I 5 Stelle spingono per portare le merci sui treni: “L’autotrasporto inquina e viene agevolato”

“In Italia oltre l’80 per cento delle merci viaggia su gomma e solo il 5-6 per cento su ferro. In Francia e Germania la percentuale delle merci trasportate su rotaia arriva fino al 23,4 per cento, in Svizzera addirittura al 50 per cento! Il trasporto su gomma inquina e aumenta i consumi energetici, il traffico e gli incidenti stradali. Eppure, nonostante questo, viene agevolato con sgravi fiscali e incentivi diretti e indiretti”. Lo scrive il Movimento 5 Stelle sul blog di Beppe Grillo.  

“Per rendere il nostro Paese concorrenziale rispetto ad altre direttrici europee, bisogna ripensare il sistema logistico e del trasporto delle merci”, si legge. “Dobbiamo aumentare la sua sostenibilità ambientale e renderlo più funzionale. È necessario un suo ripensamento complessivo e una nuova strategia che coinvolga anche il mondo delle imprese. Per il MoVimento 5 Stelle gli incentivi da soli non bastano: occorre lavorare sul potenziamento dei nodi logistici e delle infrastrutture ferroviarie, sui collegamenti ferroviari tra le città e sugli assi ferroviari, minimizzando il consumo di suolo. Sei disponibile a incrementare le infrastrutture di collegamento ferroviario con porti e interporti per favorire la transizione del trasporto merci dalla gomma al ferro?”.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “I 5 Stelle spingono per portare le merci sui treni: “L’autotrasporto inquina e viene agevolato”

  1. In attesa di utopiche soluzioni il movimento 5 stelle sta a guardare e non capisce che non è demonizzando il trasporto su gomma che risolve nell’immediato le problematiche collegate al trasporto su rotaie. Sarebbe bello che si potessero trovare soluzioni da mettere a regime subito, anzi immediatamente ma ogni soluzione impatta su una tempistica che si aggira intorno ai prossimi 20/30 anni. Nel frattempo che facciamo? La Svizzera ha il 50% di trasporti su rotaie? Ma quanto è grande la Svizzera rispetto all’Italia? La Francia e la Germania hanno qualche montagna in meno da attraversare e forse un modo di governare più vicino alle esigenze dei propri cittadini. Tutti hanno soluzioni sulla bocca per fermare i camion ma quando i camion minacciano di fermarsi veramente tutti proprio tutti vanno in fibrillazione. Come mai? Fatele ste’ rotaie per i treni merci, fate funzionare anche il trasporto via mare e noi trasportatori saremo ben felici di adeguarci alle nuove modalità di trasporto e anche a cambiare mestiere…siamo mentalmente molto flessibili. Ma smettetela di additarci come il male dei mali perchè una vera soluzione non la riuscite a trovare e quindi se potete fateci fare il nostro mestiere perchè è utile e necessario all’economia del nostro paese e della collettività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *