Trasporti eccezionali, la Lombardia dovrà indicare in Internet strade e ponti percorribili

Presto in Lombardia le imprese di autotrasporto potranno veder ridotti i tempi di rilascio delle autorizzazioni al trasporto eccezionale sulla rete viaria di competenza di Province e Comuni? Ad alimentare la speranza è arrivata, il 16 maggio, l’approvazione da parte del  Consiglio regionale della Lombardia della Legge di semplificazione 2017 che tra le altre iniziative prevede, all’articolo 18 proprio  una disposizione relativa ai trasporti eccezionali, rallentati incredibilmente negli ultimi mesi dopo i crolli di di alcuni cavalcavia che hanno di fatto quasi paralizzato l’attività. La nuova norma norma stabilisce che gli enti pubblici provvedano a pubblicare, sui rispettivi siti internet istituzionali, la cartografia o gli elenchi delle strade di competenza percorribili dai veicoli eccezionali e dai trasporti in condizioni di eccezionalità, con l’indicazione dei limiti di transito (massa, sagoma o altri vincoli); questa pubblicazione sostituirà i nulla osta e i pareri di questi enti, per cui la tempistica per ottenere le autorizzazioni finirà con il beneficiarne. Entro 60 giorni dalla pubblicazione della disposizione  nel Bollettino ufficiale della Regione Lombardia, la Giunta regionale dovrà definire le specifiche tecniche per la redazione di questi atti.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *