La Via della Seta ora spaventa l’Italia: “La presenza cinese nei porti è guerra per il potere”

La Via della Seta e, in particolare la presenza cinese nei porti italiani ora spaventa l’Italia. O, meglio, quella parte dell’Italia che ha fatto propri i timori espressi dal Governo americano per voce dell’ambasciatore Lewis Eisenberg. “Si ascolti l’ambasciatore Usa, il governo di mari e logistica sarà il terreno di scontro”, ha affermato il presidente di Federlogistica  Conftrasporto  Luigi Merlo, ricordando come l’allarme fosse già stato lanciato due anni fa nel Forum internazionale di Cernobbio organizzato da Conftrasporto-Confcommercio. Continua a leggere

Vergogna revisioni: in un Paese normale i colpevoli sarebbero cacciati a camionate

Immaginate che diversi dipendenti di un’azienda privata, dai semplici impiegati ai dirigenti, non sappiano o, peggio, non vogliano portare a termine un lavoro semplice, di quelli senza la minima  difficoltà, di quelli che richiedono pochissimo tempo per essere  svolti, e  che, tutti d’accordo tengano una “pratica” sulla scrivania per mesi, senza nessun’altra spiegazione se non l’incapacità totale o la lazzaronite più acuta. Con ogni probabilità verrebbero messi alla porta in blocco, licenziati, magari dopo poche settimane. Forse i perfino spinti da una bella pedata nel sedere. Ora immaginate invece degli impiegati e dei funzionari pubblici , perfino di alto livello, che dopo un anno e mezzo, non sono “riusciti” a emettere un semplice decreto, che in pratica significa scrivere qualche  paginetta su una materia di cui dovrebbero sapere tutto a menadito e su una decisione già adottata, ma che, nonostante questo, sono ancora lì, al loro posto, regolarmente retribuiti e senza problemi di cassa integrazione o altro. Continua a leggere

Fercam, l’azienda di trasporti che ha fatto partire l’esperimento per sanificare anche i magazzini

Una sperimentazione, avviata in una delle sedi dell’azienda, per testare la validità della disinfezione delle merci in entrata e uscita dai magazzini  effettuata  un’azienda specializzata nella sanificazione   degli uffici che , pronta a essere adottata come   un’arma di prevenzione in tutte le 60 sedi dell’azienda altoatesina di logistica e trasporti Fercam. “La pandemia ci ha messi di fronte   a nuove sfide che ogni giorno stiamo cercando di affrontare con ingegno e grazie alla specializzazione di aziende con cui collaboriamo per la sicurezza e salute di collaboratori e clienti. Sappiamo che il virus può sopravvivere sugli imballaggi e quindi il movimento merci può essere un veicolo di contagio. Continua a leggere

Tre milioni di auto Euro 0 sulle strade. Dal 1°agosto gli incentivi quante ne elimineranno?

Nei registri della Motorizzazione civile risultano ancora iscritte oltre tre milioni e 300mila automobili Euro 0, corrispondenti all’8,4 per cento del totale vetture a uso privato in circolazione. Un dato se si considera che calcolando anche le automobili Euro 1-2-3 si arriva, in totale, a circa 13,4 milioni; vale a dire che un terzo della auto potenzialmente in strada ha 15 anni o più di anzianità. Un danno non per l’ambiente ma anche per la sicurezza stradale, considerata il basso livello di tecnologia, oltre che per le tasche dei proprietari; secondo le simulazioni di Facile.it, assicurare un veicolo Euro 3 del 2005 può infatti costare fino al 156 per cento in più rispetto allo stesso veicolo, nella sua versione euro 6, immatricolato nel 2020. Continua a leggere

Tir viaggia a 144 chilometri all’ora in autostrada in terza corsia: un video riprende la folle corsa

Centoquarantaquattro chilometri all’ora. Con il contachilometri dell’auto che lo seguiva riprendendolo con il telefonino per documentare cosa stava accadendo in autostrada, come prova di qualcosa d’incredibile. Già, perché a sfiorare i 150, spostandosi per di più continuamente da una corsia all’altra non era una vettura, ma un Tir. Ripreso per decine e decine di secondi (e per diversi chilometri) da due automobilisti che quel video l’hanno poi postato su facebook, sulla pagina Sempre carabinieri, con tanto di “telecronaca”. “Centodieci, guarda mo mette la freccia lui non può andare in terza corsia lo sai sì”, “attacca” l’audio con la voce che appare sempre più stupita via via che passa il tempo e la velocità aumenta. Continua a leggere

