Trieste separa la Germania dalla Cina seguendo la via della Seta e non la Belt and Road.

“L’intesa con la “tedesca Hhla di Amburgo, forse primo porto ferroviario del mondo, è un’ottima soluzione per non rinunciare alla Via della Seta. E sottolineo Via della Seta e non Belt and Road perché nella prima, corridoio trasportistico deciso dal mercato e non pianificato da nessuno che propone una soluzione europea, Trieste e Amburgo non sono soggetti passivi come accade quando si entra nella seconda, un progetto cinese, ma sono soggetti propositivi che accettano la sfida”. A separare nettamente le due nuove “strade” destinate a collegare i mercati del futuro è il presidente dell’Autorità portuale di Trieste, Zeno D’Agostino, Continua a leggere

Dateci un camion e gli faremo sollevare e trasportare qualsiasi merce…

Datemi una leva e solleverò il mondo, avrebbe detto un giorno di molti secoli fa Archimede di Siracusa, matematico e inventore greco. Dateci un camion e gli faremo sollevare e trasportare qualsiasi merce, potrebbero oggi tranquillamente affermare i componenti della famiglia Ubiali, da quattro generazioni al volante dell’azienda nata per produrre carri da trasporto in legno “a trazione animale” e cresciuta fino a diventare una delle imprese di riferimento non solo in tutta Italia ma in Europa per l’allestimento, oltre che per la riparazione, di veicoli industriali. Continua a leggere