Il cartello stradale è troppo complicato, giudice annulla una multa per eccesso di velocità

Il cartello è poco chiaro e non permette agli automobilisti di abbassare la velocità in tempo. Con questa motivazione, il giudice Catherine Moore della Corte suprema della Contea di King ha cestinato una multa di 234 dollari per eccesso di velocità che la città di Seattle aveva inviato a Jason Canfiel, reo di aver guidato a 28 miglia all’ora in una zona scolastica, dove il limite era di 20 miglia. Un limite che, però, bisogna rispettare solo a determinate condizioni.

Come spiega Seattletimes.com (clicca qui per leggere l’articolo e per vedere la foto del cartello incriminato), dopo aver invano fatto ricorso alla corte municipale di Seattle, l’automobilista si è rivolto alla Corte suprema della Contea di King che ha invertito la decisione della corte comunale. Il cartello in questione dice che il limite di 20 miglia all’ora è da rispettare “in caso di presenza di bambini” oppure quando la luce lampeggiante è accesa. Troppe indicazioni, secondo il giudice, che ha deciso di annullare la multa.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *