Divieti, controlli e multe ai tempi di Covid19: questo manuale vi spiega ogni cosa gratis

I controlli stradali (ma non solo) ai tempi del Coronavirus. Chissà, un giorno questo manuale (aggiornato in tempo reale e scaricabile gratis cliccando qui) potrà forse servire solo a ricordare a chi l’ha vissuto, il periodo più difficile vissuto dall’Italia nel dopoguerra. Oggi invece l’e-book di 161 pagine scritto da Giandomenico Protospataro ed edito da Egaf, intitolato “Covid19 controlli e sanzioni” si propone un altro obiettivo: fare da “guida tecnico-operativa per controllo persone e attività e per gestione procedimenti sanzionatori nell’emergenza Coronavirus”, come recita il sottotitolo. Una pubblicazione che riassume le disposizioni con valenza nazionale, senza dimenticare le più importanti ordinanze dei presidenti delle regioni, analizzando le misure restrittive adottate e l’ambito di applicazione, passando dalle limitazioni della mobilità delle persone agli spostamenti da e verso l’estero al trasporto di merci in conto proprio o in conto terzi a quello di persone in servizi di linea, Ncc e taxi; dalle limitazioni alle attività economiche e commerciali (e dalle filiere delle attività essenziali e attività a ciclo continuo) alle limitazioni locali più restrittive. E, ancora, dedicando capitoli alle attività direttamente collegate al settore della circolazione stradale, alle attività degli studi professionali e quelle degli uffici pubblici, chiarendo ogni dubbio in materia di obbligo di comunicazione di rientro nel luogo di residenza e quarantena; di isolamento obbligatorio e divieto assoluto di spostamento; di autocertificazione giustificativa e documentazione per attività lavorativa giustificata; sulle violazioni relative alle limitazioni della mobilità delle persone; sulle violazione dell’obbligo di quarantena fiduciaria e su quelle relative a obblighi di chiusura esercizi e sospensione o limitazione attività; sulle false attestazioni in autocertificazioni o dichiarazioni obbligatorie. E moltissimo altro ancora (dalla vendita di prodotti a prezzi maggiorati approfittando dell’emergenza, alla vendita di mascherine protettive o altri dispositivi i privi del marchio CE fino alla sospensione dei termini di notificazione, al pagamento e ai ricorsi per illeciti stradali e alla sospensione di termini di pagamento di cartelle esattoriali, alla proroga della validità della patente di guida o della validità del certificato di qualità professionale per i camionisti…..) raccontato in 161 pagine che guidano in tutto quello che occorre sapere ai tempi del Coronavirus…

7 risposte a “Divieti, controlli e multe ai tempi di Covid19: questo manuale vi spiega ogni cosa gratis

  1. 161 pagine per capire divieti e controlli: alla faccia della burocrazia semplificata. Ma Grillini & Co non dovevano essere quelli che “cambiavano” tutto quello che affossava il paese (e la burocrazia è il nemico pubblico numero 1!!!!!)

    • Bravo bastava solo scrivere che non puoi lasciare il tuo comune di residenza, se non per motivi eccezionali, ed è vietato fare assembramenti in qualsiasi luogo, quando si fanno troppi distinguo è come fare la messa in latino la capisce solo il prete.E’ un’estorsione premeditata !!

  2. Un nome, una garanzia: burocrazia all’ennesima potenza, regole e regolette ANTICOSTITUZIONALI inventate dai soliti burocrati romani per rubare danari al popolo ITALIANO già provato e colpito da una immane pestilenza e obbligato agli arresti domiciliari .

  3. Sono una volontaria e dedico diverse giornate a fare compagnia a un anziano vedovo di 89 anni (oltre ad aiutarlo a prepararsi i pasti, ad andare i farmacia a prendergli i medicinali, a fargli la spesa.. Posso continuare a fargli visita raggiungendo la sua abitazione (che dista diversi chilometri da casa mia) o rischio una multa? Grazie

    • Cara Maria, a meno che tu non sia direttamente unica parente incaricata o tutrice nominata non puoi recarti a casa di questo anziano “vedovo” ; potresti chiedere al sindaco del Paese di residenza eventuali “lasciapassare”…

  4. Tutto giusto, fare legge per arginare il virus però come per le mascherine anche lo Stato lucra, io sono stato multato perché col mio cane a circa 50 metri dalla mia abitazione a Fidenza (PR) sono sconfinato il 14/4/20, per una decina di metri in quello che ho scoperto si chiama, parco baleno, è tutto uguale ai giardini che ho sotto casa e a nord -sud -est-ovest è la stessa cosa, infatti ora lo sto monitorando e in tre giorni ho fotografato decine di sconfinamenti, perchè non c’è nessun avviso ne un nastrino rosso a chiudere i vari viottoli che immettono nel parco, e oltre al danno di restare in casa da più di mese devo subire anche questa estorsione di stato ,ce ne ricorderemo in cabina elettorale, stavamo meglio quando stavamo peggio. (p.s. io vivo di pensione statale)

  5. Ragà ma voi pensate che ci sarà una sanatoria per questi abusi o servono soldi per i vari redditi di cittadinanza, di povertà, di covid19 di ebola …..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *