Camion vecchi, pericolosi e inquinanti: ma come cambiarli se il Governo taglia le risorse?

Le risorse destinate all’autotrasporto per il 2018 non vanno tagliate. A chiedere che vengano mantenute sono i rappresentanti di Anfia, Federauto e Unrae che in una lettera inviata al ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Graziano Delrio, paventando la riduzione delle risorse destinate all’autotrasporto in sede di esame della Legge di bilancio 2018, ribadiscono “la necessità che i fondi destinati al comparto non vengano ridotti in alcun modo, stante la loro dimostrata importanza, determinante nel sostenere gli investimenti e lo sviluppo del parco circolante italiano dei veicoli industriali dei rimorchi e semirimorchi, pesantemente obsoleto, verso la necessaria sostenibilità economica ed ambientale. Continua a leggere

Il triangolo d’emergenza si proietta verso il futuro: un italiano lo trasforma in ologramma

La tecnologia serve per vivere meglio, per trovare soluzioni semplici e rapide anche nei momenti di difficoltà. E i problemi, quando si viaggia, possono presentarsi in un attimo. Come l’auto in panne, da segnalare a chi arriva con il triangolo d’emergenza, che in futuro potrebbe diventare super tecnologico. Un italiano, Fabio Lettieri, ha inventato Holo, un triangolo di tipo olografico in grado di proiettare di notte il segnale di pericolo fino a 30 metri di distanza semplicemente posizionando il dispositivo sul retro del veicolo. Un’auto, ma anche una moto. Continua a leggere

“Lavorare alla Fai è stato un viaggio bellissimo”. Il saluto di Nadia alla “famiglia di ex colleghi”

Ci sono ambienti e colleghi di lavoro dai quali può risultare difficile separarsi, magari al momento d’andare in pensione. Addirittura difficilissimo se quei colleghi negli anni sono diventati una grande famiglia, sempre pronti ad aiutarsi l’uno con l’altro, a far diventare il problema di uno quello di tutti, a trovare insieme la soluzione. Per ripartire il giorno dopo, col sorriso sulle, labbra, per una nuova giornata di lavoro. Per Nadia Benaglia, pronta a lasciare la sua scrivania alla Fai di Bergamo, dove ha trascorso gli ultimi 18 anni di lavoro, per andare in pensione, non è stato facile trovare le parole per salutare  quella che ha sempre considerato una famiglia felice e una squadra imbattibile. Ma alla fine le ha trovate: mettendole per iscritto in una lettera (perché con i discorsi non è mai stata troppo brava) in cui ha condensato tutta la passione, l’attaccamento, l’orgoglio di aver fatto parte della Fai di Bergamo. Continua a leggere

Chi cerca l’auto nuova può spendere in media 22.800 euro. Le donne vogliono risparmiare

Il budget medio per acquistare un’auto nuova è di 22.800 euro. Lo sostiene uno studio dell’Osservatorio sulla ricerca dell’auto online del portale DriveK svolto su un campione di 200mila ricerche organiche effettuate dagli italiani nei primi dieci mesi del 2017. Gli uomini vogliono spendere di più, 23.800 euro, mentre le donne si “accontentano” di auto con un costo più contenuto, 18.000 euro.  Continua a leggere

Trasporti eccezionali bloccati. Ciocca: “Serve un portale europeo con indicati gli itinerari sicuri”

Realizzare un portale europeo dedicato al rilascio delle autorizzazioni per il trasporto eccezionale con indicati gli itinerari sicuri. È la strada indicata dall’europarlamentare della Lega Nord, Angelo Ciocca, per superare gli innumerevoli ostacoli che i trasportatori trovano sulla strada quando devono chiedere un’autorizzazione. “In Italia”, spiega Ciocca, “l’iter per ottenere le autorizzazioni necessarie alla circolazione dei veicoli con trasporti eccezionali è lenta e macchinosa e comporta notevoli ostacoli alla normale attività delle aziende con gravi ripercussioni sulle attività economiche”. Continua a leggere

Nove anni di proroghe invece di una soluzione: la vergogna viaggia in taxi e Ncc

È una vergogna inaccettabile, per uno Stato che si definisce democratico, che dal 2008 si prosegua a colpi di  proroghe perché non si hanno la conoscenza o il coraggio d’intervenire per trovare una soluzione definitiva a un problema che vede contrapposti tassisti e noleggiatori con conducente, con questi ultimi “costretti”, da una teoria semplicemente demenziale, a rientrare in rimessa dopo ogni servizio. Da nove anni un articolo impone questa assurdità (ma altrettanto improponibile è pensare che i noleggiatori possano ottenere le licenze all’attività da Comuni fuori dalla Regione di residenza e offrire servizi in competizione con gli operatori locali…), ma invece di cancellarlo lo si aggira. Con una bella proroga per rinviare all’anno successivo la questione. Continua a leggere

Il cargo aereo cresce. E con questi interventi l’Italia vuole farlo volare sempre più in alto

“Il cargo aereo è in crescita, grazie a Malpensa, Fiumicino e Bergamo, ma deve superare gap nelle infrastrutture e nella burocrazia per essere un sistema nazionale di qualità europea”. Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, alla presentazione a Malpensa del Position Paper “Azioni per il rilancio del Cargo Aereo”. “Con il trasporto merci aereo”, ha spiegato Delrio, “viaggia il valore aggiunto dell’Italia, l’eccellenza del Made in Italy”. Continua a leggere

Bambini in braccio ai genitori e automobilisti senza cinture: i ricordi pericolosi degli anni 70

Cinture di sicurezza non allacciate, bambini trasportati liberamente in auto, moto guidate senza casco. Ci sono comportamenti pericolosi e vietati dal Codice della strada. Qualcuno ancora li mette in pratica, mentre altri si limitano a guardare al passato ricordando con un po’ di nostalgia come si viaggiava negli anni 70 e 80. E le cattive abitudini, secondo un sondaggio realizzato da Facile.it, “un pochino ci mancano”. Chi allora era un bambino ricorda di aver viaggiato in braccio al genitore sul sedile del passeggero (il 26 per cento) e “il seggiolino cui oggi ancoriamo i nostri figli era poco meno di un miraggio, lo usavano meno del 45 per cento dei genitori”. Continua a leggere

Bandi per finanziamenti all’autotrasporto: attenti a chi vi “guida” nella pratica in Europa

Per ottenere finanziamenti le imprese di autotrasporto non devono obbligatoriamente seguire la strada che conduce alle banche (rischiando peraltro un viaggio a vuoto, considerato che ottenere un aiuto economico dagli istituti di credito di questi tempi non è impresa particolarmente facile): è possibile rivolgersi all’Europa. “Strada anche questa non facilissima, ma percorribilissima”, come ha confermato Angelo Ciocca, europarlamentare membro della Commissione industria, energia e ricerca, che intervenendo al seminario “Accesso al credito e finanza agevolata”, organizzato dalla Fai Conftrasporto di Milano nella proprie sede di via Bacchiglione proprio per indicare agli associati possibili percorsi alternativi per reperire risorse finanziarie, ha però anche messo in guardia dai possibili “compagni di viaggio” con i quali intraprendere la strada verso i bandi europei.   Continua a leggere

La mappa degli incidenti: la strada più pericolosa per le auto è la Tangenziale Est di Milano

È la A51 Tangenziale Est di Milano la strada più pericolosa d’Italia per gli automobilisti. Nel tratto tra i chilometri 10 e 12 si verificano infatti 23 incidenti per chilometro ogni anno, mentre la media nazionale sulle strade extraurbane è di 1,9 incidenti km/anno. Lo spiega l’Aci, che ha presentato lo studio “Localizzazione degli incidenti stradali 2016” che analizza i 36.885 incidenti (1.159 mortali), 1.264 decessi e 59.886 feriti, avvenuti su circa 55.000 chilometri di strade italiane. Su 10 incidenti, 7,5 avvengono sulle strade urbane e 2,5 su extraurbane. Continua a leggere