Aprile, il mese che ha terrorizzato i passeggeri: quasi il 100 per cento non si è mosso da casa

È un autentico crollo quello fatto registrare dal traffico passeggeri nel primo semestre 2020, con un meno 53 percento  di persone che si sono messe in viaggio terrorizzate dal pericolo di restare contagiate in treno o in autobus, in metropolitana o su altri mezzi dal  Coronavirus., con gomma, ferro, mare e aereo che presentano riduzioni tendenziali che vanno dal 45-50 al 70 per cento. Un crollo che ha toccato l’apice ad aprile dove l’Italia si è praticamente paralizzata visto che i dati indicano un quasi 100 per cento di passeggeri in meno  sia rispetto ad aprile 2019 sia rispetto a marzo 2020. Continua a leggere

Bolzano, i nuovi mezzi per il servizio strade non curano solo l’asfalto ma anche l’inquinamento

C’è un servizio strade che non si limita ad assicurare  la manutenzione dell’asfalto e, dunque, la qualità e la sicurezza, per chi viaggia, ma anche la qualità dell’aria che, viaggiando su quelle strade, si respira. È il servizio fornito dalla Provincia Autonoma di Bolzano chiamata a rinnovare il parco mezzi per il servizio strade: un’appuntamento diventato l’occasione per combattere l’inquinamento attraverso l’acquisto di sette  veicoli Scania di nuova generazione, a conferma che la mobilità sostenibile è una priorità assoluta per i pubblici amministratori della regione  che hanno istituito un piano concreto, per il rinnovo totale del parco veicoli operanti sulle strade del territorio provinciale, da attuare nei prossimi anni. Continua a leggere

L’Italia vista dalla moto è uno spettacolo unico: ecco le strade da percorrere almeno una volta

Dicono che il cuore di un motociclista non si misuri in pulsazioni ma in numero di giri. Cuori destinati ad accelerare i battiti insieme ai giri del motore ma anche per la bellezza di alcuni “giri in moto”, dei percorsi scelti per una nuova cavalcata in sella ai cavalli della propria due ruote. Perché ci sono alcune strade capaci di stregare i bikers, per come si snodano attraverso paesaggi incantevoli, con panorami a volte talmente mozzafiato da ripeterli.Per vederli e rivederli da un osservatorio unico al mondo: la sella della moto. Perché come affermava lo scrittore e filosofo americano Robert Maynard Pirsig celebre soprattutto per il suo best seller  Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta, libro che narra il viaggio di un uomo e suo figlio attraverso gli Stati Uniti, “se fai le vacanze in motocicletta le cose assumono un aspetto completamente diverso. Continua a leggere

Bollino rosso e nero: ecco tutte le date e le strade da evitare sulla via delle vacanze

Luglio e agosto, i due mesi nei quali giorni e settimane dei calendari di milioni d’italiani si colorano di nero e rosso: i colori dei bollini che indicano traffico intenso sulle strade per le vacanze o addirittura le date in cui mettersi al volante può significare solo trascorrere ore e ore in coda, probabilmente sotto un sole cocente. Quali sono i giorni da evitare se possibile? I fine settimana del 24-26 luglio e del
 31 luglio-2 agosto prossimi ma soprattutto il week end del 7-9 agosto, con il giorno 8 in cui il bollino rosso dei due precedenti fine settimana di colorerà di nero, indicando il massimo pericolo di iniziare nel peggiore dei modi le ferie. 
Bollino che tornerà rosso invece per gli ultimi due fine settimana di agosto,
 in cui si concentrerà il traffico di rientro. Per quanto riguarda le autostrade e strade statali  maggiormente interessate dal traffico turistico Continua a leggere

Roberto Fico: “Recovery Fund
 occasione unica per ridisegnare i trasporti in Italia”

Gli stanziamenti del Recovery Fund
 che l’Italia riceverà dall’Unione europea per effetto dell’accordo definito martedì scorso dal Consiglio europeo offrono grandi e forse irripetibili opportunità per ammodernare e ampliare la rete esistente di ferrovie, metropolitane, tram, autobus, ridisegnando completamente il modo di circolare nelle nostre città e in generale in tutto il territorio nazionale, riducendo le distanze tra tutte le aree del Paese. Continua a leggere