Migliaia di tassisti scioperano e chiedono al Governo di imporre regole chiare a Uber

“Chiediamo al governo una regolamentazione che ci protegga contro la concorrenza di società alternative di trasporto come Uber”. Ad avanzare la stessa richiesta che da mesi in Italia viene rivolta dalle associazioni di categoria, sono stati i  tassisti di Madrid e Barcellona che hanno attuato uno sciopero di protesta contro le società pronte a partire alla conquista del mercato utilizzando una semplice App sul telefonino che contente di prenotare un “passaggio”. Nella capitale spagnola i taxi si sono astenuti dal lavoro per due ore bloccando alcune vie del centro. A Barcellona lo sciopero è durato invece 12 ore creando disagi ben maggiori, in particolare ai viaggiatori all’aeroporto e nelle principali stazioni ferroviarie. Oltre  3mila lavoratori hanno partecipato a una manifestazione convocata da sei sindacati del settore nella piazza dell’Arco di Trionfo nel centro di Barcellona, mentre 1500 persone hanno partecipato a una manifestazione di protesta parallela davanti al municipio di Madrid.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *