ECall obbligatorio sulle auto nuove: in caso di incidente stradale i soccorsi arriveranno da soli

Ancora pochi mesi e sulle strade verrà fatto un passo in avanti sul percorso che porta nella direzione della sicurezza. Dal 31 marzo 2018, infatti, sulle vetture nuove (auto e veicoli commerciali leggeri) sarà obbligatoriamente installato il sistema eCall, il dispositivo che in caso di incidente o di uscita di strada chiede automaticamente l’invio dei soccorsi, segnalando la posizione precisa del mezzo, oltre a diverse altre informazioni. 
Il sistema chiama automaticamente il 112 nel momento in cui constata “la perdita di conoscenza degli occupanti”, spiega ansa.it, ma il numero di emergenza europeo può essere contattato anche “direttamente dal guidatore o da uno dei passeggeri, premendo un pulsante posizionato nell’abitacolo”. Secondo quanto previsto dalla normativa, approvata dal Parlamento europeo ad aprile 2015, “il sistema deve poter indicare il tipo e le dimensioni dell’operazione di salvataggio necessaria, l’esatta posizione della macchina o del furgone, la direzione di viaggio (importante sulle autostrade), se il guidatore è o meno in stato di incoscienza o, comunque, non è in grado di effettuare una telefonata. Tra le altre informazioni fornite ai servizi di emergenza ci sono il tipo di veicolo, il combustibile utilizzato, il momento dell’incidente, il numero di passeggeri e se si sono attivati gli airbag di bordo”, si legge su ansa.it.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “ECall obbligatorio sulle auto nuove: in caso di incidente stradale i soccorsi arriveranno da soli

  1. Non mi trovo d’accordo con questo dispositivo per la mancanza di leggi certe europee sul reale utilizzo improprio dello strumento,si veda infatti la mancanza totale di una verifica sulle centraline che, a tutti noi ,creano problemi senza alcun dubbio sono possibili per la rintracciabilità satellitare delle stesse. Troppe casualità si verificano su veicoli che non fanno il tagliando nelle case madre del veicolo .Giusto oggi sono state fatte rivelazioni da Generale gf che riguardano micro chip nei server di banche che avevano modo di essere utilizzati in modo improprio!! La tecnologia DEVE essere sicura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *