Camionisti dal cuore grande, si raccolgono fondi per comprare un pulmino per i bambini malati

Nel cuore dei camionisti non ci sono solo la strada da percorrere, il carico migliore, i fatturati, le spese. C’è anche la solidarietà, l’attenzione a chi è più sfortunato, la vicinanza a chi sta combattendo una battaglia durissima. L’ennesima dimostrazione del cuore grande degli autotrasportatori è arrivata nello scorso fine settimana. Gli “Scappati da casa team truck”, un gruppo di trasportatori di Piacenza che ha costituito una onlus per raccogliere fondi per beneficenza destinati al supporto dei bambini ricoverati all’istituto oncologico dell’ospedale di Pavia, ha infatti organizzato una manifestazione, riuscitissima.  Continua a leggere

Revisioni dei mezzi pesanti, il ministero detta nuove regole poi ci ripensa e sospende tutto

Occorre trovare delle soluzioni adeguate alle problematiche portate all’attenzione della Direzione generale negli incontri tenuti con le associazioni di categoria interessate. Con questa motivazione la Direzione generale per la Motorizzazione del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha sospeso a tempo indeterminato l’entrata in vigore delle nuove procedure operative e informatiche previste dalla circolare con la quale lo stesso ministero, il 27 febbraio scorso, aveva riscritto le “regole del gioco” per la revisione dei mezzi pesanti, di massa superiore alle 3,5 tonnellate, al fine di garantire uniformità dei controlli su tutto il territorio nazionale e maggior sicurezza. Continua a leggere

Dalla “prima volta” alla vittoria dello scudetto, ecco i ricordi più belli legati all’auto

Maledetta auto, che mi fai innervosire quando stiamo insieme in coda. Benedetta auto, che mi fai tornare alla mente ricordi favolosi. Già i ricordi. È proprio questo il tema di un sondaggio realizzato da Facile.it, il comparatore italiano di assicurazioni. Il sito ha chiesto a circa mille utenti qual è il ricordo più bello legato all’auto. Sono tantissimi, il 42 per cento, quelli che associano la macchina al “più bel viaggio” della vita. Una percentuale che sale fino al 44,6 per cento tra le donne. Ma in auto si sono verificati altri splendidi avvenimenti. Al secondo posto nella classifica dei momenti importanti vissuti in auto, c’è quello in cui si è saputo di aver trovato lavoro (15,7 per cento).  Continua a leggere

Passeggere violentate dai conducenti: neppure questo basta a regolamentare il servizio?

Sono anni che Conftrasporto chiede ai rappresentanti dei vari Governi di affrontare la riforma del trasporto pubblico offerto da taxi e da noleggiatori con conducente. Ma nulla si è mosso lasciando spazio a ogni possibile conseguenza. Comprese le comiche finali alle quali siamo giunti oggi, visto che il tribunale di Roma, dopo aver stabilito il blocco totale dei servizi resi dalla piattaforma Uber (società pronta a “vendere” servizi di trasporto persone con una semplice App), con una nuova sentenza ha autorizzato invece la piattaforma a operare. Una situazione che pone diversi interrogativi, alcuni dei quali allarmanti. Sull’attività di Uber si sono dette molte cose e non solo in Italia.  Continua a leggere

Pagheremo l’assicurazione dell’auto solo per il numero di chilometri che avremo percorso

Presto pagheremo l’assicurazione dell’auto solo per quanto l’avremo effettivamente guidata? Potrebbe avvenire entro il 2020 grazie alle polizze assicurative telematiche con pagamento legato all’impiego effettivo della vettura. Una realtà di cui oggi già possono usufruire milioni di utenti che potrà far risparmiare fino al 30 per cento della spesa, come sottolinea sottolinea uno studio di Octo Telematics, primo provider globale di servizi telematici per il settore delle assicurazioni auto. Una vera e propria rivoluzione resa possibile da un parco veicoli sempre più tecnologicamente avanzato con i software attualmente utilizzati nella telematica sche già sono in grado di facilitare l’ingresso nella nuova era dell’assicurazione. Continua a leggere

Polizze Rc auto in Internet? Occhio a questi siti: non hanno avuto l’autorizzazione a proporle

A volte conviene, in altri casi si rischia una colossale fregatura. Cercare la polizza Rc auto su internet può portare a risultati diversi. C’è chi risparmia, ma anche chi paga per niente. Ci sono siti, infatti, che propongono polizze, ma che in realtà non lo possono fare. Martedì mattina, l’Ivass, l’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, ha reso noto che è stata “segnalata la commercializzazione di polizze Rc auto, anche aventi durata temporanea, tramite il sito internet www.aronabroker.it”, sito “non riconducibile ad alcun intermediario assicurativo iscritto nel Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi”. Non è l’unico, visto che lunedì l’Ivass aveva segnalato un altro sito internet, www.assicurazionigf.it.  Continua a leggere

I motociclisti “aggiustano” le strade: arriva la web app per segnalare le criticità all’Anas

Le segnalazioni dei motociclisti sono fondamentali e proprio grazie a loro si può aumentare la sicurezza di chi viaggia su due ruote. In questi giorni è stata lanciata “In moto con Anas”, una web app nata per permettere ai motociclisti di inviare segnalazioni sullo stato di manutenzione delle strade o su eventuali criticità individuate lungo i percorsi fatti. Il progetto sperimentale, spiega l’Anas, è “rivolto ai motociclisti che percorrono alcune delle più belle e panoramiche strade statali italiane. Strade che corrono in territori particolarmente suggestivi e che ben si prestano al mototurismo: dai valichi di montagna ai percorsi che fiancheggiano alcune delle zone naturalistiche italiane più famose, dagli itinerari affacciati sui laghi alle strade litoranee a picco sul mare”.  Continua a leggere

Il Kamasutra in auto diventa Kar_masutra: una 500 speciale è l’ultima provocazione di Lapo

C’è chi ci prova a fare il Kamasutra in auto. C’è chi ci riesce, ma c’è anche chi si accontenta di posizioni più semplici. Dal Kamasutra in auto al Kamasutra sull’auto il passo non è così breve. Ma c’è chi, come Lapo Elkann, non si fa intimidire. Così, sul suo profilo Instagram, ha postato un’immagine di una Fiat 500 decisamente particolare. Sulla carrozzeria ci sono infatti le posizioni del Kamasutra.  Continua a leggere

Treni nuovi per i pendolari, Trenitalia ha lanciato un bando per acquistarne altri 135

Scade il 7 luglio il bando, che prevede anche la manutenzione per 15 anni, per l’acquisto di 135 treni diesel dedicati ai pendolati. Il bando, spiega Trenitalia, “segue la procedura, conclusasi il 28 giugno 2016, per l’affidamento della costruzione di nuovi treni destinati ai pendolari. Tra i maggiori player del mercato sono risultati aggiudicatari, per un importo di 4 miliardi circa, Alstom, per un lotto di 150 treni a media capacità (minimo 200 posti a sedere), e Hitachi Rail Italy, per un altro lotto di 300 treni ad alta capacità (minimo 450 posti). I primi 30 treni diesel della nuova gara saranno destinati alle regioni Toscana, Sicilia e Sardegna”. I treni del nuovo bando sono di due tipologie, da 200 e 300 posti a sedere. L’investimento è di 1 miliardo e mezzo di euro.  Continua a leggere

Il car sharing funziona, boom di iscritti e di noleggi. Ma in che condizioni conviene davvero?

Grazie al car sharing, due utilizzatori su dieci hanno rinunciato all’auto di proprietà. È questo una tra le tante indicazioni emerse dalla ricerca “Il Car sharing in Italia: soluzione tattica o alternativa strategica?”, condotta da Aniasa, l’associazione nazionale industria dell’autonoleggio e servizi automobilistici e dalla società di consulenza strategica Bain & Company. Secondo la ricerca, a fine 2016 il “fenomeno è in grande sviluppo in diverse città italiane”, con 1.080.000 tessere di iscrizione (+70 per cento rispetto al 2015), 6.270.000 noleggi (+33 per cento) e una flotta di 6.000 veicoli (+33 per cento).  Continua a leggere