardo gotico in pietra lavorata; la cappella di Santa Barbara; la piccola chiesa di Fiernaz, dalla tipica facciata dipinta, e la cappella dell’Addolorata di Petit-Antey, considerata per tradizione la chiesa originale della parrocchia.

Scultura, intaglio
e tornitura:
in mostra
il lavoro
di 200 artisti


Dove: nelle vie del borgo medievale di Antey-Saint-André.
Quando: nel mese di agosto.
Cosa offre: più di duecento allievi, provenienti da tutte le scuole di scultura, intaglio e tornitura del legno, vannerie (l’arte della tessitura di fibre vegetali), lavorazione della pietra ollare e del ferro battuto della Valle d’Aosta, presentano i propri lavori in una fiera che è la terza per importanza, a livello regionale, dopo la millenaria fiera di Sant’Orso e quella di Donnas.

In ogni casa
non possono
mancare
le tegole
più dolci


Dolci come le tegole (i biscotti tipici valdostani lavorati con nocciole, zucchero, albume d’uovo, farina, con a volte l’aggiunta anche di mandorle e vaniglia) ma anche castagne e mele sono proposte da:

Jolly market
località Filey 7,
11020 Antey-Saint-André
tel 0166 548551.

La polenta
concia
è un piatto
povero.
Anzi, da re


Au Jardin Fleuri
frazione Bourg 7,
11020 Antey-Saint-André
tel 329 7508762
agriturismomonte@tiscali.it.

Il menu propone salumi della casa, frittelle di mele, pane nero e miele, creme di verdure, risotto alla valdostana, brasati, bollito salato, patate al forno, polenta concia (detta anche polenta grassa, con fontina, toma e burro fuso).

Il silenzio
della natura
fa dimenticare
lo stress
della città


Hotel Des Roses
frazione Piantaz 5,
11020 Antey-Saint-André
tel 0166 548527
info@hoteldesroses.com
www.hoteldesroses.com.

Dispone di 21 camere, saletta per il tempo libero e lettura, sala tv e giardino. L’ideale per chi vuole staccare la spina e lasciarsi alle spalle i ritmi frenetici della città.



Pro Loco (c/o Municipio)
frazione Bourg, 1,
11020 Antey-Saint-André
tel 0166 548209 (Denise 0166 8450)
proloco@comune.antey-st-andre.ao.it.






La Magdeleine,
le acque
del torrente
muovono
le pale di otto
antichi mulini


Otto mulini alimentati dalle acque di un piccolo torrente: sono loro l’attrazione principale del piccolo centro abitato immerso nel verde e punto di partenza per fare diverse escursioni e passeggiate. D’inverno, coperto di neve e immerso nel silenzio, offre un paesaggio da favola. Il monte Tantané custodisce reperti di carattere paleontologico, ma propone anche facili piste da discesa e per lo sci nordico. D’estate la zona è base di lancio per voli con il parapendio.

Un viaggio
ci guida
dal grano
fino al pane


Dove: La Magdeleine.
Quando: nel mese di ottobre.
Cosa offre: “Du blé au pain” (dal grano al pane) è il titolo di una mostra fotografica, ma anche esposizione di attrezzi agricoli, sfornata del pane, pranzo tipico con protagonista il pane nero. Il percorso dei mulini rimane aperto tutta la giornata e durante la manifestazione è a disposizione un simpatico trenino gratuito per visitare il paese. I bambini, invece, non vedono l’ora di poter cavalcare i pony.

Salumi
e formaggi
richiedono
un buon
vino


I migliori vini, salumi e formaggi sono proposti da:

Guala Tiziana
località Grand Moulin 2,
sul bivio per La Magdeleine,
11020 Antey-Saint-André
tel 0166 548118.

I mille
modi
per cucinare
il formaggio


Ristorante Lo Scoiattolo
Località Vieu 75,
11020 La Magdeleine
tel 0166 5488240

Il menu propone polenta, zuppe, carbonade e selvaggina, su prenotazione bourguignonne, raclette, fondue e bagna cauda.

