Rubati tre furgoni a Milano. E nell’era della paura di attacchi terroristici è subito allarme

Il furto di tre furgoni nell’arco di tre giorni a Milano una volta non avrebbe certo fatto notizia. Oggi, nell’era del terrore attentati, lo fa eccome. È diventato addirittura “un fatto da tenere in seria  considerazione”, visto che “i terroristi che hanno attaccato molte città europee sono interessati alla dinamica omicida del camion che investe la folla e l’attenzione deve essere massima”, come ha affermato Gianni Sammarco, esponente di Alternativa Popolare, “denunciando come “ nel capoluogo lombardo, tra il 4 e il 6 settembre, siano stati rubati tre furgoni modello Ducato che hanno il logo di una nota ditta internazionale di trasporti, informativa diffusa dalla questura che ha allertato Digos, Carabinieri e Guardia di Finanza. Continua a leggere

Piano straordinario della mobilità turistica al via. L’Italia apre nuove strade ai visitatori

Parte il “Piano straordinario della mobilità turistica” e lo fa con una conferenza stampa di presentazione in programma martedì 12 settembre alle 9.45 a Roma nella sala biblioteca del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in via Nomentana, 2 alla presenza del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio e di Dario Franceschini, ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.  Continua a leggere

L’Alta velocità farà viaggiare l’occupazione. Le associazioni di lavoratori lo spieghino al sindaco

L’Alta Velocità è un’opera che può garantire crescita, occupazione e sviluppo per il territorio e i rappresentanti delle associazioni di rappresentanza di Torino e del Piemonte, che da sempre sostengono l’opportunità della Torino-Lione, dovrebbero spiegarlo al sindaco Chiara Appendino. È questo, in sintesi, l’appello lanciato dal vicepresidente della Commissione Trasporti, senatore Stefano Esposito, dopo l’annuncio, da parte di esponenti del Movimento 5 stelle, di voler bloccare l’opera in caso di vittoria alle prossime elezioni elettorali.   Continua a leggere

Crociere extralusso, Silversea commissiona a Fincantieri la nuova nave da 310 milioni di euro

Dice un detto che “quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare”. Un altro detto, “varato” appositamente per la cantieristica navale, potrebbe invece affermare che “quando il progetto diventa extralusso, Fincantieri comincia a progettare”. Già, perché quando si tratta di realizzare gioielli per la navigazione in crociera, guarda caso, la scelta cade puntualmente sulla cantieristica d’autore “made in Italy”. È successo anche con Silver Moon, la gemella di Silver Muse che Silversea ha commissionato a Fincantieri firmando un contratto del valore di circa 310 milioni di euro. Una nuova ammiraglia che verrà varata nel 2010 e che suggella, come scrive il portale www.mareonline.it) “un rapporto di fiducia fra la compagnia di crociere a 5 stelle timonata da Manfredi Lefebvre d’Ovidio e i cantieri guidati dall’amministratore delegato Giuseppe Bono”. Continua a leggere

Confitarma, iniziate le manovre per salvare l’unità. Grimaldi: “Dividersi non serve”

“Dividere il nostro mondo è il contrario di quello che serve in questo momento”. È un appello all’unità quello lanciato nei giorni scorsi dal presidente uscente di Confitarma Manuel Grimaldi. Secondo Il Messaggero, sono partite le “grandi manovre per salvare l’unità di Confitarma: il fronte che guarda a Manuel Grimaldi corteggia infatti i fuoriusciti come Cesare D’Amico e Stefano Messina, pronto a offrire loro anche vicepresidenze pesanti nel direttivo”.  Continua a leggere

Sani Trasporti, se il pomodoro italiano è così famoso il merito è anche loro…

Che Pablo Neruda con la sua “Ode al pomodoro” abbia contribuito a diffondere nel mondo la leggenda di uno dei prodotti alimentari più buoni, conosciuti, non c’è dubbio. Ma altrettanto certo è che se il “sugo” più amato al mondo ogni giorno arriva su milioni di tavole il merito è anche di un’azienda di autotrasporti della provincia di Parma, terra che da oltre un secolo, per tre mesi l’anno, fra luglio e settembre, vede rivivere la magia della raccolta del famoso “rotondo”: il pomodoro da sugo la cui coltivazione da un secolo si alterna a quella del frumento, in uno scambio vitale in cui ciascuna delle due piante restituisce al terreno ciò che l’altra toglie, donando ai prodotti di questa terra fertilissima caratteristiche e sapori unici. L’azienda è la Sani Trasporti, fondata nel cuore pulsante della Food Valley negli Anni 50 da Enzo Sani, per essere poi guidata dai tre figli, Franco, Ivo e Giampietro, di 56, 52 e 49 anni, che hanno trasportato l’impresa di famiglia verso nuovi traguardi, fino a garantire, ogni estate, durante la raccolta e la lavorazione, qualcosa come  il carico e la consegna di duecentomila tonnellate di pomodori destinati a condire pastasciutte e insaporire migliaia di ricette.  Continua a leggere