Autisti costretti dalle aziende a guidare per 17 ore falsificando chilometri percorsi e velocità

Autisti costretti dalle aziende di autotrasporto non solo a guidare per molte più ore consecutive, in un caso addirittura fino a diciassette, rispetto ai tempi di guida fissati dalla legge ma anche a manomettere i cronotachigrafi con una calamita e a disinserire il limitatore di velocità per poter percorrere più chilometri, fare più consegne, guadagnare di più… A squarciare il velo su una realtà molto più diffusa di quanto si pensi, ma quasi mai denunciata per paura di perdere il lavoro, è un’inchiesta condotta dai magistrati della Procura di Piacenza e durata tre anni al termine dei quali nei giorni scorsi tre autotrasportatori, titolari di quattro aziende, sono stati denunciati con le accuse di estorsione e rimozione od omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro.  Continua a leggere

Carrozze ferroviarie e camion, è un arrivo una nuova nave per “trasferirli” sull’acqua

Sarà lunga 147 metri, larga 19 , avrà una portata di 2.500 tonnellate e potrà viaggiare a una velocità di 18 nodi. È la nuova nave Ro-Ro monodirezionale per il trasporto di carrozze e carri ferroviari, camion e passeggeri commissionata, con un investimento di 48 milioni di euro, daRete Ferroviaria Italiana all’Associazione temporanea d’imprese composta da T. Mariotti S.p.A. e Officine Meccaniche Navali e Fonderie San Giorgio del Porto S.p.A., che si è aggiudicata la gara europea. Continua a leggere

Sani Trasporti, se il pomodoro italiano è così famoso il merito è anche loro…


Che Pablo Neruda con la sua “Ode al pomodoro” abbia contribuito a diffondere nel mondo la leggenda di uno dei prodotti alimentari più buoni, conosciuti, non c’è dubbio. Ma altrettanto certo è che se il “sugo” più amato al mondo ogni giorno arriva su milioni di tavole il merito è anche di un’azienda di autotrasporti della provincia di Parma, terra che da oltre un secolo, per tre mesi l’anno, fra luglio e settembre, vede rivivere la magia della raccolta del famoso “rotondo”: il pomodoro da sugo la cui coltivazione da un secolo si alterna a quella del frumento, in uno scambio vitale in cui ciascuna delle due piante restituisce al terreno ciò che l’altra toglie, donando ai prodotti di questa terra fertilissima caratteristiche e sapori unici. L’azienda è la Sani Trasporti, fondata nel cuore pulsante della Food Valley negli Anni 50 da Enzo Sani, per essere poi guidata dai tre figli, Franco, Ivo e Giampietro, di 57, 53 e 50 anni, che hanno trasportato l’impresa di famiglia verso nuovi traguardi, fino a garantire, ogni estate, durante la raccolta e la lavorazione, qualcosa come  il carico e la consegna di duecentomila tonnellate di pomodori destinati a condire pastasciutte e insaporire migliaia di ricette. 
Continua a leggere