Quell’hotel
ospita
gli emuli
di Indiana Jones


Hotel Miravidi
località Artaz 8,
11020 La Magdeleine
tel 0166 548259
info@miravidi.it.

L’hotel propone ai suoi clienti la possibilità di escursioni in mountain bike, ma anche avventure in rafting o emozionanti voli in parapendio con istruttori qualificati.



???
frazione Breno 1,
11020 La Magdeleine
tel 0166 548274 / 3204328359
sindaco@comune.la-magdeleine.ao.it.






Chamois,
i soli modi
per raggiungere
il paese
sono il sentiero
o la funivia


Raggiungibile solamente in funivia o a piedi, il paese di Chamois è la meta ideale per chi ricerca la più assoluta tranquillità. Il comune è formato da diversi villaggi, disseminati sui fianchi soleggiati della montagna, che conservano magnifici esempi dell’architettura rurale valdostana. Numerose le escursioni che si possono compiere in zona: con una breve passeggiata si può raggiungere il Lago di Lod e la vicina area attrezzata per il picnic, mentre chi ama camminare (ed è allenato) può proseguire lungo la “grande balconata del Cervino” verso il bel villaggio di Cheneil, o salire al santuario di Clavalité, posto su un crinale estremamente panoramico. Tortuosa ma affascinante la mulattiera che scende a Buisson fiancheggiando alcune belle cascate.

La fiaccolata
sulla neve
va vista bevendo
un boccale
di vin brulé


Dove: Chamois.
Quando: dicembre.
Cosa offre: la tradizionale fiaccolata di fine anno con arrivo in piazza a mezzanotte propone musica dal vivo, vin brulé e panettone. Sono previste anche corse straordinarie della funivia Buisson- Chamois durante le festività natalizie.

Per i più piccoli
dolci e marmellate,
per i più grandi
vini e grappe


Formaggi, salumi, dolci, mele, marmellate, vini e grappe sono in vendita da:

Signora Nadia
frazione Corgnolaz 152
11020 Chamois
tel 0166 47132
bazar.chamois@libero.it.

Per stuzzicare
il palato
un antipasto
di salumi
della valle


Ristorante Chez Pierina
frazione Corgnolaz 44,
11020 Chamois
tel 0166 47126 / 3385335671
monica44m@libero.it.

Il menu propone antipasto misto di salumi della valle, lardo di Arnad con castagne e miele, tomino al forno, selezione di formaggi della valle con miele, crespelle alla valdostana, cannelloni di magro con fonduta, carbonade alla valdostana, polenta liscia e concia e salumi di cervo.

Dopo una
camminata
cosa c’è di meglio
di una sauna?


Hotel Maison Cly
località Corgnolaz 6,
11020 Chamois
tel 0166 547213

Dispone di camere accoglienti e arredate con modernità, miniclub, sala lettura, centro benessere, sauna, bagno turco, zona relax e centro meeting.



??
località Corgnolaz
11020 Chamois
tel 0166 47134
info@comune.chamois.ao.it.






Valtournenche,
fatevi
guidare
dalle guide
più famose
della valle


Il paese, a1524 metri di altitudine, ha dato i natali ad alcune tra le più celebri guide del Cervino. Da non perdere l’orrido lungo oltre 100 metri scavato nella roccia nel corso del tempo dalle acque del torrente Marmore, che qui compie un salto di oltre 10 metri. Il comprensorio sciistico dispone di 45 chilometri di piste ed è inoltre collegato con Breuil-Cervinia, a cui si accede con gli sci ai piedi. Durante il periodo estivo sono numerosissime le passeggiate e le escursioni che è possibile effettuare.

