Roadshow Brennero, i numeri dicono che questo valico è vitale per l’economia italiana

Attraverso l’arco alpino transita la metà delle esportazioni italiane e oltre il 70 per cento dei flussi import-export dell’Italia con l’Unione europea. Con oltre 50 milioni di tonnellate merci sugli oltre 160 che varcano i confini nazionali, l’asse del Brennero è un segmento fondamentale del Corridoio Scandinavo-Mediterraneo. Questi numeri, resi noti a Verona, durante la terza tappa del Roadshow per il Brennero, sono più che sufficienti per comprendere l’importanza vitale di questo valico per l’economia italiana che nel 2018 ha visto transitare per i soli settori oggetto di “divieto settoriale” (materie prime, materiali grezzi, veicoli e rimorchi) merci per un valore di 46 miliardi di euro

Continua a leggere

Porto di Pisa, applaudiamo il primo scalo italiano a dire no alla plastica monouso

Porto di Pisa, il primo in Italia a vietare l’attracco alla plastica monouso. Con questo titolo il portale mareonline.it ha dato la notizia del primo scalo italiano plastic free, primato che, sottolinea il portale dedicato a tutto quanto fa mare e navigazione, “è valso al porto di Pisa una lettera di congratulazioni da parte del ministro dell’Ambiente Sergio Costa che ha scritto all’amministratore unico Simone Tempesti per ringraziarlo Continua a leggere

Il re della Strada? Scania organizza una gara per eleggere il camionista più sicuro e “verde”

Chi è il re della strada? Per Italscania non c’è dubbio: è il motore V8 che celebra i 50 anni di vita. Ma il re della strada è anche il migliore autista d’Italia, dal punto di vista della sicurezza e sostenibilità, che Scania celebrerà, insieme al proprio “supermotore”, il 4 e 5 maggio a Trento con un weekend di festa ma anche di competizione, attraverso una gara per determinare proprio  il “re dei camionisti”. Una gara destinata ad attirare a Trento moltissimi autotrasportatori a caccia del titolo, ma anche migliaia di semplici appassionati per i quali sono stati allestiti un museo inedito dedicato alla storia del V8 e un’esposizione dei migliori veicoli storici e decorati. Continua a leggere

Patenti facili agli stranieri: le risposte ai questionari venivano date tramite auricolare

Quindici persone, fra cui un dipendente della Motorizzazione Civile di Roma, sono state arrestate dagli agenti della Squadra Mobile della capitale con l’accusa di aver garantito partenti facili a cittadini stranieri che in alcuni casi addirittura parlavano a stento la lingua italiana. Gli investigatori, che hanno denunciato altre sette persone, hanno anche scoperto un giro di marche da bollo false. Continua a leggere

Sicurezza e competitività devono sempre viaggiare insieme. In terra come in mare

Sicurezza e competitività sono temi inscindibili che devono viaggiare fianco a fianco. E la strada  che devono percorrere insieme è quella delle regole, chiare, valide per tutti e soprattutto fatte applicare. Regole senza le quali gli utenti e gli operatori corrono rischi che non possono e non devono esistere in un mercato libero che, per essere sano, come sosteneva l’economista Fernand  Braudell, deve svilupparsi proprio su regole certe e rispettate. Occorre capire una volta per tutte che senza sicurezza non esiste una competitività sana. È questo il messaggio forte e deciso che Confcommercio ha lanciato all’assemblea di Fedepiloti, una delle federazioni del mare che storicamente aderiscono alla Confcommercio, che si è tenuta martedì 9 aprile a Roma. Continua a leggere

Auto elettrica, esistono davvero pericoli (che non vi hanno detto) in caso d’incidente?

L’auto ibrida o elettrica in caso d’incidente può essere pericolosa? Sì, almeno secondo un lettore di Difesa Online, testata giornalistica indipendente nata per diffondere una “cultura della difesa”, attraverso quella che un tempo si sarebbe chiamata “controinformazione”, e che in una lettera inviata alla direzione (cliccate qui per leggere) motiva la propria affermazione. Spiegando innanzitutto da dove deriva il potenziale pericolo (dalla batteria ad alta tensione, con la precisazione che di rischio si può parlare solo nel caso l’incidente sia talmente grave da compromettere l’integrità dell’involucro) e indicando poi cosa potrebbe accadere in caso d’incidente “importante”. Continua a leggere