Pullman e autobus Euro 0 addio: dal 1° gennaio 2019 non possono più inquinare viaggiando

Pullman e autobus pubblici Euro 0 addio: dal 1° gennaio 2019 scompaiono infatti dalle strade e autostrade italiane grazie a una norma prevista dalla Legge di Stabilità che ne vieta la circolazione su tutto il territorio nazionale con la sola eccezione degli autobus classificati di interesse storico e collezionistico. Continua a leggere

Multa record per il camionista che falsificava le ore di guida: 70mila euro e divieto di guidare

535mila corone danesi, equivalgono a 71.676 euro ma soprattutto rappresentano una multa da record:quella inflitta a un camionista sorpreso dalla polizia danese a utilizzare un congegno elettronico che falsificava le rilevazioni del cronotachigrafo della bisarca slovena che stava guidando. Una multa resa ancor più salata dal fermo del veicolo fino a completo pagamento e,soprattutto dalla “condanna” a non guidare più sulle strade danesi. Continua a leggere

Anno nuovo strade nuove. Con la speranza che l’Italia possa percorrerle unita per crescere

Il problema dei noleggiatori di auto con conducente che stanno rischiando di chiudere la propria attività, e le misure che dovrebbero essere inserite nella legge finanziaria per il settore del trasporto sono le questioni calde per l’inizio del nuovo anno. Parola di Paolo Uggè, vicepresidente di Conftrasporto e Confcommercio che nel suo “bilancio di fine anno” pubblicato on line sul sito conftrasporto.it ha definito in particolare la situazione dei noleggiatori “particolarmente delicata”, mettendo in guardia dalle facili promesse di chi “senza tener conto della realtà rischia di non tutelare gli operatori rappresentati” sostenendo che in pochi giorni si potrà raggiungere la riforma del settore. Continua a leggere

Le 10 auto più rottamate nel 2018: guidano la classifica Fiat Punto, Panda e Ford Fiesta

Fine anno, tempo di bilanci. Anche per le rottamazioni auto. A dirci quali sono stati i modelli più “scartati” dagli italiani  è la graduatoria stilata dai responsabili dell’osservatorio sulla ricerca dell’auto online del portale DriveK che vede sui tre gradini più alti del podio Fiat Punto, Fiat Panda e Ford Fiesta, seguite dalla Lancia Ypsilon, che scende dal podio rispetto al 2017, Volkswagen Golf, l’auto più venduta in Europa, Opel Corsa, Ford Focus, Citroën C3, Renault Clio e Mercedes-Benz Classe A. Continua a leggere

“Di Maio schiavo dei tassisti”. E gli Ncc bruciano in piazza il fantoccio del vicepremier

Schiavo dei tassisti. È questa la scritta fatta su un cartello messo in mano a un fantoccio con le sembianze del  vicepremier Luigi Di Maio che dopo essere stato esposto, è stato prima impiccato e poi bruciato in piazza. Una scritta e gesti che bastano per comprendere quanto stia salendo la tensione nella protesta che i titolari di imprese di noleggio di auto con conducente, gli Ncc come vengono chiamati, hanno riportato in piazza a Roma appellandosi al presidente della Repubblica Sergio Mattarella  per chiedere un confronto sulle norme varate dal governo “contro”  la categoria. Continua a leggere

Infrastrutture per far crescere un Paese. La Cina dà l’esempio costruendo 180 hub logistici

Leggere e informarsi aiuta spessissimo a capire. Per chi (dai semplici cittadini ai presunti esperti fino agli uomini di Governo…) non ha mai ben capito il ruolo delle infrastrutture (strade e ferrovie, porti e aeroporti…) dalla Cina arriva una notizia da leggere: è quella che riguarda il nuovo programma elaborato dal ministero dei Trasporti cinese e dalla National development and reform commission che prevede la costruzione, entro il 2025, di 180 hub logistici in tutto il Paese, 30 dei quali saranno operativi già entro due anni. Un progetto per potenziare la rete e ridurre i costi della filiera logistica, portandoli al 12 per cento del prodotto interno lordo contro il 14,5 per cento registrato nel 2017. Continua a leggere

La nuova via della Seta passa da Como grazie a un nuovo “percorso” aperto dalla Fai

La nuova via della Seta non poteva non “passare” da Como, maggiore polo produttivo di alto livello in Italia. Ed è proprio nella città che ospita il Museo didattico della Seta, nato per illustrare la storia dell’industria serica comasca, che ha fatto tappa una delegazione cinese giunta in Italia nell’ambito del progetto “Via della seta” per una serie di seminari e conferenze sul tema della mobilità e dei collegamenti tra i due Paesi. Continua a leggere

Un lavoro? Il Piemonte ne offre 100 a chi vuol guidare i camion (e ha voglia di lavorare)

Il  Piemonte Orientale è pronto a dare lavoro ad almeno cento autisti di veicoli industriali immediatamente disponibili. A confermare come per chi ha davvero voglia di lavorare (e non magari di restare a casa a fare il mantenuto dallo Stato) le opportunità ci siano  è  il direttore di Confartigianato Imprese Amleto Impaloni, sottolineando come oggi “l’Italia sconti una scarsa predisposizione dei giovani verso il mestiere dell’autotrasportatore, che ha fama di esser un lavoro duro e per il quale occorrono abilitazioni e patenti professionali complesse e costose. Un mestiere”, ha aggiunto Amleto Impaloni, complesso, molto diverso dal passato, legato sì alla conduzione del mezzo ma anche all’elettronica delle nuove applicazioni specifiche e alle nuove mansioni che l’autista deve svolgere e sempre di più svolgerà nel futuro”. Continua a leggere

Tav bocciata all’esame costi-benefici? Se non è economicamente sostenibile sarà cancellata?

Il progetto per la Tav sta per deragliare? L’ipotesi è tutt’altro che da escludere a giudicare dai risultati dell’analisi costi-benefici commissionata dal governo per valutare la  nuova linea ferroviaria Torino-Lione e  che avrebbe giudicato il progetto economicamente non sostenibile. Continua a leggere

Fate “scaricare” alle imprese il 250% del costo d’acquisto dei Tir e l’autotrasporto ripartirà

Esistono incentivi e incentivi: alcuni capaci di muovere appena i mercati altri di mettere il turbo alle compravendite. A quest’ultima categoria appartiene di diritto un iperammortamento del 250%, come quello introdotto nella legge di Stabilita e in vigore per tutto il 2018 per favorire l’acquisto di muletti, ovvero i carrelli elevatori (ma anche altri beni) scaricando ai fini fiscali il 150% in più del valore di acquisto e portando in ammortamento non il 100%, ma il 250%. Continua a leggere