Le guide alpine
e i maestri di sci
vi invitano
a vedere
le stelle


Dove: Valtournenche.
Quando: il 10 e 11 di agosto.
Cosa offre: la Festa delle stelle comprende spettacoli folcloristici, esibizioni di bande musicali e gruppi corali, sfilate di guide alpine e maestri di sci e degustazioni di piatti tipici della Valle d’Aosta

Impossibile
dire no
alla prelibata
mocetta
di camoscio


La miglior mocetta di camoscio si può acquistare da:

Macelleria Gastronomia Berthod
via Roma 93,
11028 Valtournenche
tel 0166 92039
berthod.macelleria@libero.it.

Dopo funghi
e cervo
non perdetevi
lo strudel


Ristorante Panorama Al Bich
località Cheneuil 5,
11028 Valtournenche
tel 0166 92019
cheneil@libero.it.

Il menu propone polenta, funghi, carne di cervo, torte fatte in casa, il tipico strudel.

Le stanze
arredate
con mobili d’epoca
regalano dormite
d’altri tempi


Hotel Grandes Murailles
via Roma 78,
11028 Valtournenche
tel 0166 932702
info@hotelgmurailles.com.

Dispone di 16 camere con mobili d’epoca, bar tavernetta, libreria e angolo da gioco, piccola zona benessere con sauna e bagno turco, saletta per massaggi, possibilità di trekking.



Ufficio turismo Valtournenche Cervinia
piazza Guido Rey 17,
11021 Valtournenche
tel 0166 949136
info@cervinospa.com.






Breuil Cervinia,
dedicato a chi
non può
rinunciare
allo sci
neppure ad agosto


Centro di villeggiatura di fama internazionale, Breuil-Cervinia è il paradiso dello sci tutto l’anno (qui si scia anche d’estate, grazie agli impianti che permettono di raggiungere rapidamente i ghiacciai di Plateau Rosa e del Ventina, con una pista lunga 11 chilometri) incastonato in uno scenario naturale impareggiabile dominato dalla presenza del Cervino, che svetta superbo con la sua inconfondibile piramide di granito. Grazie ai collegamenti con le piste svizzere di Zermatt e con quelle di Valtournenche, il comprensorio offre 212 chilometri di piste. È possibile anche sciare in notturna ai piedi del Cervino nelle serate di luna piena. D’estate propone numerose passeggiate per gli appassionati di trekking. A Cervinia si trova anche un campo da golf a nove buche che è tra i più alti d’Europa.

Lo sci alpinismo
a 4000 metri
di quota
offre emozioni
da brivido


Dove: Breuil Cervinia.
Quando: ogni anno il 15 di agosto.
Cosa offre: la Festa delle guide offre spettacoli folcloristici, ma anche dimostrazioni pratiche di tecniche di scalata e soccorso e il “Trofeo Mezzalama”, una prestigiosa competizione di sci alpinismo organizzata, ad annate alterne, su un percorso mozzafiato tra Cervinia e Gressoney-La-Trinité, che si snoda tutto a cavallo dei 4000 metri di quota, sfiorando le più grandi vette del massiccio del Monte Rosa.

Tanto va
il buongustaio
al lardo…

Salami, lardo, fontina, mocetta, biscotti, liquori, vini da acquistare da:

La Maison des Gourmands
via Roma 81,
11028 Valtournenche
tel 0166 531018
info@lamaisondesgourmands.it.

Gnocchi
alle ortiche
o ravioli
farciti
al coniglio?


Ristorante Hermitage
via Polet 1,
11021 Cervinia
tel 0166 948998
info@hotelhermitage.com.

Il menu propone gnocchi alle ortiche, salsiccia di montagna, ravioli farciti al coniglio, rosticceria, legumi, formaggi locali.

Sfilata
la tuta da sci
è ora d’indossare
il costume
da bagno


Hotel Bucaneve
pale Jumeaux 10 ,
11021 Cervinia
tel 0166 949119
info@bucanevehotel.it
www.bucanevehotel.it.

Dispone di camere una diversa dall’altra, piscina, sauna, centro massaggi, jacuzzi, zona rilassamento, terrazza e internet.



Ufficio turismo Valtournenche Cervinia
via Guido Rey 17,
11021 Valtournenche
tel 0166 949136
info@cervinospa.com.
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *